COMPONENTI - RESISTENTI ALLA CORROSIONE

Cilindro ISO 15552 serie HCR. I modelli sono disponibili nelle taglie comprese tra il diametro 32 e il 125 mm.

I cilindri della serie ISO 15552 HCR di Metal Work, azienda italiana specializzata in componenti pneumatici ed elettrici per l’automazione industriale, assicurano una migliore resistenza contro la corrosione in ambiente acido, basico o salino, rispetto alle famiglie di prodotti standard.

di Corrado Tamiozzo

Vi sono applicazioni in ambienti specifici come quello caseario, ortofrutticolo, alimentare o di processo nelle quali i cilindri vengono esposti, in maniera continuativa o saltuaria, ad agenti chimici di vario genere. Può trattarsi, ad esempio, di sostanze utilizzate per il lavaggio dell’impianto, quali detergenti contenenti sostanze più o meno aggressive e con differenti diluizioni. In altri ambiti si tratta di sostanze utilizzate per il processo stesso, come nel caso della soda o di altre basi oppure acidi, più o meno concentrate. In tutte queste condizioni operative, i cilindri della serie ISO 15552 HCR di Metal Work (www.metalwork.it) assicurano una migliore resistenza contro la corrosione in ambiente acido, basico o salino, rispetto alle famiglie di prodotti standard. Il cilindro ha superato diversi test con soluzioni tipo di riferimento: ad esempio, è stato testato a 20 °C con una soluzione basica composta da idrossido di sodio al 5% – pH max 12 – e con una soluzione acida composta da acido cloridrico al 5% – pH min 2,5 –; ha superato, inoltre, un test di 500 h in nebbia salina secondo DIN 50021-SS.

Le testate dei cilindri serie HCR sono protette da tre trattamenti sovrapposti.

La figura di apertura illustra un cilindro della serie HCR, progettato secondo la norma ISO 15552 nelle taglie comprese tra il diametro 32 e il 125 mm. Questi prodotti sono costruiti con materiali e trattamenti superficiali particolari: ad esempio, lo stelo, gli spilli di regolazione dell’ammortizzo e altre parti sono in acciaio inossidabile tipo AISI 316. Le testate, in alluminio pressofuso, sono sottoposte a tre trattamenti protettivi sovrapposti, di cui l’ultimo (il più esterno) è di colore bianco e rende il cilindro immediatamente riconoscibile, armonizzandolo con l’ambiente alimentare. La particolare conformazione della guarnizione stelo evita che i fluidi vi ristagnino anche quando il cilindro è orientato verso l’alto. Inoltre la specifica mescola utilizzata la rende idonea all’utilizzo con diverse tipologie di detergenti e agenti chimici aggressivi. I cilindri della serie HRC possono perciò essere una valida alternativa rispetto ai cilindri realizzati interamente in acciaio inossidabile, dato che il loro prezzo si colloca a un valore intermedio tra i cilindri standard e quelli in acciaio inossidabile.

Sezione della guarnizione stelo dei cilindri serie HCR.

Sponsor

Mediapartners