Sistemi per produrre
AUTOMAZIONE INTEGRATA
01/04/2018

Merlo S.p.A. è un’azienda italiana che opera nel comparto delle macchine ad alto contenuto tecnologico con stabilimento produttivo a S. Defendente di Cervasca, in provincia di Cuneo.

Le soluzioni d’automazione complete, firmate Fastems, incidono sulla costruzione dei sollevatori telescopici Merlo, assicurando livelli di produttività massimi. Conosciuta e apprezzata in tutto il mondo quale fornitore di sistemi flessibili per produrre, Fastems opera anche nel campo della manipolazione dei singoli pezzi. L’unione di entrambe le tecnologie la rendono il partner ideale per soluzioni d’automazione integrata ed è anche per tale ragione che Merlo, realtà industriale italiana dinamica e all’avanguardia nella costruzione di macchine a elevato contenuto tecnologico e punto di riferimento internazionale nel campo dei sollevatori telescopici, ha scelto di adottare il sistema di produzione flessibile multilivello MLS di Fastems. La linea assicura una produzione completamente automatizzata, inclusa la finitura dei pezzi per il successivo assemblaggio, elevata efficienza, nonostante l’alto numero di particolari trattati, garantendo la massima produttività.

di Luigi Ortese

Fastems (www.fastems.com) non è solo conosciuta quale fornitore di sistemi automatizzati per la movimentazione dei pallet, ma è stata anche in grado di affermarsi con successo nel campo della manipolazione dei singoli pezzi già da molti anni. È proprio quando entrambe queste le tecnologie vengono combinate in un’unica soluzione per il cliente che è possibile garantire vantaggi tangibili, affermano in Fastems. Le diverse soluzioni approntate nei più svariati settori industriali dimostrano la validità di quanto detto e sono una prova tangibile che l’automazione integrata offerta da Fastems alle aziende partner si trasforma in un vantaggio tangibile sia a livello tecnologico sia economico.

Merlo S.p.A. è conosciuta in tutto il mondo per la produzione di sollevatori telescopici, come il modello riprodotto nella foto e costruito nello stabilimento cuneese dell’azienda.

PROBLEMA E SOLUZIONE

La produzione efficiente di sollevatori telescopici per l’edilizia, l’industria e l’agricoltura rappresenta una vera sfida, soprattutto in presenza di un’elevata integrazione verticale, poiché è necessario lavorare una grande varietà di pezzi diversi per produrre svariati componenti finiti, come, ad esempio, assali snodati, componenti della trasmissione, accessori per il braccio telescopico. Merlo S.p.A. (www.merlo.com) è un’azienda italiana che opera nel comparto delle macchine ad alto contenuto tecnologico e, in particolare, conosciuta in tutto il mondo per la produzione di sollevatori telescopici.

La società cuneese era in cerca di una soluzione altamente automatizzata, capace di garantire alte prestazioni nelle sue lavorazioni e, al contempo, in grado di gestire la produzione flessibile di una gamma molto diversificata di particolari. Inoltre, per produrre i pezzi da lavorare pronti per l’assemblaggio, questa soluzione automatizzata doveva anche occuparsi delle operazioni di finitura, integrando quindi processi quali il lavaggio e la sbavatura.

Progettando il sistema flessibile di lavorazione, l’FMS multilivello per Merlo S.p.A., Fastems ha adottato per il processo due navette MLS-XMD che, muovendosi indipendentemente lungo il corridoio del sistema lungo più di 74 m, collegano un totale di quattro centri di lavoro orizzontali, due robot per il carico dei pezzi sulle attrezzature, una macchina per lavaggio industriale e una cella robotizzata per la sbavatura. Al fine di gestire tutti dispositivi, senza determinare rallentamenti alla produzione, le due navette sono state potenziate per raggiungere la velocità di 210 m/min, pur mantenendo una capacità di carico di 2.500 kg. Il magazzino, suddiviso su cinque livelli, è stato studiato per ospitare circa 232 ceste per il materiale e 60 pallet macchina.

 

Merlo S.p.A. ha scelto Fastems quale partner per allestire una linea automatizzata e flessibile di produzione. Nell’immagine il nuovo pannello di controllo operatore touchscreen MMS. Nella foto in home page: una schermata del software gestionale MMS.

