Manifestazioni
OBIETTIVO PRODURRE
01/08/2018

A Stoccarda, dal 18 al 22 settembre, è in scena AMB, punto d’incontro degli esperti della lavorazione dei metalli ad asportazione di truciolo.

AMB è per la 19a volta punto d’incontro degli esperti della lavorazione dei metalli ad asportazione di truciolo: oltre 1.500 espositori, di cui più di 80 italiani, presentano sviluppi e innovazioni su un’area espositiva lorda superiore a 120.000 metri quadrati.

di Leo Castelli

I segnali sono più che evidenti. AMB 2018 (www.amb-messe.de), in programma a Stoccarda dal 18 al 22 settembre, sarà la più grande di tutti i tempi. “Con il nuovo padiglione Paul Horn – padiglione 10 – e la mostra speciale AMB Digital Way con congresso sono state formulate le migliori premesse per organizzare una manifestazione ancora più grande e migliore”, spiega il portavoce della Direzione Generale di Messe Stuttgart (www.messe-stuttgart.de), Ulrich Kromer von Baerle.

 

PIÙ AREA, PIÙ INNOVAZIONI, PIÙ SUCCESSO

Negli ultimi anni, AMB ha raggiunto il limite delle capacità del quartiere fieristico, e anche per l’edizione 2018 registra il “tutto esaurito”, nonostante l’aumento della superficie. “Il nuovo padiglione Paul Horn mette a disposizione ulteriori 15.000 metri quadrati lordi, al fine di soddisfare la domanda degli espositori e accrescere la capacità di attrazione di AMB con ancor più prodotti e innovazioni”, dichiara il Direttore del reparto industria a Messe Stuttgart, Gunnar Mey.

L’ampliamento dell’area espositiva consente anche una migliore suddivisione dei settori merceologici, con una ripartizione tematica ideale: al padiglione 1 e 3 trovano posto gli utensili e i dispositivi di serraggio pezzo, mentre ai padiglioni 4 e 6 sono in mostra i torni e i centri di tornitura. Le rettificatrici trovano spazio nel padiglione 5, mentre nell’8 sono posizionate le affilatrici e le troncatrici, le soluzioni per il trattamento delle superfici, marcatura, tempra e riscaldamento, lubrificazione e refrigerazione, sicurezza e ambiente.

I padiglioni 7, 9 e il nuovo padiglione 10 completano il programma di esposizione con fresatrici, macchine utensili ad asportazione di truciolo, tecniche di misura e garanzia della qualità, nonché celle e sistemi di produzione flessibili, centri di lavorazione, dentatrici e trapanatrici. I fornitori di tecnologie di controllo e azionamento, CAD/CAM/CAE e software per la produzione sono ubicati, infine, nell’area vicina all’entrata est e al padiglione 2, all’ingresso del centro fieristico.

Come in tutti gli anni pari, in autunno, i produttori di tecnologie per produrre espongono le loro innovazioni all’IMTS di Chicago per il mercato nordamericano, alla fiera Jimtof di Tokio per il mercato asiatico e alla AMB di Stoccarda per quello europeo: anche quest’anno i leader del “truciolo” sono presenti anche a Stoccarda per consentire ai visitatori di provare in diretta le novità approntate per competere sui mercati internazionali.

L’edizione 2018 ospita più di 1.500 espositori, di cui più di 80 italiani, su un’area espositiva di circa 120.000 metri quadrati: attesi oltre 90.000 visitatori.

 

CONGRESSO E MOSTRA DIGITAL WAY

La mostra “Digital Way” e il relativo congresso, promossi per la prima volta in AMB, sono un ulteriore plus studiato dagli organizzatori per indicare le strade che consentono alle imprese industriali di aumentare le potenzialità della digitalizzazione con l’ausilio dell’attuale tecnologia informatica. Utilizzando AMB come piattaforma per fornitori e consumatori, l’obiettivo è quello di fornire un orientamento su come adempiere alle richieste di una maggiore crescita di fatturato e a un risparmio dei costi, incrementando la produttività e aumentando l’efficienza delle macchine.

“Le imprese vogliono sapere come mettere in pratica le prerogative dell’Industria 4.0 e della digitalizzazione in produzione. Quali sono le aziende che hanno già realizzato con successo dei progetti? Quali applicazioni e modelli esistono e quali quelli importanti per singole società? AMB, grazie a ‘Digital Way’ vuole offrire le risposte adeguate a tali domande, risposte orientate a possibili soluzioni”, spiega Gunnar Mey.

