Sistemi di visione
CAMPIONI DI FLESSIBILITÀ
01/04/2018

I sistemi di visione nascono in Baumer intrinsecamente 4.0 per tutto l’insieme delle tecnologie che utilizzano.

Baumer, Gruppo svizzero specializzato in progettazione e produzione di sensoristica, affronta la richiesta di sistemi di visione intelligenti realizzando soluzioni facilmente personalizzabili per diversi settori applicativi in ambito manifatturiero.

di Riccardo Oldani

L’avvento dell’Industry 4.0 sta introducendo nuove tendenze e nuovi paradigmi in tutti gli aspetti del manufacturing. Uno, in particolare, è la trasformazione degli strumenti di produzione, linee, impianti, macchinari, da esecutori passivi di un compito sempre uguale a entità “senzienti”, in grado di misurare il proprio livello di efficienza e di “salute” per trasmetterlo a chi deve vigilare su efficienza e manutenzione. Costruttori di macchine, OEM e system integrator utilizzano sempre di più un vasto arsenale di sensori e di telecamere per controllare non tanto la qualità del prodotto, quanto piuttosto il funzionamento stesso degli impianti che producono. Una conferma diretta dell’affermarsi di questo nuovo trend ci arriva da Baumer Italia (www.baumer.com/it), filiale con sede ad Assago, nei pressi di Milano, del gruppo svizzero specializzato nella produzione di sensori impiegati per un vastissimo range di applicazioni e di utilizzi nei più disparati comparti produttivi.

UNA TECNOLOGIA 4.0

“I sistemi di visione nascono intrinsecamente 4.0 fin dal principio”, spiega Matteo Ferronato, Product Marketing Manager Vision Technologies di Baumer Italia.

“Quello che notiamo sul mercato è che anche clienti costruttori che in passato non avevano abbracciato tecnologie di visione ora si stanno invece avvicinando a questi sistemi, e non soltanto per misurazioni standard – commenta Ferronato –. Si stanno ampliando i campi di impiego di tali strumenti ai fini di un monitoraggio continuo del processo produttivo. Molti utilizzatori installano sistemi di multivisione sulle loro macchine o impianti per verificare che funzionino in maniera corretta, con grande attenzione quindi al controllo di processo”.

Baumer si sta particolarmente impegnando nella tecnologia integrata della telecamera, in grado di effettuare un preprocessing dell’immagine molto rapido.

DALLA QUALITÀ ALL’AUTODIAGNOSI

I prodotti di cui Ferronato si occupa sono impiegati soprattutto nel controllo di qualità, “per esempio nell’assemblaggio, nelle corrette procedure di Packaging come la chiusura di scatole o bottiglie, nell’assemblaggio di parti in ambiente Automotive. Tutto quanto riguarda la completezza, l’integrità e la corretta esecuzione di un processo produttivo può essere ispezionato e visualizzato attraverso i nostri prodotti. Altre soluzioni possono essere usate per individuare oggetti, per esempio su un nastro trasportatore, ed essere impiegate per la guida robot, per esempio in applicazioni Pick & Place. Si possono pensare applicazioni in ambito medicale, come l’oftalmologia e la chirurgia dell’occhio, oppure in metrologia, in laboratori di misura per misurazioni offline”.

Ma la nuova evoluzione tecnologica riguarda l’impiego di telecamere speciali con la capacità di riprendere immagini ad alta risoluzione, pre-processarle e inviarle successivamente a una linea dati, con lo scopo di trasmettere solo l’informazione utile, riducendo il throughput e agevolando elaborazioni secondarie e archiviazione dei dati.

Tutto quanto riguarda la completezza, l’integrità e la corretta esecuzione di un processo produttivo può essere ispezionato e visualizzato attraverso le tecnologie di visione Baumer.

LA STRADA DEL PREPROCESSING

“Baumer – dice Ferronato – produce telecamere digitali per sistemi di visione e automazione industriale da oltre 20 anni. Il nostro target di utilizzatori in quest’ambito sono i system integrator e gli OEM. Negli ultimi tempi il Gruppo ha sviluppato tecnologie e soluzioni per rendere sempre più semplice l’integrazione di questi sistemi, costruendo un portafoglio di prodotti molto ampio, che va dalle telecamere standard a bassa risoluzione a quelle ad oltre 50 megapixel”. Dove però ultimamente l’azienda si sta particolarmente impegnando è nella tecnologia integrata della telecamera, in grado di effettuare un preprocessing dell’immagine molto rapido. “Questo può semplificare molto il lavoro del system integrator – dice Ferronato – e ridurre il carico computazionale del PC o del sistema che dovrà processare queste immagini. Si tratta di prodotti estremamente innovativi che possono essere adattati alle esigenze del cliente in tempi molto ridotti rispetto al passato”.

 

“Notiamo sul mercato che anche clienti che in passato non avevano abbracciato tecnologie di visione ora si stanno invece avvicinando a questi sistemi”.

SOLUZIONI TAILOR-MADE

Baumer ha sviluppato all’estremo la propria capacità di interpretare le diverse necessità della clientela, rendendo anche estremamente semplice il controllo produttivo che consente di creare soluzioni per esigenze molto specifiche dei committenti, OEM o system integrator. “Un esempio emblematico – dice ancora Ferronato – riguarda appunto le telecamere programmabili per il preprocessing dell’immagine. Un caso recente, e a mio avviso significativo, è quello di un system integrator che ci ha fornito specifiche molto particolari di acquisizione delle immagini per un suo prodotto. Si trattava di utilizzare una tecnologia a doppio trigger, e quindi di emulazione di una doppia camera lineare, per l’acquisizione di righe multiple. Una richiesta completamente fuori standard non soltanto rispetto al nostro catalogo, ma a tutto quanto si può reperire oggi sul mercato. In questo caso specifico, in soli 15 giorni Baumer ha fornito al cliente un prodotto funzionante secondo quelle precise specifiche, proprio perché la piattaforma programmabile su cui si basano questi prodotti è particolarmente flessibile e facile da gestire”.

In altre parole, tutto parte dal modo in cui un componente è stato concepito e progettato dal suo produttore. In questo caso Baumer ha applicato una filosofia lungimirante, creando una piattaforma adattabile ed estremamente aperta che consente di realizzare rapidamente soluzioni speciali da un prodotto standard. ©ÈUREKA!

 

Matteo Ferronato, Product Marketing Manager Vision Technologies di Baumer Italia.



Precedente | Seguente


COMMENTI
Sondaggio
Quale di questi articoli letti ti è piaciuto di più?

La rivista


Newsletter



Sponsor











































































OpenFactory Edizioni
© 2018. Open Factory Srl - Via Bernardo Rucellai, 37/B - 20126 Milano - Phone +39 02 49517730 +39 02 49517731 - Telefax +39 02 87153767 - C.F. e P. IVA 07222610961
È vietato riprodurre qualsiasi parte delle pubblicazioni, foto e testi senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell'editore.
Editore e autori non potranno in nessun caso essere responsabili per incidenti e/o danni che a chiunque possano derivare per qualsivoglia motivo o causa,
in dipendenza dall'uso improprio delle informazioni qui contenute.

Privacy Policy
Powered by Joy ADV