Stampa Applicazioni

DOSAGGI PRECISI E AFFIDABILI

Predeterminatori con ingressi impulsivi con modalità di funzionamento stand-alone o auto-manuale per PLC. La proposta di Seneca.
di Emilio Bosco

La linea batch controller SENECA S20N1 e S21N (www.seneca.it), recentemente rinnovata, rappresenta una soluzione economica, semplificata e sicura per l’automazione di processo. Muniti di membrana frontale in policarbonato da 72 x 144 mm con 2 display numerici a 5 cifre a LED rossi ad alta luminosità (uno per la visualizzazione dei Set l’altro per la visualizzazione dei dosaggi), 7 LED di indicazione degli stati di funzionamento, 3 ingressi digitali di controllo (start, stop, reset) e 6 pulsanti per la programmazione frontale, S20N1 e S21N1 acquisiscono segnali digitali e impulsivi da contatto pulito, contatto reed, transistor NPN, sensore namur, sensore ad effetto hall o sensore fotoelettrico.

 

CARATTERISTICHE DISTINTIVE

S20N1 e S21N1 sono sistemi di dosaggio in esecuzioni standard da frontequadro, Ex, IP65. Sono caratterizzati inoltre dalla disponibilità di due uscite digitali relè SPDT, una porta RS485 per comandi remoti e interfaccia ModBUS, una porta RS232 per stampante a impatto (modello S21N1), un connettore Micro USB per aggiornamento software, una scheda opzionale di comando per la gestione di lampade e pulsanti esterni e un set di schede autoalimentate per l’amplificazione del segnale di ingresso.

 

Gestione multi-ricette da comando remoto (PLC) o locale (stazione auto-manuale).

 

MODALITA' DI FUNZIONAMENTO

I sistemi sono concepiti per controllare sonde di misura e azionare valvole o motori in modo da gestire processi di dosaggio, riempimento, prelievo e rigenerazione dei fluidi in forma automatica, temporizzata ed estremamente precisa, oltre a fornire la totalizzazione totale dei dosaggi impostati. I batch controller S20N1 e S21N1 possono essere utilizzati come unità di dosaggio stand-alone o come stazione “auto-manuale”.

In questa seconda modalità agiscono come unità di controllo locali in modo da correggere, integrare o interrompere “manualmente” i dosaggi comandati via remoto dal PLC (con collegamento RS485 ModBUS). Vengono cosi migliorate la flessibilità e la ridondanza del sistema, la capacita di dosaggio e di sviluppo ricette, l’efficienza energetica dei processi controllati.

 

SCHEMI APPLICATIVI

Nell’ambito dei numerosi campi di applicazione nell’automazione di processo (per esempio trattamento acque, Oil & Gas, produzione di vino e alcolici, Food & Beverage, farmaceutico e bioingegneria, produzione colle, solventi e diluenti), una delle più interessanti possibilità di impiego dei batch controller SENECA S20N1 – S21N1 è data dalla modalità uso “auto-manuale” in base alla quale il PLC comanda da remoto il processo di carico e scarico di una serie di reattori multipurpose per l’industria chimica. In questo caso il controllo del PLC può essere bypassato o sospeso dal controllo locale gestito dal batch controller. Quest’ultimo potrà dunque modificare, bloccare e riavviare i dosaggi, aumentando di fatto la capacita di sviluppo ricette e l’efficienza dell’intero sistema. Altro tipico schema applicativo è dato da un sistema di dosaggio e misura per il carico di un camion cisterna. Il batch controller registra i segnali impulsivi di flusso e le uscite di controllo di valvole e pompe per garantire l’esatto dosaggio secondo lotti predefiniti.

 

Controllo batch per riempimento camion cisterna.