 

L’ampliamento dell’area espositiva, con il nuovo padiglione 10, ha permesso anche una migliore suddivisione dei settori merceologici presenti in fiera.

UN BOOM CHE PROSEGUE NEL 2018

Numerosi mercati di sbocco di alcuni Paesi europei vivono oggi un boom. Esperti di economia prevedono anche per il 2018 una crescita in Germania del prodotto interno lordo pari al 2,2% e nell’Eurozona pari al 2,3%. “Gli espositori di AMB confermano che le performance dell’industria non erano arrivate così vicine ai record dal 2008. È dunque il momento giusto per compiere i necessari investimenti e l’AMB rappresenta il luogo ideale per scegliere le macchine e le soluzioni idonee per un salto di qualità, visto che gli espositori di ogni parte del mondo la scelgono per esporre gli ultimi aggiornamenti tecnologici e tutto ciò che, attualmente, la digitalizzazione rende possibile in produzione”, aggiunge ancora Gunnar Mey.

A conferma di quanto sopra, va citata la buona notizia data dal Dr. Wilfried Schäfer, Direttore Generale dell’Unione tedesca delle fabbriche per le macchine utensili (VDW) di Francoforte sul Meno: “l’industria tedesca delle macchine utensili corre da un record produttivo all’altro”. Per l’anno in corso, VDW si aspetta un ulteriore aumento della produzione del 5%. Già l’anno scorso il settore è riuscito a crescere del 4%, raggiungendo in tal modo i 15,7 miliardi di euro. Previsioni ottime anche per il 2018: “da un lato l’economia mondiale sta crescendo vigorosamente, dall’altro il consumo internazionale delle macchine utensili dovrebbe aumentare del 3,6%”, spiega Schäfer. La Germania, con tale crescita, dovrebbe stabilire per la prima volta il record di 16 miliardi di euro di fatturato.

 

Numerosi esperti di settore e le stime di VDW indicano che a un buon 2017 dovrebbe far seguito un 2018 ottimo: è dunque il momento giusto per investire.

DALL’IRAN ALLA GERMANIA

In questo quadro macroeconomico, la terza edizione di AMB Iran, svoltasi dal 26 al 29 giugno, ha confermato le aspettative, mantenendosi stabile come cifre e interesse e ospitando come sempre i “colossi” della macchina utensile europea. Ora l’attenzione si sposta su Stoccarda, in Germania, dove sono attesi circa 90.000 visitatori specializzati. In fiera anche lo staff di Open Factory Edizioni s.r.l. (www.openfactory.eu), con la rivista TECN’È, per una verifica sul campo di quanto più di 1.500 espositori sapranno offrire quale valore aggiunto alla tecnologia, proponendo le innovazioni e i progressi nei campi delle macchine utensili ad asportazione di truciolo, degli utensili da taglio, delle tecniche di misura e sicurezza, della robotica, dell’Industrial Software & Engineering, e di tutto quanto correlato alla lavorazione di particolari meccanici di precisione. Un appuntamento da non perdere! ©tecnelab

IMTS di Chicago, Jimtof di Tokyo e AMB di Stoccarda (aggiungiamo noi la 31.BI-MU di Milano) sono i luoghi ideali per vedere da vicino i progressi della tecnologia internazionale.



Precedente | Seguente


COMMENTI
Sondaggio
L’Italia del pallone è di nuovo pronta per un Campionato che sembrerebbe segnato dall’inizio, ma come si dice il pallone è rotondo. Proviamo dunque a fare un pronostico partendo da come si sono classificate le squadre nel 2018? Chi vincerà?

La rivista
Copertina Tecn'è Luglio/Agosto 2018

Eureka n.4 - 2018
Newsletter



Sponsor













































OpenFactory Edizioni
© 2018. Open Factory Srl - Via Bernardo Rucellai, 37/B - 20126 Milano - Phone +39 02 49517730 +39 02 49517731 - Telefax +39 02 87153767 - C.F. e P. IVA 07222610961
È vietato riprodurre qualsiasi parte delle pubblicazioni, foto e testi senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell'editore.
Editore e autori non potranno in nessun caso essere responsabili per incidenti e/o danni che a chiunque possano derivare per qualsivoglia motivo o causa,
in dipendenza dall'uso improprio delle informazioni qui contenute.

Privacy Policy
Powered by Joy ADV