HOMEApprofondimenti

FIERE - FATTI CON LO STAMPO

L’industria dei costruttori di stampi sta affrontando una competitività crescente in ambito internazionale e una forte pressione sul contenimento di tempi e costi. Niente di nuovo, direte voi. Ma la vera sfida è una strategia che assicuri sempre la qualità dei risultati.

leggi tutto

EVENTO - IMMAGINAZIONE AL POTERE

Nel New York Hotel di Disneyland a Parigi, in una suggestiva atmosfera ispirata agli anni ’30 della Grande Mela, si è svolto il 23 e 24 novembre l’European Customer Forum 2010 di Dassault Systèmes. Osservatorio imperdibile sulla creatività nella progettazione, l’evento ha ospitato oltre 1.500 clienti, partner ed esperti per consegnarli alle “magie” targate DS. La novità? Tutto è possibile.

leggi tutto

ENERGIA - UN BILANCIO POSITIVO

Gas Natural Fenosa è una multinazionale energetica che conta oltre 20 milioni di clienti ed è presente in 23 paesi nel mondo. Aderisce dal 2002 al Global Compact delle Nazioni Unite che ha per obiettivo la promozione dei diritti umani, delle norme a tutela del lavoro e del rispetto per l'ambiente. Figura dal 2002 nell'indice europeo FTSE4GOOD di responsabilità sociale, in cui sono registrate le società europee maggiormente impegnate in quest'ambito.

leggi tutto

AMBIENTE - CON LA FORZA DEL SOLE

Un’avventura automobilistica da vivere con lo stesso spirito agonistico e avventuriero della storica “Mille Miglia”, dove gli equipaggi sono costretti ad accamparsi sotto il cielo australiano e nel mezzo del deserto alla fine di ogni giornata di gara. La nuova era delle gare e le nuove energie per proteggere il pianeta e l’ambiente.

leggi tutto

BIOMEDICALE - MILLE DOLLARI PER UN GENOMA

Il 26 giugno del 2000 il Presidente americano Bill Clinton e il Premier inglese Tony Blair annunciarono al mondo il completamento della prima bozza del genoma umano, un traguardo storico destinato a cambiare definitivamente la medicina moderna. Oggi, grazie alla tecnologia, è possibile sequenziare un genoma umano in poche settimane spendendo qualche migliaio di euro.

leggi tutto

MACCHINE - VIAGGIO NELLA TECNOLOGIA

I concetti di globalità e competenza appartengono al DNA di una grande azienda come DMG. I valori che stanno alla base della sua evoluzione sono la garanzia di una solidità tecnologica che dura nel tempo. Da Pfronten, piccolo comune situato nel land della Baviera che ospita la più grande sede produttiva del Gruppo Gildemeister, ecco le novità proposte e le singolari idee di sviluppo di un vero partner worldwide.

leggi tutto

MACCHINE - COSTRUTTORI DI CERTEZZE

C’è chi nasce guerriero e chi diplomatico. Lui è un guerriero che sa ascoltare. Energico, acuto, curioso, carismatico, a tratti misterioso. Un vero gentleman dai modi diretti. Le sfide lo entusiasmano. È capace di trasmettere questa ‘energia buona’ in tutto quello che fa, incluso ovviamente il suo lavoro, che prende moltissimo del suo tempo, perché per lui il lavoro è un modo di divertirsi. È Roberto Micotto, ingegnere, Amministratore Delegato di Yamazaki Mazak Italia.

leggi tutto

Amici dell’ambiente?

L’ultimo rapporto ISPRA ci dice che progresso ed ecologia appaiono sempre più in contrasto, due termini di un ossimoro globale che nemmeno la tecnologia più evoluta, che ha tutte le potenzialità per poterlo fare, sembra al momento riuscire a conciliare. Secondo uno studio della U.S. International Trade Administration, nei prossimi anni Cina e India costituiranno i principali mercati di sbocco delle tecnologie di monitoraggio ambientale. Ma non solo. La lista comprende Brasile, Turchia e Paesi insospettabili quali Arabia Saudita e Corea.

leggi tutto

Una questione di ROI

La pandemia di Covid-19 ha avuto forti ripercussioni sul settore MRO, che chiuderà globalmente il 2020 in contrazione. Tuttavia non mancano gli spunti positivi. Oltre a una ripresa – leggera a dire il vero – prevista per il prossimo anno, si guarda con attenzione alla manutenzione predittiva, che per qualcuno sarà destinata ad esplodere grazie ai paradigmi sempre più diffusi di Industria 4.0 e ai benefici in termini

leggi tutto

Non si crea e non si distrugge, l’acqua si trasforma

Quasi 1,4 miliardi di chilometri cubi che compiono un ciclo senza fine. A tanto ammonta la quantità di acqua presente in natura in tutte le sue forme: tantissimo, un’immensità. Eppure stiamo correndo il rischio di un depauperamento senza precedenti. Per questo il trattamento delle acque reflue, che l’ONU ha definito una risorsa da valorizzare, assume un’importanza fondamentale. L’Italia, con 10,5 miliardi di export in sistemi e apparecchiature, è seconda in Europa dietro la Germania.