LA FINITURA DEL PEZZO

Una caratteristica peculiare della soluzione automatizzata ideata da Fastems è la possibilità di gestire, oltre alla movimentazione dei pallet macchina, anche le ceste materiali grezzi/finiti, integrando ulteriori applicazioni quali la sbavatura, il lavaggio e la codifica dei pezzi lavorati grazie a un sistema di marcatura laser inserito nel processo automatico.

Un esempio di tale integrazione è l’RFC, Robot Finishing Cell, di Fastems, una cella compatta per la sbavatura automatica dei diversi pezzi lavorati. Un robot FANUC M-710iC/70s – “cuore” della RFC studiata per Merlo –, con un raggio d’azione di 2.050 mm, si occupa infatti della sbavatura dei pezzi, intercambiando due elettromandrini, entrambi dotati di cambio utensile automatico. La cella di lavoro dispone inoltre di un magazzino utensili e di una tavola rotante progettata per ospitare direttamente il pallet macchina, capace quindi di effettuare le operazioni di sbavatura ancor prima che il pezzo venga scaricato dall’attrezzatura.

Il sistema flessibile di lavorazione allestito da Fastems per Merlo S.p.A. utilizza due navette MLS-XMD che si muovono indipendentemente lungo il corridoio dell’FMS lungo più di 74 m, collegando quattro centri di lavoro orizzontali, due robot per il carico pezzi, una macchina per lavaggio e una cella robotizzata per sbavatura.

L’ORGANIZZAZIONE DELLA PRODUZIONE

La produttività, e dunque il rapporto costo/efficacia di un’automazione, è strettamente correlato all’organizzazione e alla misurazione della produzione. Le soluzioni IT sono quindi sicuramente indispensabili e la loro efficacia aumenta considerevolmente quando queste sono integrate nell’intera pianificazione della produzione. Per questo motivo, Merlo ha scelto Fastems MMS, acronimo per Manufacturing Management Software, in cui il termine “Management” va inteso letteralmente.

Come sistema di controllo, la soluzione MMS gestisce la pianificazione completa della produzione all’interno dell’FMS, tenendo in considerazione la situazione ordini e produzione, grazie anche al collegamento diretto ai sistemi informatici aziendali come i sistemi ERP e CAD/CAM. Il software gestisce anche tutti i programmi NC necessari e li trasferisce alle singole macchine prima di iniziare una lavorazione e assicura anche una panoramica di tutti i dati utensili, compreso il monitoraggio della loro vita utile.

Nel caso di un evento imprevisto durante la pianificazione della produzione, l’MMS ripianificherà il processo di produzione in tempo reale, tenendo conto delle eventuali variazioni nelle priorità. In tale contesto, il software di automazione è anche in grado di pianificare con largo anticipo gli ordini di produzione e di simulare e/o prevedere l’utilizzo delle risorse associate.

Grazie alla soluzione completa di Fastems, Merlo S.p.A. ha implementato una linea per una produzione completamente automatizzata, inclusa la finitura dei pezzi per il successivo assemblaggio, caratterizzata da un’elevata efficienza nonostante l’alto numero di pezzi trattati, raggiungendo una produttività al massimo livello. ©tecnelab

La cella di finitura RFC è dotata di un magazzino utensili e di una tavola rotante progettata per ospitare direttamente il pallet macchina: è quindi capace di effettuare le operazioni di sbavatura ancor prima che il pezzo venga scaricato dall’attrezzatura.



Precedente | Seguente


COMMENTI
Sondaggio
La robotica è una delle discipline protagoniste dell’evoluzione tecnologica. Quali i robot e i sistemi che avranno uno sviluppo più rapido e costante?

La rivista
Copertina Tecn'è Luglio/Agosto 2018

Eureka n.4 - 2018
Newsletter



Sponsor

















































OpenFactory Edizioni
© 2018. Open Factory Srl - Via Bernardo Rucellai, 37/B - 20126 Milano - Phone +39 02 49517730 +39 02 49517731 - Telefax +39 02 87153767 - C.F. e P. IVA 07222610961
È vietato riprodurre qualsiasi parte delle pubblicazioni, foto e testi senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell'editore.
Editore e autori non potranno in nessun caso essere responsabili per incidenti e/o danni che a chiunque possano derivare per qualsivoglia motivo o causa,
in dipendenza dall'uso improprio delle informazioni qui contenute.

Privacy Policy
Powered by Joy ADV