AUTOMAZIONE – TUTTO DALLO STESSO FORNITORE
01/10/2017

Festo supporta i propri clienti in tutte le fasi del progetto, dalla progettazione fino alla messa in funzione e alla manutenzione. In home page l’Head Office Festo a Esslingen sul Neckar, Germania. (Foto: Festo AG & Co. KG)

La produzione alimentare si colloca nel punto di intersezione tra l’automazione di fabbrica e quella di processo. Festo offre soluzioni di automazione intelligenti per le applicazioni nel settore alimentare, adatte a tutto il processo di produzione, perché dispone dei migliori ingredienti per la lavorazione di alimenti e bevande della migliore qualità. Al drinktec di Monaco di Baviera il meglio dell’innovazione.

di Leo Castelli

Festo (www.festo.com) è contemporaneamente Global Player e un’azienda familiare indipendente con sede a Esslingen sul Neckar. Nel corso degli ultimi 60 anni è diventata leader mondiale nel proprio settore di mercato in virtù della straordinaria capacità innovativa e competenza nel problem-solving e grazie a un’offerta ampia e articolata di programmi di formazione industriale e professionale. Il gruppo produce soluzioni di automazione pneumatica ed elettrica e rifornisce oltre 300.000 clienti dell’automazione di fabbrica e di processo in oltre 40 settori industriali.

Prodotti e servizi sono disponibili in 176 paesi del mondo. Nel 2016 la società, con circa 18.800 collaboratori in 61 consociate, oltre 250 sedi regionali, ha realizzato un fatturato di 2,74 miliardi di euro, di cui l’8% investito in R&S. Come azienda orientata alla formazione, l’1,5% del fatturato è destinato alle attività di formazione e aggiornamento. L’offerta formativa è rivolta sia ai propri collaboratori, e grazie alla Festo Didactic GmbH anche a clienti, studenti e apprendisti.

AUTOMAZIONE DI PROCESSO 

Festo è un partner quotato nell’automazione di processo con un’ampia offerta di servizi. Fornisce componenti industriali per i settori del trattamento delle acque, industria chimica, del food and beverage, dell’industria farmaceutica e numerosi altri, sviluppando soluzioni customizzate con e per i propri clienti. Lo specialista dell’automazione supporta i propri clienti in tutte le fasi del progetto, dalla progettazione fino alla messa in funzione e alla manutenzione. I clienti dell’industria di processo possono beneficiare di sinergie aggiuntive che derivano dall’esperienza decennale maturata da Festo nell’automazione industriale.

I prodotti per l’automazione di processo coprono tutti i diversi livelli della piramide dell’automazione, da quello operativo a quello di campo, e le soluzioni Festo sono utilizzate in tutte le applicazioni dell’industria di processo. In tutto il mondo i clienti ricevono i loro componenti dallo stesso fornitore: tecnica di comando e I/O, unità di valvole, valvole di pilotaggio, sensori e posizionatori, attuatori, valvole di processo e di controllo dei fluidi, preparazione dell’aria compressa e tecnica di collegamento pneumatica. La gamma delle soluzioni offerte da Festo risponde a tutte le esigenze, dai singoli componenti alle soluzioni pronte per l’installazione, fino a sistemi di automazione completi. Festo supporta i suoi clienti in tutto il mondo lungo tutta la catena del valore aggiunto.

Qualificazione per Industry 4.0: Festo Didactic offre una piattaforma interattiva per la ricerca e l’apprendimento, la CP-Factory, che simula diverse stazioni di lavorazione di un reale impianto di produzione. (Foto: Festo Didactic SE)

PRODUZIONE ALIMENTARE 

Festo conosce bene le sfide nell’industria alimentare: igiene ed efficienza nell’automazione sono un must per costruttori e produttori di macchine e sistemi. Non è più necessario cercare diversi fornitori di componenti in grado di rispondere a queste esigenze e conciliare i diversi componenti di diversi fornitori. La disponibilità di un unico fornitore permette di risparmiare tempo e denaro. Come fornitore completo, Festo è in grado di offrire tutti i componenti necessari. Su tali basi, Festo ha presentato al drinktec, allo stand 320, padiglione B3, il meglio della propria produzione sul tema. La società offre infatti soluzioni di automazione intelligenti per le applicazioni nel settore alimentare (www.festo.com/food), adatte a tutto il processo di produzione, perché dispone dei migliori ingredienti per la lavorazione di alimenti e bevande della migliore qualità.

