MOBILITÀ – SOLUZIONE INTELLIGENTE DI RICARICA
01/11/2017

Stazione di ricarica mobile intelligente Mobi Charger di FreeWire Technologies, con tecnologia Eurotech.

FreeWire Technologies ha scelto il Gateway Multi-service IoT e la piattaforma d’integrazione IoT Everywere Cloud di Eurotech per realizzare un sistema di ricarica intelligente: le stazioni di ricarica mobili per veicoli elettrici utilizzano batterie ricondizionate per fornire energia dove e quando necessario. Grazie anche alla tecnologia Eurotech, FreeWire ha sviluppato le stazioni di ricarica Mobi Charger.

di Alfredo Pennacchi

I veicoli elettrici sono sempre più diffusi, ma la loro adozione su larga scala è ancora frenata dal problema della ricarica. I consumatori esitano ad acquistare un’auto elettrica a causa della scarsa disponibilità di stazioni di ricarica, oltre al fatto che il costo dell’energia, per quanto inferiore ai carburanti tradizionali, resta elevato. Per risolvere questo problema, FreeWire (www.freewwiretech.com) ha sviluppato Mobi Charger, una stazione di ricarica mobile che può essere spostata per ricaricare facilmente il mezzo sul luogo di lavoro, in un centro commerciale o in un parcheggio pubblico. Fin dall’inizio del progetto, FreeWire ha sviluppato Mobi Charger con l’obiettivo di offrire una soluzione di ricarica rapida in grado di abbattere i costi energetici e fornire una capacità di ricarica scalabile senza la richiesta di ulteriori autorizzazioni. Nell’idea di FreeWire, Mobi Charger avrebbe dovuto sfruttare tecnologie IoT avanzate per essere efficiente, scalabile e facile da installare.

Le prime versioni di FreeWire prevedevano un sistema di comunicazione molto semplice per inviare i dati dell’unità Mobi a un server di back-end. “Abbiamo ingaggiato uno sviluppatore del Lawrence Berkeley National Lab (LBNL) per realizzare il protocollo di comunicazione”, dice Jawann Swislow, Chief Technology Officer di FreeWire Technologies. “Abbiamo utilizzato un Single Board Computer e un hotspot WiFi per applicazioni consumer e lo sviluppatore ha scritto il codice per trasferire i dati da Mobi a Rackspace”. Nella fase di sviluppo il sistema di comunicazione funzionava correttamente, ma era comunque inaffidabile e difficile da modificare. “Quella soluzione non rispondeva alle nostre esigenze a lungo termine, perché siamo convinti che i dati della ricarica di veicoli elettrici siano preziosissimi”, spiega Swislow. “Volevamo una configurazione più affidabile e robusta”.

Mentre valutava diversi operatori mobili, FreeWire ha conosciuto Eurotech (www.eurotech.com/it) e ha scoperto che l’azienda fornisce tutti i componenti necessari per la comunicazione IoT, sviluppati internamente nell’arco di molti anni. Eurotech offre in particolare Gateway Multi-service IoT, adattatori per reti cellulari, servizi e la piattaforma d’integrazione Everyware Cloud, sviluppata per raccogliere facilmente dati dai dispositivi e renderli disponibili all’interno del cloud, realizzando così una soluzione IoT completa. FreeWire ha quindi avviato una collaborazione con Eurotech per creare un’infrastruttura di comunicazione affidabile e scalabile per Mobi Charger. “Eurotech disponeva già dell’architettura di base. Non aveva senso continuare a sviluppare una soluzione che potevamo acquistare da Eurotech con un investimento equivalente e maggiori garanzie di funzionamento”, spiega Swislow.

Gateway Multi-service IoT di Eurotech con modulo ReliaCELL.

HARDWARE IOT: RELIAGATE E RELIACELL

FreeWire ha scelto di installare all’interno di Mobi Charger il Gateway Multi-service IoT di Eurotech e l’adattatore per rete cellulare ReliaCELL. ReliaGATE è un gateway multiservizi a basso consumo progettato per la comunicazione bidirezionale fra le stazioni Mobi Charger e la piattaforma di integrazione IoT Everyware Cloud. ReliaCELL è un modulo rugged e plug-and-play per la connettività affidabile alla rete cellulare. Con ReliaCELL, FreeWire risparmia tempo e denaro grazie a una soluzione pre-certificata che evita le procedure di certificazione dei gateway con diversi operatori di telefonia mobile.

Nel frattempo, lo sviluppatore dell’applicazione iniziale aveva lasciato il progetto, pertanto FreeWire aveva bisogno di qualcuno che completasse il trasferimento del codice sulla piattaforma di Eurotech. Avendo saputo che Eurotech fornisce anche servizi professionali, l’azienda si è affidata a Eurotech per implementare il software sull’hardware e sulla piattaforma IoT di Eurotech. FreeWire ha così fatto notevoli progressi e Eurotech ha “colmato il vuoto” completando lo sviluppo in circa una settimana.

