COMPONENTI – UNA VALVOLA TIRA L’ALTRA
01/06/2017

Fondata nel 1957, Fratelli Tognella compete da 60 anni con i colossi mondiali delle valvole di regolazione.

Nata come piccola azienda di subfornitura anche per aziende operanti nel settore pneumatico, si è poi inserita prima nel settore della componentistica pneumatica e infine di quella oleodinamica, diventata il settore predominante di attività: di prodotto in prodotto, di svolta in svolta, di scelta in scelta, l’impresa familiare Fratelli Tognella compie 60 anni. La parola a Gianfranco Cattoretti, Direttore Commerciale.

di Anna Guida

Nel moderno stabilimento di Somma Lombardo, oggetto di continui investimenti in automazione e tecnologie all’avanguardia, l’azienda Fratelli Tognella (www.tognella.it) oggi fabbrica valvole oleoidropneumatiche con tre diversi materiali (acciaio, ottone e AISI 316) e con svariate tipologie, destinate ai cinque continenti e a infinite applicazioni. L’evoluzione di una realtà che rappresenta al 100% il Made in Italy è ben descritta nelle parole di Gianfranco Cattoretti, Direttore Commerciale.

Funzionalità, affidabilità, durata, design italiano: grazie a queste caratteristiche dei suoi prodotti la società Fratelli Tognella compete da 60 anni con i colossi mondiali delle valvole di regolazione. “Quest’anno festeggiamo, insieme ai nostri dipendenti e ai clienti, il 60° compleanno. Spesso mi si chiede: come è possibile che una realtà italiana medio-piccola possa sopravvivere e anzi prosperare in un mercato come quello della componentistica oleodinamica, dove i nostri competitor sono grandi multinazionali dotate di ben altre forze, a livello commerciale, produttivo, di ricerca e sviluppo?”, esordisce Gianfranco Cattoretti, Direttore Commerciale di Fratelli Tognella S.p.A. “Secondo me il segreto sta in una cultura imprenditoriale da sempre orientata alla valorizzazione della professionalità, della competenza e dell’esperienza e protesa all’obiettivo di captare in anticipo le esigenze della clientela e cercare di soddisfarle nel migliore dei modi, e cioè con rapidità, precisione, flessibilità. Il filo conduttore di tutto questo è, a mio avviso, il costante impegno della proprietà, ovvero della famiglia Tognella, che ha sempre garantito la continuità aziendale, il reinvestimento degli utili e ha creduto ogni giorno nella potenzialità del Gruppo e delle persone che vi lavoravano”.

Gianfranco Cattoretti, Direttore Commerciale di Fratelli Tognella S.p.A.

SOTTO IL SEGNO DELLA CONTINUITÀ

“Era il 1957 quando Vittorino e Dorino Tognella decisero di fondare la Fratelli Tognella s.d.f., forti della personale esperienza acquisita in anni di lavoro presso una nota azienda locale che operava nel settore aeronautico, una delle tante esistenti allora nella nostra area (basti citare Caproni, Siai Marchetti, Aermacchi, Agusta). Nello specifico, investirono in questa società la propria competenza nelle più sofisticate soluzioni meccaniche, ma anche la consapevolezza delle problematiche legate all’ambito economico e produttivo, e la voglia di mettersi in gioco. All’inizio operavano come subfornitori di aziende di settori diversi, tra cui anche quello pneumatico, poi gradualmente cominciarono a proporre al mercato prodotti propri, dapprima componenti pneumatici, poi anche oleodinamici. Per una quindicina d’anni operarono in entrambi i settori, poi si resero conto che non avevano una capacità produttiva adeguata per poter competere nelle due aree, e decisero di concentrarsi sulla componentistica oleodinamica, che divenne il settore predominante di attività. Fu una scelta vincente”, spiega Cattoretti. “La sfida raccolta dai fondatori non era certamente facile: proporre prodotti di qualità a un prezzo giusto. Ma la precisione, il rigore, la saggia amministrazione e il reinvestimento totale degli utili hanno trasformato rapidamente quest’azienda in una delle protagoniste del mercato. Negli anni ‘80 arrivò la consacrazione a livello internazionale dell’impresa, che cominciò a esporre a fiere all’estero e a farsi conoscere presso clienti provenienti da tutto il mondo”.

In cinque continenti e in tutti i possibili settori applicativi: ovunque vi siano fluidi da regolare e controllare arrivano le valvole di regolazione oleoidropneumatiche prodotte da Fratelli Tognella.

LA SECONDA GENERAZIONE

“A inizio anni ’90 subentrano nella gestione i figli dei due fondatori, che impressero un’ulteriore accelerazione allo sviluppo dell’azienda. Alla fine di quel decennio ci trasferimmo nella nuova sede della società, sostituendo gran parte dei macchinari e inserendo automazioni, attrezzature, sistemi di montaggio e di controllo d’avanguardia”, prosegue Cattoretti.

In seguito, si decise di costituire un team di società in grado di poter offrire alla clientela acquisita e potenziale una struttura capace di soddisfare prontamente le esigenze sempre più differenti e mutevoli del mercato.

“In un mondo sempre più globalizzato, i Tognella capirono che sarebbe stato sempre più difficile stare sul mercato con un monoprodotto, e che poter ampliare la propria offerta e le proprie proposte in termini di prodotti e di servizi avrebbe costituito un plus per i clienti”, commenta Cattoretti.