“Da oltre 50 anni Festo è un partner affidabile nella produzione globale di alimenti di alta qualità. La combinazione di tecnologia pneumatica ed elettrica consente di realizzare processi di produzione efficienti”, spiega Alexander Wagner, Vice Presidente del Food and Packaging in Festo.

Festo applica la sua vasta esperienza nell’automazione di fabbrica anche all’automazione di processo (www.festo.com/process). “Siamo in grado di coprire tutti i livelli della piramide di automazione, da quello operativo a quello di campo. Offriamo quindi non solo singoli componenti, ma anche sistemi completi pronti per l’installazione, per ogni genere di compiti e applicazioni nell’industria alimentare”, aggiunge Wagner.

Alla fiera drinktec, Festo ha presentato una gamma di soluzioni interessanti per assolvere alle esigenze dei clienti.

“Da oltre 50 anni Festo è un partner affidabile nella produzione globale di alimenti di alta qualità”, spiega Alexander Wagner, Vice Presidente del Food and Packaging in Festo. (Foto: Festo AG & Co. KG)

ANTEPRIMA MONDIALE 

Cosi come un decennio fa gli smartphone hanno rivoluzionato il mercato della comunicazione mobile, allo stesso modo il Festo Motion Terminal presentato in anteprima mondiale a drinktec rivoluzionerà il mondo dell’automazione industriale. Il nuovo metodo dell’integrazione di funzioni, combinato con le App del software, è destinato a semplificare l’intera catena del valore aggiunto, perché sarà necessario un solo componente hardware. Dietro una veste apparentemente anonima e un design Festo tradizionale, si nasconde una raffinatezza tecnica d’avanguardia nella tecnologia IT.

La tecnologia piezo, la corsa integrata e i sensori di pressione, il controllo via Motion App apriranno prospettive del tutto nuove ai costruttori di macchine e impianti. La fusione tra meccanica, elettronica e software nel Festo Motion Terminal trasformerà un prodotto pneumatico in un vero componente della Industry 4.0, garantendo nuova flessibilità ai processi di produzione. L’impostazione delle funzioni pneumatiche e gli adattamenti ai nuovi formati vengono gestiti dalle App modificando i parametri. I sensori intelligenti integrati con funzione di controllo, diagnosi e auto-apprendimento elimineranno la necessità di component aggiuntivi.

Rivoluzione nell’automazione con il Festo Motion Terminal: grazie alla rapida attivazione di nuove funzioni attraverso le App, i progettisti di macchine possono creare una macchina base e selezionare successivamente le relative App per equipaggiarla con le diverse funzioni e caratteristiche secondo le esigenze del cliente. (Foto: Festo AG & Co. KG)

Il VTEM dispone di dieci funzioni attivabili attraverso le Motion App: dalla modifica delle funzioni di valvola di controllo direzione, al movimento in efficienza energetica, dalla funzione proporzionale ai diversi profili di movimento. La caratteristica che rende questo prodotto così speciale è che tutte le funzioni vengono realizzate utilizzando un unico hardware della valvola. Grazie alla rapida attivazione di nuove funzioni attraverso le App, i progettisti di macchine possono creare una macchina base e selezionare successivamente le relative App per equipaggiarla con le diverse funzioni e caratteristiche secondo le esigenze del cliente. Altre App sono in fase di sviluppo.

L’assegnazione di funzioni via software ha il vantaggio aggiuntivo di garantire protezione contro l’uso non autorizzato e contro il furto di conoscenza, poiché dall’esterno non è possibile capire quali funzioni stiano svolgendo le valvole. Anche la manutenzione risulta decisamente semplificata, perché non è più necessaria una grande quantità di parti di ricambio.

