Progettazione
PROGETTARE INSIEME
01/12/2018

Il primo prodotto progettato nel DXL-Lab utilizzando la piattaforma 3DEXPERIENCE in cloud è stata una bicicletta elettrica. ©INNODESIGN.

INNODESIGN ha adottato la piattaforma 3DEXPERIENCE® di Dassault Systèmes in cloud e la soluzione HT body per realizzare un approccio aperto e collaborativo alla progettazione: il primo prodotto progettato è stato una bicicletta elettrica.

di Emilio Bosco

Con HT body in cloud i designer possono valutare un maggior numero di idee e velocizzarne la conversione in prodotti vincenti. Oltre a seguire le mode e le preferenze dei consumatori, progettisti e designer devono accogliere nuove tecnologie e tentare nuove strade. Ne è convinto Youngse Kim, CEO di INNODESIGN (www.innodesign.com), nata trent’anni fa nella Silicon Valley. “Idee nuove e processi di progettazione rapidi sono i fattori più importanti per il successo o il fallimento di un prodotto su qualsiasi mercato”, afferma Youngse Kim. “Il design esiste per compiacere le persone. In un certo senso, i progettisti vivono nel futuro perché creano oggi prodotti che le persone acquisteranno domani per migliorare la loro vita. Quando ho fondato INNODESIGN, l’innovazione era un concetto ancora nuovo, ma io ne ero affascinato, per questo motivo l’ho inserito nel nome stesso dell’azienda”.

Vent’anni più tardi, Youngse Kim ha impresso una nuova direzione alla sua impresa: gettare le fondamenta per una nuova era del design. Ci sono voluti dieci anni per sviluppare l’idea e, al compimento del trentesimo anniversario, INNODESIGN ha annunciato la nascita del primo Design Accelerator Lab (DXL-Lab) in Corea del Sud. “Volevo offrire alle startup coreane un luogo nel quale potessero trovare competenze di progettazione e, se necessario, assistenza finanziaria per far partire i loro progetti”, spiega Kim. “Dopo la Corea apriremo DXL-Lab negli Stati Uniti e in Cina”.

“BIG DESIGN” CON LE TECNOLOGIE DIGITALI

I laboratori DXL consentiranno alle start-up anche di accedere a tecnologie all’avanguardia e imparare a utilizzarle per sviluppare i loro progetti. “Abbiamo concluso un accordo con Dassault Systèmes (www.3ds.com) per attrezzare il laboratorio con la piattaforma 3DEXPERIENCE® e la soluzione HT body in cloud, che comprende gli strumenti di progettazione di CATIA. Il motto del laboratorio è ‘Design Together’ e, per progettare insieme, il modo migliore è disporre di una piattaforma avanzata che possa aiutare tutti i progettisti a sviluppare collettivamente idee affascinanti”, dice Kim. “Il vantaggio di lavorare in cloud è che il processo di progettazione viene alimentato da persone che condividono le loro idee. Nell’era digitale il designer ha un ruolo sempre più importante. Big Data e strumenti digitali offrono molte nuove possibilità. Penso che la combinazione di questi due elementi produrrà risultati sorprendenti. Io lo chiamo ‘Big Design’. I designer possono lavorare più facilmente insieme, e questo è importante nell’ottica del futuro del design. Essenzialmente il ‘Big Design’ offre ai progettisti la capacità di impiegare meglio infrastrutture IT condivise e l’enorme volume di dati a disposizione. Gli attuali strumenti digitali in cloud rappresentano indubbiamente una soluzione in tal senso”.

UNA BICICLETTA ELETTRICA

Il primo prodotto progettato nel DXL-Lab utilizzando la piattaforma 3DEXPERIENCE in cloud è stata una bicicletta elettrica. “Abbiamo unito le forze con Dong-hyun Park, CEO di Hycore, startup che progetta e costruisce la ‘Hycore Bicycle’, una ruota di bicicletta elettrica innovativa, per sviluppare un nuovo tipo di bicicletta”, dice Kim. “La ruota elettrica di Hycore, che integra componenti elettronici e batteria, è montata sul telaio di bicicletta pieghevole di INNODESIGN”.

Gli applicativi di HT body utilizzati per il progetto della bicicletta elettrica hanno pienamente supportato la creatività e l’immaginazione dei progettisti. “CATIA offre un approccio alla progettazione molto più semplice e flessibile di altri strumenti in commercio”, afferma Youngmin Kang, a capo del team di progettazione. “Con CATIA siamo liberi di esprimere i nostri pensieri e le nostre idee, oltre a focalizzarci su dettagli che ci sfuggirebbero se utilizzassimo applicativi di progettazione meno precisi”. “È incredibile quanto sia facile disegnare forme con gli strumenti di schizzo della piattaforma 3DEXPERIENCE”, aggiunge Jin-gi KIM, responsabile del team di progettazione dei prodotti. “È come modellare l’argilla”.

