COMPONENTI
A GIOCO ZERO
01/02/2018

Il nuovo giunto lamellare RADEX®-NC HT KTR è distribuito nel nostro Paese da Mondial. 

Capace di raggiungere una velocità di rotazione fino a 27.500 giri/min e una coppia trasmissibile fino a 2.000 Nm, la nuova serie di giunti lamellari RADEX®-NC HT, indicata per numerose applicazioni, è distribuita nel nostro Paese da Mondial.

di Daniele Montalenti

È firmato da KTR il nuovo giunto a lamelle RADEX®-NC HT distribuito da Mondial (www.mondial.it). Questo giunto a “gioco zero” e torsionalmente rigido è in grado di raggiungere una velocità di rotazione fino a 27.500 giri/min, con una coppia trasmissibile fino a 2.000 Nm. Confrontando il giunto con l’omonima serie standard, il collegamento tra i pacchi lamellari e i mozzi viene realizzato con flusso di coppia positivo e non positivo, il che permette l’utilizzo in servocomandi con coppie elevate. I mozzi e le relative lamelle sono costruiti rispettivamente in alluminio ad alta resistenza e acciaio inossidabile. Il giunto risulta quindi essere compatto, oltre ad avere un peso e un momento d’inerzia contenuti.

DUE VERSIONI, SETTE GRANDEZZE

La nuova serie di giunti lamellari KTR comprende due versioni: a singolo o a doppio pacco lamellare. L’aziende prevede inoltre, per questa tipologia di giunti a “gioco zero”, più varianti di collegamento albero mozzo, tra cui: mozzo con anello di calettamento per trasmissione del flusso di coppia non positivo, con mozzo dotato di una struttura simmetrica rigida e disponibile per coppie elevate; mozzo con fissaggio a morsetto per trasmissione flusso di coppia positivo e non positivo. Il nuovo RADEX®-NC HT è disponibile in sette grandezze in grado di trasmettere coppie da 35 a 2.000 Nm e velocità da 6.500 a 27.500 giri/min. Ad esempio, la grandezza intermedia 36, con diametro esterno pari a 84 mm, è in grado di trasmettere una coppia nominale fino a 340 Nm con una velocità massima di 14.000 giri/min.

Il giunto consiste in un pacco lamellare torsionalmente rigido, in grado di compensare disallineamenti assiali, angolari e radiali. Esistono, come detto, due versioni del giunto: EK, versione a singolo cardano e DK, a doppio cardano. Il design dei mozzi prevede come standard il fissaggio a morsetto.

Il giunto RADEX®-NC HT è esente da manutenzione e non può essere impiegato fino a temperature di +200 °C, in condizioni ambientali aggressive. I settori applicativi di tale giunto sono principalmente: macchine utensili, banchi prova, macchine di controllo e misura, automazione industriale e servoriduttori.

 

Torsionalmente rigido e a “gioco zero”, il giunto RADEX®-NC HT KTR raggiunge una velocità di rotazione fino a 27.500 giri/min e una coppia trasmissibile fino a 2.000 Nm.

APPLICAZIONI PRATICHE

Il giunto RADEX®-NC HT è esente da manutenzione e può essere impiegato fino a temperature di +200 °C, in condizioni ambientali aggressive. I settori applicativi del nuovo giunto sono principalmente: macchine utensili, banchi prova, macchine di controllo e misura, automazione industriale e servoriduttori.

Un’applicazione tipica sono le viti senza fine con bassa trasmissione: questo modello risulta ideale in quanto richiede elevata precisione tra lato guida e lato guidato. Nel caso di trasmissioni inferiori a I=8, viene raccomandato l’uso del giunto RADEX®-NC rispetto ad altri giunti, ad esempio quelli flessibili, in quanto questi ultimi ridurrebbero la rigidità totale del sistema.

RADEX®-NC è certificato secondo la direttiva del 2014/34 EU come unità di categoria 2G/2D e utilizzabile in zone pericolose G1/G2 e D21 e D22. Se i mozzi con fissaggio a morsetto per alberi lisci (permessi solo per la categoria 3) sono usati in ambienti pericolosi, il giunto deve essere realizzato considerando un fattore almeno da 2 tra la coppia di picco che include tutti i parametri operativi oltre che la coppia trasmissibile per attrito dai mozzi e la coppia normale del giunto stesso. ©tecnelab

Tra i settori applicativi del nuovo giunto RADEX®-NC HT KT figurano: macchine utensili, banchi prova, macchine di controllo e misura, automazione industriale e servoriduttori.



Precedente | Seguente


COMMENTI
Sondaggio
Tra le “attrattive” della 31.BI-MU di Milano quali suscitano più interesse?

La rivista
Copertina Tecn'è Ottobre 2018

Copertina Tecn'è Percorsi Tecnologici

Copertina Tecn'è Ottobre 2018 Supplemento

Eureka n.5 - 2018
Newsletter



Sponsor

















































































OpenFactory Edizioni
© 2018. Open Factory Edizioni s.r.l. - Via Bernardo Rucellai, 37/B - 20126 Milano - Phone +39 02 49517730 +39 02 49517731 - Telefax +39 02 87153767 - C.F. e P. IVA 07222610961
È vietato riprodurre qualsiasi parte delle pubblicazioni, foto e testi senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell'editore.
Editore e autori non potranno in nessun caso essere responsabili per incidenti e/o danni che a chiunque possano derivare per qualsivoglia motivo o causa,
in dipendenza dall'uso improprio delle informazioni qui contenute.

Redazione | Privacy Policy
Powered by Joy ADV