MACCHINE UTENSILI
SEMPRE SUL PEZZO
01/06/2017

All’ultima edizione di MECSPE, Synergon ha esposto in prima assoluta nazionale il nuovissimo centro di tornitura e fresatura INDEX G200 con Xpanel® i4.0 ready.

Synergon, rappresentante esclusivo per l’Italia di prestigiose case costruttrici di macchine utensili dal 1985, da oltre 30 anni si occupa, senza soluzione di continuità, di importazione e distribuzione sul mercato italiano di prodotti di qualità. Dalla Germania, in particolare, sono giunte le tre novità di prodotto che vanno ad arricchire la gamma offerta dall’azienda milanese ai clienti italiani. In anteprima nazionale all’ultima edizione di MECSPE, la società ha infatti mostrato il nuovo INDEX G200 con Xpanel I4.0 ready. Ma non è l’unica novità dell’offerta Synergon: la già nota serie di torni plurimandrino a controllo numerico INDEX MS si arricchisce con il nuovo modello MS40-8, mentre da TRAUB arriva TNL 20, prosecuzione logica della fortunata serie TNL 18.

di Anna Guida

Synergon (www.synergon.it) nasce nel 1985 quale rappresentante esclusivo per l’Italia di prestigiose case costruttrici di macchine utensili. Da oltre 30 anni si occupa, senza soluzione di continuità, di importazione e distribuzione sul mercato italiano di prodotti di qualità spinta, essenzialmente dalla Germania e dalla Svizzera e adesso anche dall’Olanda, grazie all’ingresso del marchio Hembrug. Dalla Germania arrivano le tre novità di prodotto che vanno ad arricchire la gamma offerta dall’azienda milanese ai suoi clienti italiani.

La riprogettazione della INDEX G200 ha portato ad avere un’area di lavoro più ampia, senza però incidere significativamente sulle dimensioni complessive.

IL NUOVO CENTRO DI TORNITURA E FRESATURA INDEX G200

Il mercato richiede che i moderni centri di tornitura e fresatura, oltre a essere molto flessibili, siano anche molto produttivi e veloci. In questo contesto, INDEX ha sviluppato il nuovo INDEX G200, una nuova generazione dei suoi fortunati centri di tornitura e fresatura, presentato in anteprima assoluta nazionale da Synergon all’ultima edizione del MECSPE.

“Con la nuova versione del noto modello G200, INDEX ha messo sul mercato un centro di tornitura e fresatura che va a occupare lo spazio che si aveva prima tra i torni automatici da produzione e i torni/fresa multitasking tradizionali”, spiega Mauro Sanclemente, responsabile vendite di Synergon. “Si tratta di una macchina compatta, che offre prestazioni significativamente migliori con il medesimo ingombro del suo predecessore. Ha telaio in ghisa, struttura verticale, due elettromandrini di pari capacità: passaggio barra 65 mm (con possibilità di montare autocentranti fino a 165 mm), potenza 31,5/32 kW (100/40%), coppia 125/170 Nm e velocità di rotazione massima di 6.000 giri. La riprogettazione della macchina ha portato ad avere un’area di lavoro più ampia, senza però incidere significativamente sulle dimensioni complessive”.

Il tornio ha tre torrette, tutte con 14 stazioni VDI 25 e dentatura a W addizionale per il centraggio degli utensili, tutte con assi X, Z e Y e motorizzazione; la torretta superiore ha anche l’asse B e un mandrino addizionale di fresatura da 22 kW, con relativo sistema di cambio utensile a 6 stazioni per mandrini con attacco HSK-A40.

Le tre torrette possono lavorare indifferentemente e indipendentemente sul mandrino principale o sul contromandrino. Le vasche del refrigerante, complete di sistema di filtraggio, sono dotate di pompe a frequenza variabile con possibilità di impostare la pressione dal programma pezzo, fino a 80 bar. La macchina ha inoltre un proprio sistema di raffreddamento dei mandrini e dell’armadio elettrico.

Il tornio INDEX G200 ha tre torrette, che possono lavorare indifferentemente e indipendentemente sul mandrino principale o sul contromandrino.

PRONTO PER L’INDUSTRIA 4.0

Il sistema operativo Xpanel® I4.0 ready del nuovo INDEX G200 è attento alla produttività e alla facilità di utilizzo. Al di là della completa integrazione nelle strutture di rete il nuovo sistema operativo offre un esteso supporto addizionale per l’operatore. La condivisione dei dati è virtualmente illimitata. Xpanel è focalizzato sul controllo ottimale della macchina per una lavorazione efficiente dei pezzi che garantisca la massima produttività. In aggiunta, permette la connessione diretta tra la macchina e i reparti operativi all’interno dell’azienda.

“Basato sul controllo Siemens SINUMERIK 840D sl (Solution Line), questo sistema operativo sviluppato da INDEX semplifica significativamente la gestione dei controlli. Molti elementi del pannello di controllo della macchina, ad esempio, sono stati integrati nel monitor e possono essere utilizzati direttamente dallo schermo 18.5” WideScreen grazie alla più moderna tecnologia capacitiva”, spiega Sanclemente. “Basta un semplice tocco delle dita per attivare funzioni, aprire file e cartelle, o per spostare intere schermate. Altrettanto diretto è il supporto integrato per l’operatore: sul pannello di controllo della macchina, i pulsanti e gli interruttori attivi sono retroilluminati con LED, mentre quelli inattivi rimangono spenti”.

