AUTOMAZIONE – IL COLORE DESIDERATO
01/08/2017

Nata in Italia nel 1987, Inkmaker, con sede a San Gillio, in provincia di Torino, si occupa della produzione di sistemi di dosaggio.

La tecnologia Made in Italy di Pneumax trova applicazione presso Inkmaker per i sistemi di dosaggio “tailor-made”. Inkmaker ha infatti scelto come partner per l’automazione pneumatica Pneumax che, grazie alla sua ampia gamma produttiva, tecnologicamente avanzata, assicura versatilità, affidabilità e ampie possibilità di scelta per ottimizzare costi e prestazioni.

di Federica Conti

Nata in Italia, in provincia di Torino, nel 1987, Inkmaker (www.inkmaker.com) si occupa della produzione di sistemi di dosaggio: macchine industriali che permettono ai produttori di vernici e inchiostri, oltre che ai grandi stampatori, di riprodurre esattamente la stessa tonalità di colore nel momento desiderato.

Nella sua offerta Inkmaker propone sistemi di dosaggio piccoli, medi e grandi, a base di acqua e solvente (ATEX). Ogni sistema è disegnato in base alle esigenze del cliente, considerando i volumi che una macchina può trattare, lo spazio disponibile, le necessità di customizzazione, che possono variare di conseguenza, così come le opzioni disponibili. Nel portfolio della società di San Gillio, in provincia di Torino, si possono distinguere due linee di prodotto: la prima per i liquidi, sia inchiostri e vernici, sia quelli per il settore chimico, cosmetico e conciario; la seconda per l’offset, ovvero prodotti ad alta viscosità. Per ogni linea sono disponibili diverse tipologie di macchine e tutti i sistemi sono sviluppati con l’obiettivo di semplificare le operazioni di produzione.

La collaborazione tra Inkmaker e Pneumax è iniziata nel 2010 con la progettazione di alcuni impianti e prosegue tutt’oggi grazie alla reciproca soddisfazione.

PROTAGONISTA INTERNAZIONALE

Inkmaker è presente in diversi settori come quello della verniciatura industriale e delle vernici, quello cosmetico e farmaceutico o quello delle coperture marine e aeronautiche, senza dimenticare quello inerente la stampa, i rotocalchi, gli inchiostri (anche offset/UV), e i rivestimenti di legno.

L’azienda opera in tutto il mondo e dispone di una seconda sede produttiva a Shanghai e di alcune filiali in Nord America, Sud America, Asia e Australia, realtà che consentono di offrire non solo prodotti, ma anche un servizio post vendita efficiente e puntuale. Il fatturato di Inkmaker è suddiviso a metà: il 50% per il paint e il 50 % per il mercato dell’ink. Il 90% arriva dall’export, principalmente da Turchia, Russia, Argentina, Brasile, Colombia, Nord America, Francia e Marocco.

La gamma di prodotti Inkmaker è studiata per soddisfare ogni tipo di richiesta, riguardo alla preparazione di differenti tonalità di inchiostro, vernici (a base di solvente o acqua), adesivi. Quasi 2.000 installazioni nel mondo sono garanzia di qualità ed efficienza delle stazioni di dosaggio Inkmaker: queste sono costantemente aggiornate grazie a un qualificato team che sviluppa direttamente ogni progetto presso la propria sede.

Nelle soluzioni Inkmaker vengono impiegate valvole ed elettrovalvole “Enova”, regolatori di pressione, distributori pneumatici, raccorderia pneumatica e regolatori di pressione proporzionali elettronici firmati da Pneumax.

INNOVAZIONE E RICERCA

L’innovazione di prodotto caratterizza la storia di Inkmaker. Nel corso degli anni sono state introdotte tecnologie totalmente nuove per dosare inchiostri e vernici. L’intento primario è quello di continuare su questa strada: un percorso fatto di diversificazione e ricerca continua che porterà l’azienda a esplorare nuovi settori di applicazione, tra cui nel comparto cosmetico, in quello degli oli e combustibili e in quello farmaceutico.

Attualmente, è previsto l’investimento di svariate risorse in ambito R&D, con l’obiettivo di migliorare ulteriormente la qualità e l’efficienza delle macchine. Per il futuro è allo studio una nuova tecnologia integrata che prevede l’introduzione di robot sugli impianti di dosaggio, per implementarne la produttività e la flessibilità della produzione.

Inoltre, è in corso il completamento dell’offerta con progetti “turn key” sia nel settore paint che coating, grazie alla collaborazione con alcuni partner. Inkmaker vuole infatti fornire un servizio completo di progettazione e costruzione per garantire la realizzazione di nuovi siti produttivi e progetti di modernizzazione, nell’ottica della riduzione dei costi e dell’aumento dell’efficienza produttiva.

I vantaggi che spingono Inkmaker a rifornirsi da Pneumax sono l’affidabilità, l’ottimo rapporto qualità/prezzo e il livello del servizio.

LA COLLABORAZIONE CON PNEUMAX

La collaborazione con Pneumax (www.pneumaxspa.com), player di riferimento nel panorama della componentistica pneumatica per l’automazione industriale, è iniziata nel 2010 con la progettazione di alcuni impianti Inkmaker. Oggi, grazie ai positivi risultati raggiunti, la partnership prosegue con reciproca soddisfazione. Nelle soluzioni Inkmaker trovano impiego numerosi prodotti Pneumax, principalmente pacchi valvole ed elettrovalvole “Enova”, regolatori di pressione, distributori pneumatici, raccorderia pneumatica e regolatori di pressione proporzionali elettronici.

I vantaggi che spingono Inkmaker a rifornirsi da Pneumax sono l’affidabilità, l’ottimo rapporto qualità/prezzo e il livello del servizio, sia di carattere tecnico, garantito dalla competenza del personale presente localmente, sia di carattere logistico, che la filiale di Torino è in grado di offrire.

Attualmente, Inkmaker sta realizzando un impianto di dosaggio inchiostri multi-testa e multi-utente utilizzando le valvole proporzionali Pneumax per gestire la pressione pompe, tramite uscite analogiche che determinano la velocità delle stesse. Una rete di PLC Siemens s71500 gestisce la priorità e la velocità a cui le pompe devono lavorare in relazione all’utente che le sta utilizzando. ©tecnelab

 



Precedente | Seguente


COMMENTI
Sondaggio
Dedicato in particolare modo a chi ha esposto o visitato la EMO di Hannover, questo sondaggio vuole porre in luce il futuro della macchina utensile e la sua evoluzione.

La rivista




Newsletter



Sponsor



































































OpenFactory Edizioni
© 2017. Open Factory Srl - Via Bernardo Rucellai, 37/B - 20126 Milano - Phone + 039 02 49517730 + 039 02 49517731 - Telefax + 039 02 87153767 - C.F. e P. IVA 07222610961
È vietato riprodurre qualsiasi parte delle pubblicazioni, foto e testi senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell'editore.
Editore e autori non potranno in nessun caso essere responsabili per incidenti e/o danni che a chiunque possano derivare per qualsivoglia motivo o causa,
in dipendenza dall'uso improprio delle informazioni qui contenute.

Privacy Policy
Powered by Joy ADV