Manifestazioni – Sei scuole in gara a Expo Elettronica
12/01/2018

Sabato 13 e domenica 14 gennaio, a Expo Elettronica (www.expoelettronica.it), a ModenaFiere, cinque piccoli robot, interamente programmati da studenti modenesi, si sfideranno in un torneo di calcetto, in una gara di velocità, in un combattimento di sumo e a uscire da un labirinto: i giovani in gara sono del Corni e Città dei Ragazzi di Modena, Volta di Sassuolo, Levi di Vignola e Galilei di Mirandola. Partecipa anche l’istituto “G. Bruno” di Budrio, in provincia di Bologna.

Ma Expo Elettronica, nata da un’idea di Blu Nautilus (www.blunautilus.it) è anche sinonimo di fumetti e dischi, cosplayer, videogiochi, modellismo e nuove tecnologie open source: tanti settori tematici con un unico biglietto d’ingresso.

Non solo nativi digitali, ma veri e propri programmatori junior: gli studenti degli istituti tecnici Corni e Città dei Ragazzi di Modena, Volta di Sassuolo, Levi di Vignola e Galilei di Mirandola, così come quelli del G. Bruno di Budrio sono già in grado di costruire autonomamente piccoli robot e programmarli per renderli il più performanti possibile. Ma chi sa farlo meglio?

I sei istituti si sfideranno a Expo Elettronica: gli organizzatori della manifestazione, infatti, hanno donato a ogni scuola un robottino Printbot Evolution che i ragazzi hanno montato e programmato in classe; in fiera li faranno scendere in campo per misurarsi in quattro prove di abilità: line-follower, il robot deve seguire una linea nera nel più breve tempo possibile, robot-calcio, una sfida due contro due, l’obiettivo è fare goal, robot-sumo, vince il robot che spinge l’altro fuori dalla pedana di gara, e labirinto, bisogna guidare il robot fuori da un labirinto.

Il robot meglio programmato porterà la sua scuola sul podio, ma il premio sarà uguale per tutti gli istituti: una dotazione di libri tecnici da utilizzare nel corso dell’anno scolastico.

Il montaggio e la programmazione del robot contribuisce ad alimentare abilità come la creatività, il lavoro di squadra, il pensiero critico, abilità motorie e di progettazione 3D: non solo divertimento, dunque, ma il primo passo verso un’educazione tecnologica.

Quella modenese è solo la prima tappa delle “Olimpiadi robotiche”: ci saranno anche altri appuntamenti in giro per l’Italia e la finale si disputerà a maggio a Forlì.

Ma questa, come anticipato, è solo una delle proposte innovative che si possono trovare da sabato prossimo a Mo.Ma Modena Makers, lo spazio di Expo Elettronica dedicato ai makers – quelli che potremmo definire gli “artigiani digitali” – che si pone l’obiettivo di presentare una panoramica comprensibile a tutti sulle nuove opportunità che la tecnologia offre, ad oggi, per chi vuole confrontarsi con l’universo DIY (do it yourself).

Mo.Ma da spazio ai progetti di Istituti Tecnici, Associazioni e FabLab. Il pubblico potrà partecipare ai CoderDojo di scratch, visionare progetti realizzati di automazione realizzati con Arduino e Raspberry Pi, vedere all’opera le stampanti 3D, droni, partecipare ai mini talk di aggiornamento e approfondire i vantaggi del software libero e open source in una logica di condivisione del sapere tecnologico e artigiano.

Il cuore della fiera, naturalmente, è l’elettronica: oltre 300 espositori propongono migliaia di articoli di informatica, piccoli elettrodomestici, telefonia, tablet, home theatre, accessori per videogiochi, illuminazione, ricambi, minuteria e prodotti per l’hobbistica e il fai da te. Ma Expo Elettronica è anche sinonimo di modellismo, cosplay e videogiochi, grazie alle altre tre aree dedicate.

Mo.Del Modena Modellismo, nel padiglione B, è uno spazio riservato a questo hobby che coinvolge tantissimi appassionati grazie anche alle nuove possibilità aperte dalle tecnologie elettroniche open source, che rendono l’autocostruzione e la personalizzazione sempre più accurate e realistiche. Gli ambiti sono i più diversi, cosi? come il know how: aeromodellismo, automodellismo e slot, modellismo ferroviario, camion e mezzi d’opera, fuoristrada, drift, elicotteri.

Si spazia dal modellismo civile a quello storico e militare, statico o dinamico, elettrico o radiocomandato con automatismi più o meno sofisticati. Oltre all’esposizione, alle gare ed esibizioni saranno presenti alcune fra le principali aziende e commercianti leader nel settore del modellismo.

Cos.Mo Cosplay Modena è invece la versione 2.0 della tradizionale fiera del fumetto; una fiera a misura di cosplayer. Per tutto il weekend si svolgerà la mostra mercato del fumetto usato e da collezione che abbraccia tutti i gusti, da quelli “vintage” e tradizionali fino ai protagonisti delle più attuali serie giapponesi, con costumi, accessori e complementi ispirati al mondo dei fumetti.

Sulla scia dei cartoons asiatici nasce il Cosplay, che descrive l’hobby di divertirsi vestendosi come il proprio personaggio preferito e inscenando brevi esibizioni in cui i cosplayer recitano la parte del personaggio di cui indossano il costume. A Cos.Mo, grazie alla collaborazione con lo staff di B.H.C Best Horror Cosplay, è previsto un grande raduno Cosplay con animazioni, sfilate e tornei di videogiochi Complementare a Cos.Mo la Mostra Mercato del Disco, CD e DVD usato e da collezione.



Precedente | Seguente


COMMENTI
Sondaggio
Sei temi tecnologici animeranno sicuramente le discussioni in questo 2018, tematiche tutte correlate all’avvento della quarta rivoluzione industriale. Quale il più importante?

La rivista




Newsletter



Sponsor

































OpenFactory Edizioni
© 2018. Open Factory Srl - Via Bernardo Rucellai, 37/B - 20126 Milano - Phone +39 02 49517730 +39 02 49517731 - Telefax +39 02 87153767 - C.F. e P. IVA 07222610961
È vietato riprodurre qualsiasi parte delle pubblicazioni, foto e testi senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell'editore.
Editore e autori non potranno in nessun caso essere responsabili per incidenti e/o danni che a chiunque possano derivare per qualsivoglia motivo o causa,
in dipendenza dall'uso improprio delle informazioni qui contenute.

Privacy Policy
Powered by Joy ADV