Progettazione – In arrivo Simufact Welding 7
02/08/2017

Simufact (www.simufact.com) un’azienda di MSC Software (www.mscsoftware.com), ha annunciato la release di Simufact Welding 7, che integra nuove importanti funzionalità nel software leader di settore per la simulazione di saldatura utilizzato da OEM e fornitori in tutto il mondo.

Grazie a Simufact Welding 7 è ora possibile calcolare più velocemente gli assiemi costituiti da lamiere sottili: grazie infatti alla nuova funzione per gli elementi solidi/shell, il numero di elementi nel modello si riduce notevolmente.

Il metodo da segmento a segmento implementato nel nuovo solutore permette di calcolare più rapidamente e con maggiore efficienza i modelli di grandi dimensioni con numerose superfici di contatto. La descrizione del contatto utilizza il metodo DDM (Domain Decomposition Method), un framework di calcolo parallelo che sfrutta in maniera efficiente il calcolo parallelo.

Grazie al metodo Thermal Cycle implementato in questa versione, si ottengono tempi di calcolo più brevi per assiemi complessi e di grandi dimensioni.

La definizione dei nuovi robot di saldatura è ancora più semplice con percorsi di saldatura, sorgenti di calore e cordoni di saldatura multipli.

Gli utenti possono prendere in considerazione anche i possibili movimenti e le rotazioni degli utensili lungo la superficie per ottenere una stima dell’effettivo comportamento di fissaggio.

Per gli ulizzatori inoltre è possibile effettuare un confronto del modello simulato con il design target o con dati di misurazioni 3D utilizzati come riferimento, oltre a valutare le deformazioni simulate rispetto alla geometria di riferimento.

16 rivestimenti fra i più diffusi consentono agli utenti di prendere in considerazione le proprietà elettriche delle lamiere rivestite e di incrementare ulteriormente la qualità delle simulazioni di saldatura a resistenza a punti.

Grazie alla possibilità di importare file UNV, si ottengono una migliore compatibilità del software di saldatura con altri software di terze parti e un’interoperabilità ottimale nella catena di processo.



Precedente | Seguente


COMMENTI
Sondaggio
Dedicato in particolare modo a chi ha esposto o visitato la EMO di Hannover, questo sondaggio vuole porre in luce il futuro della macchina utensile e la sua evoluzione.

La rivista




Newsletter



Sponsor



































































OpenFactory Edizioni
© 2017. Open Factory Srl - Via Bernardo Rucellai, 37/B - 20126 Milano - Phone + 039 02 49517730 + 039 02 49517731 - Telefax + 039 02 87153767 - C.F. e P. IVA 07222610961
È vietato riprodurre qualsiasi parte delle pubblicazioni, foto e testi senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell'editore.
Editore e autori non potranno in nessun caso essere responsabili per incidenti e/o danni che a chiunque possano derivare per qualsivoglia motivo o causa,
in dipendenza dall'uso improprio delle informazioni qui contenute.

Privacy Policy
Powered by Joy ADV