Automazione – Encoder SICK monogiro o multigiro
03/08/2017

Gli encoder SICK (www.sick.it) monitorano e stabilizzano sequenze di movimenti, garantendo processi precisi ed efficienti. Sono in grado di determinare gli esatti valori di posizione, velocità e distanza percorsa. I risultati del processo sono inviati a un sistema di controllo o a un cloud sotto forma di dati utili da poter essere rielaborati in ulteriori analisi.

Gli encoder SICK sono caratterizzati da una configurazione semplice, con differenti opzioni di programmazione. Basati su tecnologie ottiche e magnetiche, rappresentano la soluzione ideale per svariati settori. Da lungo tempo continuano a dare prova delle proprie capacità in molteplici applicazioni, offrendo una gamma di prodotti che spazia dai motor feedback per azionamenti elettrici agli encoder per l’ingegneria meccanica.

Con una risoluzione elevata, rispettivamente di 18 bit (AFS60 inox) e 30 bit (AFM60 inox), e un’ampia possibilità di parametri programmabili, l’encoder assoluto monogiro AFS60 e quello assoluto multigiro AFM60 fissano nuovi standard nel settore degli encoder in acciaio inox. Grazie all’ottima risoluzione, all’elevato grado di protezione IP e alla custodia in acciaio inossidabile, questi sensori possono essere utilizzati in condizioni ambientali difficili con stringenti requisiti di resistenza a materiali aggressivi come detergenti o sali.

Gli encoder sono dotati di interfaccia SSI; il modello AFM60 inox è disponibile anche con interfacce combinate SSI + incrementale e SSI + sin/cos. Entrambe le varianti possono essere programmate tramite il dispositivo di programmazione PGT-08-S basato su Sopas o mediante tastierino palmare PGT-10-Pro.

DFS60 inox è un encoder incrementale ad alta risoluzione con diametro di 60 mm, in acciaio inossidabile. Il sensore presenta una vasta gamma di interfacce meccaniche ed elettriche e, se necessario, può essere programmato dal cliente. La robusta meccanica, l’ampio intervallo di temperature e il grado di protezione IP 67 della custodia rendono questo encoder la soluzione ideale per applicazioni in ambienti difficili. La gamma di opzioni per la programmazione dei parametri elettrici – come il livello del segnale di uscita, il numero di impulsi per giro o la durata dell’impulso di zero – è unica sul mercato.

Sia il DFS60 inox che l’AFS/AFM60 inox trovano impiego ideale nell’industria alimentare, nelle macchine per il confezionamento, in ambito sanitario e in applicazioni outdoor, come, ad esempio, impianti portuali e offshore.



Precedente | Seguente


COMMENTI
Sondaggio
Quanto dipendiamo dalle nuove tecnologie e quando queste possono diventare un ausilio indispensabile per le persone che le utilizzano?

La rivista




Newsletter



Sponsor

































OpenFactory Edizioni
© 2017. Open Factory Srl - Via Bernardo Rucellai, 37/B - 20126 Milano - Phone + 039 02 49517730 + 039 02 49517731 - Telefax + 039 02 87153767 - C.F. e P. IVA 07222610961
È vietato riprodurre qualsiasi parte delle pubblicazioni, foto e testi senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell'editore.
Editore e autori non potranno in nessun caso essere responsabili per incidenti e/o danni che a chiunque possano derivare per qualsivoglia motivo o causa,
in dipendenza dall'uso improprio delle informazioni qui contenute.

Privacy Policy
Powered by Joy ADV