 

Un progettista di INNODESIGN al lavoro sulla piattaforma 3DEXPERIENCE in cloud. ©INNODESIGN.

MODIFICHE PIÙ RAPIDE GRAZIE ALLA STORIA

La piattaforma 3DEXPERIENCE ha offerto vantaggi soprattutto nell’esecuzione delle modifiche. “Con altri strumenti, in caso di modifiche, dovevamo ripartire da zero”, racconta il progettista Jaewoong Lee. “CATIA, invece, memorizza la storia del progetto cosicché ogni modifica produce un adattamento automatico dell’intero progetto. Questo approccio è più veloce e sicuro rispetto al dover applicare tutte le modifiche manualmente, perché c’è sempre il rischio di dimenticare qualcosa. Il fatto che il sistema provveda autonomamente a propagare le modifiche ci fa risparmiare molto tempo”, conferma Lee. Abbiamo sfruttato anche le funzionalità di rendering in tempo reale di CATIA per analizzare diversi materiali e colori in diverse condizioni di illuminazione. La qualità fotorealistica ci ha aiutato a ottimizzare velocemente i progetti”, aggiunge.

INNODESIGN ha scelto la soluzione in cloud perché richiede risorse IT minime ed è facile da implementare. “Dassault Systèmes è il nostro referente unico per tutti i servizi e l’assistenza e garantisce ai nostri progettisti un accesso veloce, facile e sicuro alla piattaforma 3DEXPERIENCE in cloud”, dice Youngmin Kang.

“Prima della piattaforma 3DEXPERIENCE eravamo costretti a lanciare diversi strumenti e giostrarci fra uno e l’altro, una procedura molto scomoda. Ora abbiamo a disposizione su un’unica piattaforma tutti gli applicativi di progettazione. Possiamo accedere in pochi minuti e non abbiamo più bisogno di scambiare informazioni da un applicativo all’altro, non esiste più il rischio di incompatibilità dei dati”, sottolinea.

DESIGNER AL COMANDO

Youngse Kim ritiene che il designer abbia il ruolo principale nello sviluppo dei prodotti. “Il principio ‘design first’ significa che i progettisti non svolgono più un ruolo di supporto, ma assumono il comando grazie alle tecnologie digitali a loro disposizione”, dice Kim. “Il mondo virtuale ci consente di comunicare l’intento progettuale ai clienti e di mostrare loro come sarà il prodotto. Possiamo colpire i nostri clienti mostrando loro le nostre idee prima ancora di costruire le attrezzature e avviare la produzione”.

IL FUTURO È SULLA NUVOLA

Per Youngse Kim e INNODESIGN, 3DEXPERIENCE in cloud è una scelta strategica per il futuro. “Continueremo a utilizzare il cloud perché offre un approccio realmente collaborativo essenziale per la progettazione”, afferma. “Sogno che un giorno creativi, designer, ingegneri, investitori ed esperti di tecnologia si uniscano a me nel processo di progettazione, collaborando e condividendo idee, perché questo è il segreto di un progetto vincente”.

“Penso che la piattaforma 3DEXPERIENCE e i suoi applicativi troveranno sempre maggiore diffusione fra i progettisti perché aumentano la loro efficienza nello sviluppo dei prodotti. Spero che la nuova generazione di designer abbia grande familiarità con gli strumenti di progettazione CATIA e SolidWorks. Il mio desiderio è vedere molti progettisti uscire da scuole di design con una formazione pratica, pronti per cimentarsi con i progetti del nostro team. La disponibilità di questi strumenti in cloud favorirà sicuramente la loro crescita”. ©TECN’È

Hycore Bicycle, una ruota innovativa per biciclette elettriche. ©INNODESIGN.



Precedente | Seguente


COMMENTI
Sondaggio
Quale tipologia di regalo preferiresti ricevere per le festività natalizie?

La rivista
Copertina Tecn'è Dicembre 2018

Copertina Supplemento Tecn'è Dicembre 2018

Eureka n.6 - 2018

Copertina The best of automation
Newsletter



Sponsor













































OpenFactory Edizioni
© 2018. Open Factory Edizioni s.r.l. - Via Bernardo Rucellai, 37/B - 20126 Milano - Phone +39 02 49517730 +39 02 49517731 - Telefax +39 02 87153767 - C.F. e P. IVA 07222610961
È vietato riprodurre qualsiasi parte delle pubblicazioni, foto e testi senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell'editore.
Editore e autori non potranno in nessun caso essere responsabili per incidenti e/o danni che a chiunque possano derivare per qualsivoglia motivo o causa,
in dipendenza dall'uso improprio delle informazioni qui contenute.

Redazione | Privacy Policy
Powered by Joy ADV