MANIFESTAZIONI
CREARE VALORE
28/02/2017

“Integrated Industry-Creating Value”: è il tema conduttore di Hannover Messe 2017, in calendario dal 24 al 28 aprile ad Hannover. ©Hannover Messe 2017.

Il più importante evento espositivo mondiale dedicato alla tecnologia per l’industria si tiene ogni anno ad Hannover. Hannover Messe 2017, in calendario dal 24 al 28 aprile con il tema conduttore “Integrated Industry-Creating Value”, è hotspot globale per tutti i temi della digitalizzazione della produzione e dei sistemi energetici, e riunisce, sotto un unico tetto, sette fiere leader: Industrial Automation, MDA-Motion, Drive & Automation, Digital Factory, Energy, ComVac, Industrial Supply e Research & Technology. La scorsa edizione ha lanciato un chiaro segnale: l’Integrated Industry si è trasformata da visione in realtà, con oltre 400 esempi di digitalizzazione applicata alla produzione e all’energia. Dal punto di vista tecnologico, la quarta rivoluzione industriale è quindi già in corso. Perché la fabbrica del futuro non resti solo un castello campato in aria, però, l’industria, i lavoratori e la società devono poterne toccare con mano l’utilità concreta. E questa è la mission di Hannover Messe 2017.

di Federica Conti

L’allora presidente USA Barack Obama l’ha definita lo scorso anno “fiera leader mondiale delle tecnologie per l’industria”, mentre il cancelliere federale tedesco Angela Merkel la descrive come “la più grande fiera dell’industria in assoluto”. Di fatto, Hannover Messe è la più importante fiera mondiale dell’industria ed è hotspot globale di Industria 4.0, il concetto che sintetizza il processo di trasformazione digitale della produzione. Il prossimo aprile accoglierà circa 6.500 espositori e oltre 200.000 visitatori. I suoi principali temi espositivi sono tecnologia di produzione e tecnologia energetica e verranno trattati spaziando da innovativi robot industriali a software di controllo dei processi produttivi, a tecnologie del futuro per la produzione e la distribuzione di energia.

Integrated Industry-Creating Value”: è il tema conduttore di Hannover Messe 2017 (www.hannovermesse.de). “Perché la digitalizzazione della produzione e dell’energia possa avere una diffusione capillare, l’industria deve, ancor più che in passato, trovare argomentazioni valide per dimostrarne l’utilità”, dice Jochen Köckler, del CdA di Deutsche Messe. “Le aziende del settore industriale ed energetico devono poter riconoscere i vantaggi immediati e a lungo termine che possono trarre dalla digitalizzazione. La creazione di valore aggiunto in questo senso non è legata solo alla macchina. Il successo di un’impresa dipenderà anche da nuovi modelli di business e dagli effetti che essi avranno sul singolo collaboratore”.

Come luogo di nascita e motore trainante di Industria 4.0, Hannover Messe richiama manager dell’economia e politici desiderosi di informarsi su come la digitalizzazione trasformerà i sistemi di produzione e energetici. ©Hannover Messe 2016.

VERSO LA FABBRICA 4.0

Come luogo di nascita e motore trainante di Industria 4.0, Hannover Messe richiama manager dell’economia e politici desiderosi di informarsi su come la digitalizzazione trasformerà i sistemi di produzione e energetici. L’appuntamento di Hannover è inoltre la più importante piattaforma per il transfer tecnologico e l’unica manifestazione a livello mondiale che presenti l’intera catena industriale del valore, dallo sviluppo dei prodotti alla loro produzione. L’identikit della fiera rivela che ne varcano le soglie sia manager di piccole e medie aziende, sia CEO di Gruppi internazionali come Apple, Foxconn, Microsoft o Volkswagen. Un visitatore su tre è di provenienza estera, uno su due rappresenta l’alto livello dirigenziale. Circa il 70% dei visitatori è costituito da responsabili decisionali e il 52% è alla ricerca di nuovi fornitori. Il budget medio di investimento per ogni visitatore è 550.000 euro. Nel corso dell’edizione 2016 gli espositori hanno realizzato 5,5 milioni di contatti d’affari.