Oggi, oltre a Fratelli Tognella S.p.A., fanno parte del Gruppo Tognella altri marchi:

National System, che svolge attività di consulenza nel settore della strumentazione per analisi non distruttive e che è stata accreditata come centro di ricerca, Lametars, azienda produttrice di componenti plastici per l'industria di elettrodomestici oltre che di componenti metallici per l'industria in genere, e Special Service Seprio, realtà di ridotte dimensioni ma molto flessibile, che si occupa della realizzazione di componenti e attrezzature “speciali” fatti su misura per i clienti, sia con modifiche su prodotti esistenti, sia con la costruzione ex novo o su progetto. Quest’ultima società è diventata il centro di R&D del Gruppo, consentendo la fornitura di soluzioni ‘chiavi in mano’. “Noi con i nostri 70 dipendenti a livello di Gruppo siamo abbastanza grandi per sostenere una sfida a livello mondiale, ma sufficientemente piccoli per far fronte in modo tempestivo alle richieste di una clientela sempre più esigente”, spiega Cattoretti.

Valvola di regolazione portata.

AFFIDABILITÀ, DURATA, PERFORMANCE

Nello stabilimento di Somma Lombardo Fratelli Tognella fabbrica valvole oleodinamiche con tre diversi materiali (acciaio, ottone e inox) e di diverse tipologie (a cartuccia, in linea, modulari, a piastra). “L’evoluzione tecnologica ha consentito nel tempo un notevole ampliamento di possibilità applicative: oggi le nostre valvole possono essere impiegate su macchine utensili, agricole, movimento terra, da cantiere e in generale ovunque esista un movimento oleopneumatico. I settori applicativi sono infiniti, e questa differenziazione di destinazione d’uso ci consente di resistere bene a periodi di compressione di determinati mercati”, afferma Cattoretti.

ORIGINALITÀ E DESIGN ITALIANI

“Abbiamo da sempre investito sulla qualità dei prodotti”, continua Cattoretti. “Siamo conosciuti in tutto il mondo come costruttori di alto livello. Le nostre valvole si distinguono per affidabilità, efficienza, durata nel tempo, precisione, caratteristiche tecniche avanzate. A differenza dei competitor, ormai da anni cerchiamo anche di curare gli aspetti estetici ed ergonomici delle nostre valvole, con la finalità di assicurare ai nostri clienti prodotti unici. Abbiamo anticipato una tendenza che nel mondo della meccanica è emerso solo pochi anni fa: l’attenzione al design. Le nostre valvole sono apprezzate in tutto il mondo anche per il loro stile italiano, per le caratteristiche estetiche e funziona­li che assecondano gli orientamenti costruttivi delle apparecchiature sulle quali vengono installate”.

Tutta la produzione è Made in Italy sotto ogni aspetto, dalla progettazione alle materie prime e sussidiarie, alla produzione, al design, alla creatività, alla cura dei dettagli.

ECCELLENZA SENZA FRONTIERE

“Oggi vendiamo i nostri prodotti in oltre 35 Paesi in tutto il mondo: l’export rappresenta attualmente circa il 60% del nostro fatturato. La Germania e l’Inghilterra sono in prima fila e con quote crescenti spiccano i mercati extraeuropei: Cina, India, Australia, Malesia, Corea, Vietnam, Stati Uniti, Canada, Brasile. Tuttavia l’Italia, dove operano cinque agenti, rimane per noi un mercato cui dedichiamo particolare cura”, afferma Cattoretti. “Siamo orgogliosi di non aver mai delocalizzato la nostra produzione e di poter offrire un prodotto 100% italiano”.

INVESTIMENTI IN TECNOLOGIA E AUTOMAZIONE

Spinta dalla crescente necessità di internazionalizzazione, la società Fratelli Tognella ha messo in atto nella fabbrica di Somma Lombardo (Varese) un piano di miglioramento continuo dell’organizzazione produttiva e di aggiornamento tecnologico. L’obiettivo? Essere all’avanguardia con i macchinari, e sempre più ef­ficienti e competitivi sui mercati. “Anche dopo l’annus horribilis, il 2009, nonostante un crollo del nostro fatturato, abbiamo investito circa 2,5 milioni di euro in nuove tecnologie e automazione. Ciò ci ha permesso di aumentare la nostra produttività e ridurre i costi, e in definitiva di tornare presto ai livelli pre-crisi. Gli investimenti sono continui: oggi abbiamo quattro linee di montaggio automatico create ad hoc per il montaggio dei nostri prodotti, e tutte le macchine che usiamo in produzione sono asservite da robot. Anche per il futuro, l’azienda conferma l’impegno di continuare a investire in macchinari e attrezzature, con lo scopo di migliorare continuamente l’efficienza produttiva e acquisire così nuove fette di mercato”, conclude Cattoretti. ©Tecn’è

“Gli investimenti in automazione sono continui: oggi abbiamo quattro linee di montaggio automatico create ad hoc per il montaggio dei nostri prodotti, e tutte le macchine che usiamo in produzione sono asservite da robot”, spiega Cattoretti.



Precedente | Seguente


COMMENTI
Sondaggio
Dedicato in particolare modo a chi ha esposto o visitato la EMO di Hannover, questo sondaggio vuole porre in luce il futuro della macchina utensile e la sua evoluzione.

La rivista




Newsletter



Sponsor



































































OpenFactory Edizioni
© 2017. Open Factory Srl - Via Bernardo Rucellai, 37/B - 20126 Milano - Phone + 039 02 49517730 + 039 02 49517731 - Telefax + 039 02 87153767 - C.F. e P. IVA 07222610961
È vietato riprodurre qualsiasi parte delle pubblicazioni, foto e testi senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell'editore.
Editore e autori non potranno in nessun caso essere responsabili per incidenti e/o danni che a chiunque possano derivare per qualsivoglia motivo o causa,
in dipendenza dall'uso improprio delle informazioni qui contenute.

Privacy Policy
Powered by Joy ADV