Digitalizzazione
IL GRANDE SALTO
01/09/2018

Oltre 3.500 persone da 70 Paesi hanno preso parte a conferenze, approfondimenti ed eventi di networking a HxGN LIVE 2018.

La conferenza annuale delle soluzioni digitali HxGN LIVE 2018, promossa da Hexagon, è stata aperta dal discorso “Il grande salto” del Presidente e CEO Ola Rollén che ha esortato a compiere il salto di qualità quale passo del percorso di trasformazione digitale.

di Claudia Pirotta

L’edizione 2018 di HxGN LIVE (www.hxgnlive.com/2018), tenutasi lo scorso giugno a Las Vegas, ha presentato un’interessante panoramica delle tecnologie innovative che fanno perno sulla strategia Hexagon (www.hexagon.com) degli ecosistemi connessi e autonomi ACE, Automonous Connected Ecosystem, e ne costituiscono il fondamento. Sul piano pratico, la strategia ACE si concretizza nella fornitura di soluzioni specifiche per l’industria che sfruttano tecnologie di rilevamento, software e orchestrazione dei dati allo scopo di creare realtà digitali intelligenti. All’interno di tali realtà, in cui l’intelligenza è integrata in tutti i processi, i dati sono connessi senza interruzione grazie alla convergenza del mondo fisico in quello digitale.

Nella visione globale di Hexagon Manufacturing Intelligence “la qualità oggi deve essere intesa come una responsabilità condivisa tra tutti gli attori coinvolti nel ciclo di vita di un prodotto”.

SUPERARE IL PARADOSSO DELL’IOT

La generazione degli ecosistemi ACE è a sua volta realizzabile attraverso l’approccio Xalt, un approccio nuovo e radicale che rende possibile esprimere l’enorme potenziale inespresso dei dati e accelerare la trasformazione digitale delle imprese. Xalt rappresenta il fulcro della strategia ACE e si basa sulle cosiddette “tecnologie di rottura” quali integrazione aziendale, orchestrazione a livello cloud, visualizzazione dei dati, mobilità integrata, connettività edge intelligente e intelligenza artificiale, caratteristiche dell’Internet delle Cose (IoT). Oggi, grazie all’IoT, le imprese sono in grado di generare miliardi di dati in qualsiasi contesto, in modo relativamente semplice, contenenti informazioni preziosissime ai fini del miglioramento. Tuttavia, la maggior parte di questi dati è ancora illeggibile e ingestibile, perché mancano i presupposti pratici per poterlo fare, cosicché il loro potenziale resta inespresso. È necessario, perciò, che le imprese possano essere messe nelle condizioni di dotarsi di un nuovo paradigma per superare questo paradosso dell’IoT. In altre parole, per fare quell’ulteriore balzo in avanti nel percorso di trasformazione digitale auspicato nella keynote di Rollén.

La strategia ACE e Xalt sono gli strumenti che Hexagon mette a disposizione per far convergere il mondo digitale con quello fisico, velocizzando la capacità di estrazione del pieno potenziale e valore dei dati dell’IoT attraverso l’industria. Grazie alla robustezza e alla scalabilità di Xalt le imprese saranno in grado di adattarsi rapidamente ai cambiamenti.

ACE e Xalt sono gli strumenti che Hexagon propone per far convergere il mondo digitale con quello fisico, velocizzando la capacità di estrazione del pieno potenziale e valore dei dati dell’IoT attraverso l’industria: è quanto è emerso a HxGN LIVE 2018.

RIPENSARE LA QUALITÀ

Mentre la comprensione del significato dei dati diverrà sempre più semplice e chiara, dal canto suo anche l’approccio alla qualità sta cambiando e alle aziende serve un cambio di prospettiva. Come ha sottolineato Norbert Hanke, Presidente di Hexagon Manufacturing Intelligence (www.hexahonmi.com/it) nel suo discorso, all’interno di un mondo sempre più consumatore-centrico reso possibile da produzioni più flessibili, il successo o l’insuccesso dipendono anche dalla qualità percepita dai consumatori. Le azioni di marketing intraprese dai marchi più famosi, mirate a promuovere la qualità dei propri prodotti, implicano che le aziende stesse e i loro fornitori soddisfino tali aspettative. Non può essere altrimenti. Ergo, la qualità è un business imprescindibile per chi lavora in produzione che non può essere demandato unicamente agli esperti della metrologia.

“La qualità va intesa come responsabilità condivisa tra tutti i soggetti coinvolti nel ciclo di vita di un prodotto”, ha affermato Norbert Hanke, Presidente di Hexagon Manufacturing Intelligence, nel suo discorso a HxGN LIVE 2018.

Nella visione globale di Hexagon Manufacturing Intelligence “la qualità oggi deve essere intesa come una responsabilità condivisa tra tutti gli attori coinvolti nel ciclo di vita di un prodotto”. Dal palco, supportato da un sondaggio interattivo svolto in tempo reale tra il pubblico, Hanke ha tracciato una panoramica sul significato della qualità e sottolineato come la qualità stessa possa diventare uno dei fattori abilitanti delle Fabbriche Intelligenti, grazie alle caratteristiche intrinseche di connettività, ottimizzazione, trasparenza, proattività e flessibilità di queste nuove fabbriche.

Chiunque interagisce con un componente in un dato reparto e chi ne accompagna la sua trasformazione, dall’idea alla realizzazione pratica, è responsabile della qualità di quel componente. Le soluzioni Hexagon consentono di ripensare la qualità in quest’ottica e mettono tutti i soggetti interessati nelle condizioni di collaborare per progettare, ingegnerizzare, produrre e misurare l’affidabilità dei prodotti in tutti gli step del processo, tempi di consegna ai clienti inclusi. ©TECN’È

Nel corso di HxGN LIVE 2018, il Presidente e CEO del Gruppo Hexagon, Ola Rollén, ha esortato a compiere il salto di qualità come passo successivo nel percorso di trasformazione digitale.



Precedente | Seguente


COMMENTI
Sondaggio
Quali di questi “interpreti tecnologici” animeranno la scena industriale italiana nel corso del 2019, divenendo i principali “attori” dello sviluppo futuro?

La rivista
Copertina Tecn'è Novembre 2018

Eureka n.6 - 2018

Copertina The best of automation
Newsletter



Sponsor



































































OpenFactory Edizioni
© 2018. Open Factory Edizioni s.r.l. - Via Bernardo Rucellai, 37/B - 20126 Milano - Phone +39 02 49517730 +39 02 49517731 - Telefax +39 02 87153767 - C.F. e P. IVA 07222610961
È vietato riprodurre qualsiasi parte delle pubblicazioni, foto e testi senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell'editore.
Editore e autori non potranno in nessun caso essere responsabili per incidenti e/o danni che a chiunque possano derivare per qualsivoglia motivo o causa,
in dipendenza dall'uso improprio delle informazioni qui contenute.

Redazione | Privacy Policy
Powered by Joy ADV