Le Motion App appositamente sviluppate e la funzione di rilevamento delle perdite assicurano un risparmio energetico durante il funzionamento. Comunque anche la tecnologia piezo a basso consumo energetico, per la fase preliminare della valvola proporzionale, svolge un ruolo importante.

Il Festo Motion Terminal permette sia movimenti rapidi e potenti, sia il rilevamento delle perdite a costi sensibilmente inferiori rispetto alle soluzioni convenzionali. Per esempio è necessario un minor numero di controllori rispetto alle soluzioni elettriche, perché un solo controllore è in grado di gestire fino a 8 movimenti con il VTEM. Anche il consumo energetico è inferiore, e soprattutto lo spazio di installazione è ridotto fino al 65%.

 

Festo Motion Terminal VTEM: dietro una veste apparentemente anonima e un design Festo tradizionale, si nasconde una raffinatezza tecnica d’avanguardia nella tecnologia IT. (Foto: Festo AG & Co. KG)

CAMBIO DI FORMATO PREMENDO UN TASTO 

La possibilità di automatizzare i processi di produzione o confezionamento di prodotti customizzati fino a lotti pari a 1 pezzo offrirebbe ai costruttori di macchine per il confezionamento un vantaggio unico sulla concorrenza. Questo è esattamente ciò che il Multi-Carrier-System® MCS e il Festo Motion Terminal sono in grado di offrire. In particolare il Multi-Carrier-System®, sistema di trasporto flessibile e modulare, può essere adattato via software ai diversi formati semplicemente premendo un tasto. Le diverse dimensioni delle scatole e il relativo numero di pezzi da inserire vengono imposti direttamente nel Multi-Carrier-System® MCS utilizzando carrelli posizionabili liberamente. I prodotti possono essere trasportati singolarmente sul carrello, raggruppati e confezionati in mood sincrono.

Il Multi-Carrier-System® si caratterizza per la flessibilità di installazione e funzionamento. È facile da integrare nella logistica esistente grazie alla possibilità di inserire e rimuovere i carrelli senza punti di trasferimento aggiuntivi. Accelerazione, velocità, raggruppamento e movimento sincrono possono essere definiti liberamente, anche nel funzionamento ad anello chiuso dei carrelli. Il sistema modulare MCS® viene impiegato solo dove è richiesto dal processo, all’interno di una stazione di lavorazione oppure in parallelo con il processo di flusso. Il trasporto di ritorno dei carrelli in circolazione è garantito da un conveniente attuatore a cinghia con servocomando.

 

Cambio di formato semplicemente premendo un tasto: due innovazioni Festo permettono operazioni semplici e rapide di cambio formato su una sola macchina: Festo Motion Terminal VTEM e Multi-Carrier-System® MCS. (Foto: Festo AG & Co. KG)

MISCELAZIONE E RIEMPIMENTO 4.0 

Festo offre ai clienti prodotti e soluzioni conformi alle norme di igiene che contribuiscono alla produzione di alimenti di alta qualità: dalle unità di valvole in esecuzione igienica, agli attuatori pneumatici ed elettrici. La gamma dei prodotti Festo comprende anche tubi flessibili e raccordi resistenti in Clean Design. Si tratta di prodotti ideali per applicazioni form/fill/seal e numerose altre.

Per la lavorazione degli alimenti è essenziale che l’aria compressa sia pulita. Per questa ragione, le unità di manutenzione della serie MS garantiscono una qualità dell’aria compressa 1.4.1 e 1.2.1 (DIN ISO 8573-1:2010) per il contatto con alimenti secchi e non secchi. Queste unità sono dotate di filtri fini, micro-filtri e filtri a carbone attivo, che soddisfano i più severi requisiti di qualità dell’aria compressa. Per maggiori esigenze di sicurezza, l’utilizzatore può optare per il modulo di efficienza energetica MSE6-E2M e per il modulo MS6-SV per lo scarico in sicurezza e aumentare le prestazioni al Performance Level e. Tutti questi articoli possono essere ordinati con un unico codice di ordinazione e con le combinazioni di unità di manutenzione preconfigurate della serie MS. Installando nell’impianto un modulo di efficienza energetica MSE6-E2M, si è attrezzati per la Industry 4.0 e “Big Data“, perché permette la lettura in tempo reale di sensori di pressione e di portata, e quindi la possibilità di prendere decisioni rapide. Sono inoltre disponibili opzioni di comunicazione come PROFIBUS, PROFINET, EtherNet/IP oppure Modbus/TCP, e anche l’interfaccia OPC-UA.