L’architettura Everyware IoT di Eurotech.

DATI PREZIOSI DAI VEICOLI ELETTRICI AL CLOUD

I dati che FreeWire raccoglie dalle stazioni Mobi Charger sono preziosi per tre ragioni. In primo luogo, l’accesso in tempo reale ai dati di Mobi supporta le attività quotidiane. Ad esempio, LinkedIn, fra i primi clienti a utilizzare la soluzione, aveva incaricato un proprio addetto presso la sede centrale di gestire le unità di ricarica Mobi. L’azienda vuole sapere dove sono le unità, quando stanno caricando e quando il veicolo è carico, in modo da poter essere spostate su un altro mezzo. Servono molti dati di diagnostica per evitare che qualcuno debba passare fisicamente in rassegna le stazioni Mobi una ad una per verificare se il processo di ricarica è ultimato.

In secondo luogo, FreeWire ritiene che i dati di ricarica dei veicoli elettrici forniscano informazioni molto utili, che nella maggior parte dei casi vengono ignorate. Per il successo dei veicoli elettrici, ad esempio, è fondamentale poter prevedere il fabbisogno di energia sulla rete e la disponibilità di energia sufficiente a soddisfare la domanda. “Un’auto elettrica può assorbire più elettricità di un'abitazione durante la ricarica lenta, e fino a dieci volte di più con una ricarica rapida”, spiega Swislow. “Se non si hanno dati a disposizione è difficile sapere con certezza quando si avrà un picco di consumo sulla rete”. Infine, le unità di ricarica Mobi utilizzano batterie ricondizionate che devono essere monitorate accuratamente per verificare che mantengano prestazioni all’altezza degli standard di FreeWire. “Dobbiamo sapere quando effettuare interventi di manutenzione e quando sostituire le batterie”, dice Swislow. FreeWire conta sul fatto che i dati raccolti dalle stazioni Mobi Charger forniscano statistiche utili su quando e dove i proprietari dei veicoli elettrici effettuano la ricarica. “Secondo le previsioni, le auto elettriche metteranno a dura prova la rete nei prossimi anni, pertanto dobbiamo sapere come gestire le esigenze di ricarica”, osserva Swislow.

Poiché l’hardware di Eurotech viene fornito con Everyware Software Framework (ESF) in dotazione ed è predisposto per il collegamento a Everyware Cloud, FreeWire si è affidata a Eurotech anche per questi componenti, per semplificare tutto il processo e risparmiare tempo e denaro.

ESF è un’infrastruttura software Java OSGi completa e specifica per applicazioni IoT, che offre un canale di collegamento sicuro e affidabile fra le unità Mobi Charger installate in campo e la piattaforma Everyware Cloud. Ora che ha implementato l’hardware di Eurotech, ha completato l’applicazione e possiede un account su Everyware Cloud, FreeWire comincerà a installare la nuova tecnologia su tutte le stazioni Mobi Charger. “Una volta ultimato il codice, siamo andati in produzione e cominceremo a installare il nuovo hardware su tutte le unità Mobi Charger, per raccogliere i dati su base giornaliera”, dice Swislow. LinkedIn è passato dal programma pilota iniziale a un accordo commerciale di nove mesi per l’utilizzo di 5 Mobi Charger presso la propria sede. FreeWire punta a mettere in campo 100 unità entro la fine dell’anno ed è fiduciosa che la soluzione di Eurotech potrà crescere e adattarsi alle proprie esigenze. “Per aggiornare le unità Mobi Charger non abbiamo bisogno di collegare un computer tramite USB, possiamo farlo da remoto”, conclude Swislow. “Una volta installato, l’hardware non richiede alcun intervento da parte nostra, perché gli aggiornamenti software possono essere effettuati automaticamente con enormi benefici. Questo è ciò che fa Eurotech e la loro soluzione si sposa perfettamente con le nostre esigenze”. ©TECN’È

 

FreeWire ha sviluppato Mobi Charger, stazione di ricarica mobile che può essere spostata, per ricaricare facilmente il mezzo sul luogo di lavoro, in un centro commerciale o in un parcheggio pubblico.



Precedente | Seguente


COMMENTI
Sondaggio
Quale preferisci tra gli articoli selezionati da questa home?

La rivista




Newsletter



Sponsor



















































OpenFactory Edizioni
© 2017. Open Factory Srl - Via Bernardo Rucellai, 37/B - 20126 Milano - Phone + 039 02 49517730 + 039 02 49517731 - Telefax + 039 02 87153767 - C.F. e P. IVA 07222610961
È vietato riprodurre qualsiasi parte delle pubblicazioni, foto e testi senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell'editore.
Editore e autori non potranno in nessun caso essere responsabili per incidenti e/o danni che a chiunque possano derivare per qualsivoglia motivo o causa,
in dipendenza dall'uso improprio delle informazioni qui contenute.

Privacy Policy
Powered by Joy ADV