Industria 4.0, Integrated Energy, Digital Twinning, Predictive Maintenance, Digital Energy, robot collaborativi e connessi (cobots): i grandi gruppi industriali, ma anche e soprattutto le piccole imprese, si trovano oggi a confrontarsi con numerose opportunità tecnologiche di cui spesso difficilmente riescono a valutare gli effetti. A questo si aggiunge la preoccupazione di dover affrontare grandi investimenti senza la prospettiva concreta di un successo misurabile. Qui prende la parola Hannover Messe 2017. La fiera leader mondiale per l’industria mostra come le imprese possano, anche con risorse limitate, riconoscere e sfruttare il potenziale della digitalizzazione. Dice Köckler: “Industria 4.0 non significa dover sostituire gli impianti produttivi tutti insieme. È possibile, ad esempio, applicare sensori di nuova generazione a impianti esistenti, per registrare ed elaborare dati con cui migliorare il processo produttivo o sviluppare nuovi modelli di business”. Hannover Messe 2017 diventa così un punto di riferimento per i visitatori dell’industria produttrice che vogliano sfruttare il potenziale della digitalizzazione e trasformare passo dopo passo la loro produzione in Fabbrica 4.0.

La digitalizzazione trasformerà completamente anche il settore energetico. Il sistema energetico del futuro verrà regolato e gestito dal produttore al consumatore attraverso reti di comunicazione intelligenti. Solo la digitalizzazione consentirà il fondamentale passaggio dalle vecchie centrali con strutture obsolete a una produzione decentrata ed efficiente di energia rinnovabile, fornendo così un contributo decisivo alla svolta energetica. All’insegna dello slogan Integrated Energy, le aziende presenti ad Hannover Messe 2017 mostreranno come cambierà in futuro il mercato energetico e quali fattori avranno un’influenza decisiva. “Hannover Messe propone soluzioni in rete che accompagnano l’intera catena del valore in campo energetico: dalla produzione alla trasmissione, alla distribuzione, allo stoccaggio, alle soluzioni alternative per la mobilità”, afferma Köckler.

Industria 4.0, Integrated Energy, Digital Twinning, Predictive Maintenance, Digital Energy, robot collaborativi e connessi (cobots): i temi su cui confrontarsi nei padiglioni di Hannover Messe. ©Hannover Messe 2016.

POLONIA PAESE PARTNER

Gli Stati Uniti erano Paese Partner dell’edizione 2016 – per questo Barack Obama ha inaugurato la fiera con il cancelliere federale Angela Merkel –. Per questa edizione, il Paese Partner è la Polonia. Grazie alla presenza della Polonia in veste di Paese Partner, Hannover Messe 2017 genera nuovo impulso alle relazioni economiche tedesco-polacche. “Siamo molto contenti che la Polonia, nazione confinante con noi, sia Paese Partner della prossima edizione”, dice Marc Siemering, senior vice president di Hannover Messe. “L’industria polacca si impone in numerosi settori per le sue innovazioni e per la sua crescita e richiama l’interesse di aziende e investitori di tutto il mondo. Hannover Messe è pertanto il luogo migliore per puntare i riflettori sui punti di forza dell’economia polacca e per rafforzare le relazioni economiche con il Paese, anche per la Germania”.

Siemering non ha dubbi: “è il momento perfetto per la presenza della Polonia”. In effetti l’economia polacca registra da parecchi anni una crescita rapida, ma stabile e ha obiettivi ambiziosi. Il Ministero polacco dello sviluppo economico ha varato un ‘Piano di sviluppo responsabile’ che punta su reindustrializzazione, sviluppo di aziende innovative, creazione di capitale di sviluppo, apertura ai mercati esteri e promozione degli investimenti. “Ad Hannover Messe gli espositori polacchi incontreranno potenziali clienti di tutto il mondo e i visitatori polacchi troveranno le tecnologie più evolute per la modernizzazione delle loro aziende e dei loro sistemi energetici. Grazie alla partecipazione come Paese Partner, la Polonia riceve un’ulteriore spinta per una nuova crescita e competitività”, afferma Siemering.

RIFERIMENTO MONDIALE PER INDUSTRIA, HUB E STARTUP

Con oltre 1.000 tra conferenze e forum, Hannover Messe tratta tutti i temi importanti in materia di produzione: Industria 4.0, Internet delle Cose, trasformazione digitale, cybersecurity, reti intelligenti, approvvigionamento elettrico decentrato. Iniziative come Tec2You, Job & Career e WoMenPower motivano inoltre gli studenti che visitano la fiera ad abbracciare studi di carattere tecnico oppure forniscono a chi ha già una professione un orientamento per la programmazione della carriera. Global Business & Markets, nel padiglione 3, è invece il punto d’incontro europeo di riferimento per il commercio con l’estero.