Anche l’unità di valvole MPA-C in esecuzione Clean Design è facile da pulire, resistente alla corrosione e alle sostanze detergenti; risponde inoltre ai requisiti del grado di protezione IP69K, della normativa FDA per quanto riguarda i materiali e utilizza come lubrificante il grasso NSF-H1. Grazie a queste caratteristiche, l’unità di valvole modulare garantisce processi sicuri. Un prodotto perfettamente compatibile è il cilindro DSBF in esecuzione Clean Design, a norma ISO con aumentata resistenza alla corrosione e materiali conformi a FDA per la lubrificazione e tenuta, anche nella versione standard, inclusa la guarnizione a secco e l’ammortizzazione autoregolante.

Ma una cosa è generare una maggiore quantità di dati, altra cosa è saperli interpretare e arrivare alle giuste conclusioni. I collaboratori dell’industria e gli studenti di istituti professionali e università necessiteranno quindi di una formazione specifica in tema di Industry 4.0. Diventa di importanza cruciale la comprensione delle tecniche di produzione digitali e automatizzate e la conoscenza della progettazione e programmazione di reti di sistemi digitali. Diversamente, i collaboratori di domani non saranno in grado di operare sui sistemi o sviluppare componenti flessibili e intelligenti, contribuendo così alla versatilità e adattabilità indispensabili dei sistemi. Festo Didactic offre una piattaforma interattiva per la ricerca e l’apprendimento, la CP-Factory, che simula diverse stazioni di lavorazione di un reale impianto di produzione. I contenuti didattici comprendono per esempio temi come programmazione dei sistemi, networking, efficienza energetica e data management. Oltre a ciò, la CP Factory può essere utilizzata anche per sviluppare e testare software flessibili prima di implementarli nell’impianto di produzione.

 

Preparazione perfetta dell’aria compressa, mediante le combinazioni di unità di manutenzione preconfigurate della serie MS, la cui efficacia si è abbondantemente dimostra nella pratica. Possono essere ordinate con un solo codice prodotto. (Foto: Festo AG & Co. KG)

VERSATILITÀ E DESIGN INSIEME

Diversi attuatori e corpi valvola possono essere combinati per ottenere la migliore configurazione per ogni applicazione. Gli attuatori possono essere sostituiti facilmente durante le operazioni di conversione e manutenzione di un impianto. Il sistema di tenuta brevettato impedisce la perdita del fluido d’esercizio.

L’interfaccia brevettata tra attuatore e corpo valvola permette di sostituire l’attuatore senza smontare la valvola dal piping. La separazione dei corpi valvola e degli attuatori rende l’installazione delle valvole nelle tubazioni più semplice e veloce. Questa caratteristica risulta particolarmente vantaggiosa nel caso di saldature orbitali. Le guarnizioni di tenuta sono realizzate in forma di cartuccia, composta da una bussola in acciaio inossidabile con un pacco di tenuta a V-ring pretensionato, costituito da anelli di tenuta in PTFE. La cartuccia può quindi essere facilmente sostituita senza necessità di particolari utensili. Le valvole a sede inclinata VZXA comprendono un corpo valvola, un attuatore a pistone oppure a membrana e un indicatore ottico di posizione. Il corpo valvola a portata ottimizzata è realizzato in acciaio inossidabile, ed è disponibile nelle taglie DN15-DN65. Le varianti di connessione comprendono attacchi filettati, a clampare o a saldare in conformità alle norme americane ed europee. Gli attuatori in acciaio inossidabile sono disponibili in tre taglie e sono dotati della funzione NC (normalmente chiusa), NO (normalmente aperta) e DA (a doppio effetto). La pressione d’esercizio, a seconda della taglia nominale, è massimo 30 bar. L’indicatore ottico di posizione è montato di serie. Grazie alla calottina trasparente dell’indicatore in polietersulfone (PES), le valvole possono essere utilizzate in ambienti chimicamente aggressive.  Per successive adattamenti di posizionatori e testine di comando valvola, sono disponibili interfacce e canali interni per la pressione d’esercizio.

