Automotive - CES 2018: ZF verso la guida autonoma
11/01/2018

In occasione di CES 2018 (www.ces.tech) in programma dal 9 al 12 gennaio a Las Vegas, ZF (www.zf.com) sottolinea la sua posizione di partner innovativo e affidabile per la collaborazione e lo sviluppo nell’ambito della tecnologia per la guida autonoma. In un solo anno, la scatola di comando ProAI dell’azienda, dotata di funzionalità di intelligenza artificiale, è passata da un’idea a un sistema pronto per la produzione. ZF ha sviluppato la sua tecnologia ProAI insieme a NVIDIA. Per tutta la durata di CES 2018, utilizzando un veicolo di prova equipaggiato con questa tecnologia e con un’importante serie di sensori, l’azienda presenterà un’architettura hardware e software modulare e scalabile, per applicazioni di guida completamente e altamente automatizzata.

Un produttore cinese di auto sarà il primo cliente a installare la scatola di comando in un veicolo con caratteristiche di guida autonoma, grazie a un progetto di collaborazione che vede coinvolte ZF, NVIDIA e Baidu. Questa rete aperta di collaborazioni – parte integrante dell’Ecosistema Vision Zero di ZF – sta dimostrando di essere un fattore di successo per l’azienda, sia in termini di raggiungimento del proprio obiettivo strategico a lungo termine di un mondo senza incidenti ed emissioni, sia a livello di opportunità di espansione delle attività.

“Siamo sulla buona strada in termini di tecnologie orientate al futuro,“afferma Michael Hankel, member of the Board of Management di ZF Friedrichshafen AG. “Siamo felici di aver ottenuto il nostro primo ordine per la produzione in serie. Significa che siamo all’avanguardia nella democratizzazione della guida autonoma sul mercato della mobilità di massa. E questa è la conferma del ritmo e dell’affidabilità della nostra capacità di innovazione.”

Solo un anno dopo che ZF e NVIDIA hanno presentato il loro progetto congiunto per lo sviluppo di una scatola di comando dotata di funzionalità di intelligenza artificiale, oggi il supercomputer soddisfa tutti gli standard dell’industria automotive. Il veicolo di sviluppo di ZF presentato a CES è la dimostrazione che, associato a una serie completa di sensori, ProAI contribuisce a rendere reali le caratteristiche modulari e scalabili della guida autonoma.

“La nostra rete di collaborazioni sta accelerando la velocità dei nostri sviluppi e, allo stesso tempo, fornisce sbocchi per le innovazioni dei nostri partner,” afferma Hankel. “Siamo davvero in prima linea in un mercato estremamente dinamico, una caratteristica di vitale importanza oggi se si vuole essere riconosciuti come veri innovatori e vincenti.”

Negli ultimi mesi, ZF ha notevolmente rafforzato la sua posizione di fornitore di soluzioni. Ad esempio, l’azienda ha apportato ulteriori miglioramenti al proprio sistema di pagamento Car eWallet, che supporta l’adozione diffusa della elettromobilità consentendo agli utilizzatori di veicoli di usare la tecnologia per l’infrastruttura di ricarica. Car eWallet è ideale anche per gli utilizzatori di veicoli autonomi al momento del pagamento del parcheggio. Il sistema, che si basa sulla tecnologia blockchain, integra all’interno del veicolo i servizi basati su cloud e rappresenta una soluzione interessante per i fornitori, sia di servizi finanziari, sia di mobilità.



Precedente | Seguente


COMMENTI
Sondaggio
Quale tipologia di regalo preferiresti ricevere per le festività natalizie?

La rivista
Copertina Tecn'è Dicembre 2018

Copertina Supplemento Tecn'è Dicembre 2018

Eureka n.6 - 2018

Copertina The best of automation
Newsletter



Sponsor













































OpenFactory Edizioni
© 2018. Open Factory Edizioni s.r.l. - Via Bernardo Rucellai, 37/B - 20126 Milano - Phone +39 02 49517730 +39 02 49517731 - Telefax +39 02 87153767 - C.F. e P. IVA 07222610961
È vietato riprodurre qualsiasi parte delle pubblicazioni, foto e testi senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell'editore.
Editore e autori non potranno in nessun caso essere responsabili per incidenti e/o danni che a chiunque possano derivare per qualsivoglia motivo o causa,
in dipendenza dall'uso improprio delle informazioni qui contenute.

Redazione | Privacy Policy
Powered by Joy ADV