leggi tutto

Formazione, questa (quasi) sconosciuta

È un caposaldo del percorso che guida l’innovazione. Eppure i dati ci dicono che nelle PMI spesso l’aggiornamento professionale, se non la vera e propria formazione, non è una pratica così diffusa. Questo ossimoro lo si nota in tutta la sua evidenza se si confronta il successo che la misura dell’iperammortamento, ora credito d’imposta 4.0, ha ottenuto nei confronti del bonus formazione, una misura che a detta dello stesso ministro dello Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli, si è dimostrata quasi trasparente.

leggi tutto

In principio era il disegno

Come tutti i comparti tecnologici, il mondo del CAD sta oggi radicalmente cambiando grazie alle potenzialità che il digitale ha reso disponibili. I più importanti trend che caratterizzeranno il futuro prossimo degli strumenti di progettazione assistita sono senz’altro due: l’approccio tecnico cosiddetto ‘generativo’ da un lato, la disponibilità del software ‘as a service’ dall’altro, in sostituzione delle tradizionali licenze d’uso.

leggi tutto

Dopo il sorpasso, l’accelerata

Industrial Ethernet si conferma lo standard di riferimento per le reti di comunicazione industriale. A sancirlo è anche il calo per la prima volta subito dai fieldbus, che a fronte di una crescita del mercato pari al 10% cedono il 5%. Sicurezza, banda e interoperabilità sono le due preoccupazioni principali di chi si trova a implementare le applicazioni industriali.

leggi tutto

C’è ancora molto da acquisire

Le stime degli analisti danno i sistemi di acquisizione dati in crescita nei prossimi cinque anni su tassi compresi tra il 5% e il 7% annuo. I fattori che caratterizzeranno lo sviluppo delle prossime applicazioni saranno l’IoT da un lato e Industrial Ethernet dall’altro, al fine di garantire ubiquità e interoperabilità di sistemi che si devono integrare in maniera sempre più stretta con l’automazione installata sul campo.

leggi tutto

Impossibile farne a meno

Per il mercato dei sensori si prevede un quinquennio di crescita robusta. A guidarla saranno i dispositivi di tipo smart, ovvero dotati di capacità di calcolo integrate: tra questi, l’imaging costituirà il segmento più redditizio. Anche il segmento wearable crescerà in modo interessante, soprattutto per quanto riguarda le applicazioni da polso. L’IoT, invece, costituirà il fattore comune che guiderà lo sviluppo.

leggi tutto

Quasi fermo? Ma anche no…

A livello globale per il controllo del movimento si prevedono anni di crescita, trainata soprattutto dalle applicazioni cosiddette GMC, cioè di General Motion Control. In Italia è particolarmente difficile stimare il valore del mercato, anche perché sotto l’ombrello di questa tecnologia insistono una serie di sistemi, prodotti e soluzioni che trovano diverse e non univoche collocazioni. Se il 2018 è andato bene, confermando i dati positivi del 2017, non così si prevede per il 2019 che si è appena concluso, dove hanno pesato una serie di incertezze dovute a preoccupazioni interne e fattori di destabilizzazione a livello internazionale.

leggi tutto

Occorre una visione olistica

La Building Automation cresce, ma in modo disomogeneo, visto che è la sicurezza il fattore trainante degli investimenti. Sembra ancora che manchi una visione olistica di quello che le nuove tecnologie possano offrire per la gestione integrata dell’edificio: in ciò, il ruolo del software sarà determinante nel futuro. Il trend registrato in Italia sembra essere allineato a quanto sta accadendo sui mercati mondiali.

leggi tutto

Focus su prestazioni e service

Non solo performance in campo, ma anche valore aggiunto per il cliente. L’ampio e variegato mercato della strumentazione, se con un occhio guarda agli scopi operativi che è chiamato ad affrontare, con l’altro ammicca ai clienti utilizzatori in ottica di service. L’IoT è senz’altro la tecnologia disruptive che ha cambiato il profilo di questo comparto, che potrebbe (forse) una volta per tutte sdoganare le potenzialità della realtà aumentata, ancora latenti dietro diffidenze e ostacoli culturali.

leggi tutto

Pronti a ripartire

Dopo un 2019 sostanzialmente fermo, anche se non ancora ufficialmente certificato, il sentiment sul 2020 che prevale tra gli operatori del comparto industriale è quello di un anno di transizione. La stessa situazione la si riscontra anche a livello globale, complice la frenata delle grandi economie, in primis quella cinese. Eppure, sono ancora molte le opportunità su cui il mercato dei motori elettrici e degli azionamenti può contare. Due su tutte: la fame di efficienza energetica da parte dell’industria, la crescente domanda di elettrificazione del mercato automobilistico.

leggi tutto

Sempre più realtime

Identificare nel suo complesso la logistica oggi è alquanto difficile: la complessità dei processi di supply chain, il ruolo delle tecnologie, i modelli organizzativi aziendali in costante aggiornamento e l’impatto giocato dall’industria dei trasporti hanno trasformato la logistica in una disciplina complessa e specialistica. E anche in costante evoluzione: e-commerce docet. Dai modelli d’integrazione a monte e a valle si potrebbe in un futuro prossimo passare a quelli tipici della community, portando il comparto a virare verso il concetto di sharing logistics.

leggi tutto

Pagina 102 di 103

Sponsor

Mediapartners