Flessibile, robusta e altamente performante, la valvola a sede inclinata VZXA controlla la portata dei fluidi in modo rapido e affidabile. (Foto: Festo AG & Co. KG)

Per la sua flessibilità e versatilità, l’attuatore DFPD può essere infatti utilizzato in diversi settori e mercati. Il suo moderno design, semplice e compatto, si presta per l’impiego con valvole a sfera, di intercettazione o damper nell’industria chimica, farmaceutica, delle bevande, per il trattamento delle acque o in altri settori dell’automazione di processo. È disponibile nella variante a semplice effetto e in quella a doppio effetto. La versione a semplice effetto di questo nuovo attuatore oscillante è particolarmente compatta ed estremamente modulare. Grazie al design ottimizzato della molla questa versione può essere configurata per un impiego efficiente in passi da 0,5 bar. Con le nove diverse combinazioni della molla, l’attuatore DFPD risponde ai requisiti di una pressione d’esercizio della massima precisione compresa tra 2 e 6 bar. L’angolo di rotazione per le taglie standard è pari a massimo 90° e per le taglie 40, 120, 240 e 480 raggiunge persino 180°.

La versione base del DFPD è adatta per temperature tra -20 e +80 °C. La variante per basse temperature è progettata per le regioni artiche con temperature da -50 a +60 °C. La variante per alte temperature può essere utilizzata con temperature comprese tra 0 e +150 °C. Grazie al rivestimento resistente alla corrosione, l’attuatore può essere utilizzato anche in condizioni ambientali estreme. Può essere installato ovunque. Le posizioni terminali possono essere regolate di ±5° su entrambi i lati, assicurando così la massima flessibilità di impiego. In combinazione con il posizionatore CMSX, è particolarmente indicato per il controllo analogico delle valvole di processo, per esempio nelle operazioni di dosatura. I sensor box SRBC/SRBE/SRBG consentono inoltre, oltre al rilevamento delle posizioni, il semplice controllo digitale. Questo è possibile sia nell’installazione all’aperto sia in ambienti potenzialmente esplosivi. Le valvole NAMUR serie VSNC sono certificate in tutto il mondo e in conformità alle norme vigenti. Per applicazioni di sicurezza, le robuste valvole di pilotaggio VOFC e VOFD sono un complemento ideale. Le elettrovalvole consentono un impiego universale e rispondono ai massimi standard di sicurezza (fino aSIL3, protezione contro l’esplosione). Festo è così in grado di fornire l’automazione complete di attuatori oscillanti per un ampio spettro di applicazioni. ©tecnelab

 

Versatile, robusto e adatto per l’impiego in ambienti critici: il nuovo attuatore oscillante DFPD per l’automazione di processo (Foto: Festo AG & Co. KG)



Precedente | Seguente


COMMENTI
Sondaggio
Dedicato in particolare modo a chi ha esposto o visitato la EMO di Hannover, questo sondaggio vuole porre in luce il futuro della macchina utensile e la sua evoluzione.

La rivista




Newsletter



Sponsor



































































OpenFactory Edizioni
© 2017. Open Factory Srl - Via Bernardo Rucellai, 37/B - 20126 Milano - Phone + 039 02 49517730 + 039 02 49517731 - Telefax + 039 02 87153767 - C.F. e P. IVA 07222610961
È vietato riprodurre qualsiasi parte delle pubblicazioni, foto e testi senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell'editore.
Editore e autori non potranno in nessun caso essere responsabili per incidenti e/o danni che a chiunque possano derivare per qualsivoglia motivo o causa,
in dipendenza dall'uso improprio delle informazioni qui contenute.

Privacy Policy
Powered by Joy ADV