Anche nel settore dell’industria si registra una crescita costante della domanda di startup. A questa domanda risponde Young Tech Enterprises: il punto d’incontro delle startup ad Hannover Messe, che è dislocato nel padiglione 3 e mette in contatto giovani imprenditori e aziende di recente costituzione con reti di startup, acceleratori e società di promozione economica. Young Tech Enterprises comprende un Forum, concorsi, iniziative di matchmaking e workshop. I partecipanti potranno approfittare sia della vicinanza alle startup e alle società di promozione economica che orbitano nell’area di Research & Technology nel padiglione 2, sia della presenza degli investitori presenti a Global Business & Markets.

All’insegna dello slogan Integrated Energy, le aziende presenti ad Hannover Messe 2017 mostreranno come cambierà in futuro il mercato energetico e quali fattori avranno un’influenza decisiva. ©Hannover Messe 2016.

AL CENTRO RIMANE L’UOMO

Ma, oltre quanto detto, anche nell’era della digitalizzazione avanzata, il fattore principale per il successo di un’impresa è e rimane l’uomo. Quindi “Integrated Industry-Creating Value” si rivolge anche a coloro che lavorano nella produzione. Grazie alle tecnologie di Industria 4.0 le attività degli addetti alla produzione diventeranno più emozionanti, più diversificate, e quindi “più preziose”. Chi lavora in fabbrica sarà sempre più una persona che risolve problemi e che decide, un innovatore e un fautore della creazione di valore aggiunto. Ma tutto questo non viene da sé. È fondamentale che iniziative di qualificazione preparino i lavoratori al nuovo mondo del lavoro 4.0. “In futuro, in fabbrica ci saranno sempre più posti di lavoro intelligenti che supporteranno gli addetti nel loro lavoro”, afferma Köckler. “In un impianto di produzione agile e flessibile la formazione sui processi esistenti deve essere eseguita direttamente sulla macchina. Applicazioni di realtà virtuale, occhiali a realtà aumentata, smartphone e tablet sono gli strumenti più utilizzati al riguardo, e ad Hannover Messe 2017 svolgono un ruolo di primo piano”.

Integrated Industry non si ferma però alla fabbrica intelligente. In futuro i prodotti resteranno connessi al produttore anche dopo la consegna e continueranno a fornirgli dati preziosi. Così le imprese potranno sviluppare servizi aggiuntivi basati su internet e conquistare mercati al di fuori del loro tradizionale settore di riferimento. In campo energetico i “prosumer” e le centrali virtuali mostrano le opportunità che si creano con l’integrazione di una produzione energetica decentrata. Un altro esempio viene dal settore della subfornitura. Ad Hannover Messe le aziende subfornitrici presentano soluzioni che, utilizzando i mezzi della digitalizzazione, saranno più veloci, innovative e personalizzate rispetto al passato. Anche questo aspetto della digitalizzazione viene preso in considerazione dal tema conduttore “Integrated Industry-Creating Value”: “Lo sviluppo di modelli di business completamente nuovi e l’apertura dei relativi mercati rappresentano il maggiore potenziale per la creazione di valore che deriva dalla digitalizzazione”, dice ancora Köckler. “Ad Hannover nascono collaborazioni fra IT e il settore meccanico, fra startup e gruppi industriali, solidi modelli commerciali 4.0, ma anche dirompenti idee di business: questo è quello che vedremo ad aprile”. ©tecnelab

Anche nell’era della digitalizzazione avanzata, il fattore principale per il successo di un’impresa è e rimane l’uomo. ©Hannover Messe 2016.



Seguente


COMMENTI
Sondaggio
Nel processo di produzione di qualsiasi impresa giocano un ruolo fondamentale?

La rivista


Newsletter



Sponsor





































































OpenFactory Edizioni
© 2017. Open Factory Srl - Via Bernardo Rucellai, 37/B - 20126 Milano - Phone + 039 02 49517730 + 039 02 49517731 - Telefax + 039 02 87153767 - C.F. e P. IVA 07222610961
È vietato riprodurre qualsiasi parte delle pubblicazioni, foto e testi senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell'editore.
Editore e autori non potranno in nessun caso essere responsabili per incidenti e/o danni che a chiunque possano derivare per qualsivoglia motivo o causa,
in dipendenza dall'uso improprio delle informazioni qui contenute.

Privacy Policy
Powered by Joy ADV