Perché è utile un sistema di sicurezza integrato efficace e affidabile

La sicurezza integrata implica l’implementazione delle misure di protezione dalle fasi iniziali della progettazione, sia per le singole macchine sia per le intere linee di produzione.

Le linee di produzione necessitano di sistemi di sicurezza per proteggere i dipendenti e impedire che i guasti arrechino danni a prodotti e servizi di valore. Sysmac di Omron è in grado di arrestare una linea, consentendone un ripristino rapido.

(*) di José Plassa

Tutte le linee di produzione e di confezionamento devono disporre di sistemi di sicurezza in grado di proteggere i dipendenti e di impedire che i guasti arrechino danni a prodotti e servizi di valore. Un sistema di sicurezza efficace è in grado di arrestare una linea, evitando i potenziali incidenti e consentendo un ripristino rapido della linea. In passato, sia per le singole macchine che per le intere linee di produzione, la sicurezza era considerata un aspetto a sé stante. In pratica, ogni singolo componente delle apparecchiature veniva progettato per svolgere una determinata attività e, solo in seguito, si consideravano le eventuali misure di sicurezza da aggiungere, spesso sotto forma di sistemi separati. Lo stesso metodo riguardava le linee di produzione in cui venivano integrati i sistemi di sicurezza.

Ma oggi qualcosa è cambiato, e sicuramente in meglio.

In un sistema integrato, tutte le informazioni vengono automaticamente inserite in locale e rese disponibili online.

COS’È ESATTAMENTE LA SICUREZZA INTEGRATA?

Al giorno d’oggi infatti, tutte le apparecchiature devono disporre di sistemi di sicurezza progettati sin dalle prime fasi. Pertanto, la sicurezza integrata implica l’implementazione delle misure di protezione dalle fasi iniziali della progettazione, sia per le singole macchine che per le intere linee di produzione. Con un approccio del genere, tutti gli aspetti del funzionamento di una macchina vengono valutati e acquisiti nei dati utilizzati dal sistema di controllo.

Le macchine progettate in questo modo offrono i livelli massimi di sicurezza tanto che, in caso di problemi, forniscono tutti i dati necessari per rilevare i guasti e accertarsi che non si verifichino più in futuro. In assenza di questi dati, non è possibile individuare rapidamente i motivi delle interruzioni delle linee di produzione e, per questo motivo, risalire ai problemi potrebbe risultare oneroso in termini di tempi e di produzione.

Questi tipi di problemi non si presentano nelle linee di produzione composte da macchine integrate. In effetti, tutti i componenti e le attività della linea vengono monitorati in tempo reale e in modo approfondito dal software di controllo. Un sistema di controllo come Sysmac di Omron (https://omron.eu) è in grado di riunire i tre elementi del sistema: intelligente, integrato e interattivo. In tal modo, è possibile identificare rapidamente i problemi reali e potenziali e adottare le misure pertinenti. Ad esempio, è possibile modificare la produzione per risolvere un problema isolato, evitando l’interruzione completa di un’operazione.

Anche se è necessaria un’interruzione completa, il sistema può decidere se è possibile impostare una modalità standby per la macchina o la linea, senza staccare l’alimentazione ed evitando un arresto completo o di emergenza. Fintanto che la macchina/linea continua a essere alimentata, i dati continuano ad arrivare e il controllo – o l’operatore – è sempre informato su ciò che sta accadendo: ciò significa che il controller può garantire prestazioni ottimali anche durante i guasti operativi.

Un altro aspetto, altrettanto importante, è la maggiore sicurezza ed efficienza dal punto di vista dei tecnici di manutenzione che, disponendo di tutte le informazioni sui problemi, ancor prima di raggiungere la linea, sono già pronti per risolverli. In effetti, i tecnici sono in grado di individuare gli strumenti da usare e le misure di sicurezza da adottare. Inoltre, le funzioni di protezione della linea restano attive per proteggere i tecnici in caso di complicazioni durante gli interventi di manutenzione.

 

UN ESEMPIO DI SICUREZZA

In un sistema non integrato, un controller logico programmabile verifica ed esegue i movimenti, mentre un relè di sicurezza on/off separato protegge le operazioni. In un sistema integrato, tutti i segnali e gli ingressi vengono raggruppati in un controller intelligente, che sostituisce i relè di sicurezza discreti con funzionalità logiche avanzate.

José Plassa, Sysmac Product Manager per Omron Europe.

UNA MAGGIORE AFFIDABILITÀ

La sicurezza integrata elimina le incertezze associate alla registrazione manuale dei dati. Conoscere con esattezza gli intervalli di manutenzione è un fattore essenziale per ridurre i guasti ai componenti, in grado di influire direttamente sia sulla produzione che sulla sicurezza degli operatori.

In un sistema non integrato, per gestire gli intervalli di manutenzione in maniera efficace, gli operatori devono disporre di un registro preciso e affidabile degli incidenti e delle operazioni. Nei sistemi meno recenti, si tratta dei registri redatti a mano disponibili nelle postazioni degli operatori. In casi del genere, anche se il registro è accurato, le informazioni non sono disponibili in formato digitale, e questo non è di certo il metodo più efficace per monitorare le condizioni delle macchine, garantire un funzionamento sicuro e programmare gli interventi di manutenzione predittiva.

In un sistema integrato, tutte le informazioni vengono automaticamente inserite in locale e rese disponibili online. Grazie all’acquisizione digitale degli eventi, è possibile verificare l’intervallo medio di tempo tra un guasto e l’altro e pianificare gli interventi di manutenzione preventiva.

UNA MOLTEPLICITÀ DI SERVIZI

I produttori e gli utenti delle apparecchiature per linee di produzione devono verificare la sicurezza e la conformità alle normative locali e internazionali dei propri dispositivi e delle proprie linee. Le aziende come Omron offrono un’ampia gamma di servizi che forniscono consigli sulla sicurezza. I principali obiettivi di questi servizi sono: prevenire gli incidenti nelle linee di produzione, ottimizzare la produzione, migliorare la sicurezza e aumentare la flessibilità.

Il servizio comincia con una valutazione delle protezioni delle macchine, che fornisce una convalida diagnostica delle apparecchiature, evidenziando gli aspetti che potrebbero essere migliorati. Mentre i miglioramenti più semplici possono essere realizzati dai tecnici del produttore, quelli di maggiore portata potrebbero richiedere la progettazione e l’implementazione di una soluzione personalizzata, oltre a corsi di formazione aggiuntivi sulle nuove funzionalità impartiti da esperti qualificati.

Inoltre, è possibile eseguire la convalida e la valutazione delle protezioni, assicurando che le macchine e i sistemi siano conformi alle normative locali sulle apparecchiature. I servizi di sicurezza forniti da Omron o da altre entità assicurano che la linea di ogni impresa soddisfi tutti i requisiti e le normative sulla sicurezza. In tal modo, è possibile concentrarsi sul raggiungimento degli obiettivi di produzione. ©TECNeLaB

(*) di José Plassa, Sysmac Product Manager per Omron Europe.

Un sistema di sicurezza efficace è in grado di arrestare una linea, evitando i potenziali incidenti e consentendo un ripristino rapido della linea.

Sponsor

Mediapartners