INDEX MS40-8 è un nuovo tornio plurimandrino completamente a CNC, basato sull’esperienza che la casa tedesca ha maturato da oltre 30 anni in questo specifico campo.

IL TORNIO MULTIMANDRINO INDEX MS40-8

Ma il nuovo G200 non è l’unica novità in casa INDEX. La nota serie di torni plurimandrino a controllo numerico MS si arricchisce con il nuovo modello INDEX MS40-8. “Si tratta di un tornio plurimandrino completamente a CNC, basato sull’esperienza che la casa tedesca ha maturato da oltre 30 anni in questo specifico campo”, spiega Sanclemente.

La macchina è dotata di 8 elettromandrini indipendenti con asse C, velocità di rotazione massima di 7.000 giri, potenza di 24 kW e coppia di 57 Nm. In ognuna delle stazioni da 1 a 7 (da uno a 6 in caso di mandrino di ripresa doppio) si possono montare due slitte a croce con assi X e Z, in alcune posizioni anche Y, con la possibilità di usare anche portautensili multipli.

La stazione 8 (e anche la stazione 7, se presente il secondo mandrino di ripresa) possono essere dotate anche delle nuove slitte aggiuntive 8.4 e 7.4, che consentono di lavorare contemporaneamente l’interno e l’esterno dei pezzi anche sul lato taglio, così come avviene in tutte le altre stazioni per la lavorazione della parte frontale.

La macchina è dotabile di azionamenti per utensili motorizzati in tutte le stazioni e viene fornita completa di impianto di adduzione e filtraggio del refrigerante, con pressione fino ad 80 bar, e di sistema antincendio (si può lavorare solo con olio da taglio intero).

Alla macchina si possono collegare i caricatori Iemca Sir (in versione dedicata e modificata dalla INDEX stessa) oppure i nuovi caricatori INDEX MBL40. La configurazione della macchina consente di usarla come tornio a 8 mandrini per pezzi complessi, come tornio a doppio ciclo per la produzione contemporanea di due pezzi semplici (anche diversi tra loro) o come macchina con doppia ripresa in grado di abbattere i tempi delle lavorazioni sul lato taglio. Il tornio è comandato dal controllo numerico INDEX su base Siemens SINUMERIK 840D sl ed è dotato di tutte le caratteristiche richieste per essere Industry 4.0 ready.

La configurazione di INDEX MS40-8 consente di usarla come tornio a 8 mandrini per pezzi complessi, come tornio a doppio ciclo per la produzione contemporanea di due pezzi semplici (anche diversi tra loro) o come macchina con doppia ripresa in grado di abbattere i tempi delle lavorazioni sul lato taglio.

A FANTINA MOBILE O A TESTA FISSA: TRAUB TNL 20

Infine, una terza novità di prodotto in casa Synergon è rappresentata da TRAUB TNL 20, la prosecuzione logica della serie TNL 18. La macchina nasce a fantina mobile, ma si può convertire velocemente in un tornio a testa fissa a seconda delle necessità della produzione.

Il mandrino principale e il contromandrino sono due elettromandrini identici D20, con velocità di rotazione massima di 10.000 giri, potenza di 5,5 kW e coppia di 17,2 Nm. Le torrette superiore e inferiore hanno gli assi X, Z e Y e possono lavorare su entrambi i mandrini. Si tratta di torrette a 8 stazioni, con attacco TRAUB Ø 45 mm sulle quali è possibile l’utilizzo di portautensili doppi o anche tripli; l’azionamento degli utensili rotanti consente di arrivare a una velocità massima di 12.000 giri, con 2 kW di potenza.

TRAUB TNL 20 nasce come macchina a fantina mobile, ma si può convertire velocemente in un tornio a testa fissa a seconda delle necessità della produzione.

Sopra il contromandrino si può montare un dispositivo di lavorazione frontale a 6 stazioni di cui 3 motorizzate con velocità massima di 12.500 giri e potenza di 2 kW. Al centro della torretta inferiore si può montare un dispositivo per le lavorazioni lato taglio con 4 stazioni. Lo scarico pezzo può avvenire attraverso un tubo posto al centro della torretta inferiore (espulsione tramite getto d’olio), tramite un sistema di presa a griffe con nastro di trasporto o attraverso il contromandrino. La macchina è dotata di controllo numerico TRAUB TX8i-s V8 (su base Mitsubishi M800) ed è anch’essa pronta per l’Industria 4.0. ©Tecn’è

La TNL 20 è dotata di controllo numerico TRAUB TX8i-s V8 (su base Mitsubishi M800).



Precedente | Seguente


COMMENTI
Sondaggio
Dedicato in particolare modo a chi ha esposto o visitato la EMO di Hannover, questo sondaggio vuole porre in luce il futuro della macchina utensile e la sua evoluzione.

La rivista




Newsletter



Sponsor



































































OpenFactory Edizioni
© 2017. Open Factory Srl - Via Bernardo Rucellai, 37/B - 20126 Milano - Phone + 039 02 49517730 + 039 02 49517731 - Telefax + 039 02 87153767 - C.F. e P. IVA 07222610961
È vietato riprodurre qualsiasi parte delle pubblicazioni, foto e testi senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell'editore.
Editore e autori non potranno in nessun caso essere responsabili per incidenti e/o danni che a chiunque possano derivare per qualsivoglia motivo o causa,
in dipendenza dall'uso improprio delle informazioni qui contenute.

Privacy Policy
Powered by Joy ADV