USCIRE DALLO STANDARD
OUT OF STANDARD

L’ultima novità in casa CFT Rizzardi è il cambia utensile automatico tipo CTA .. HS.

The latest creation by CFT Rizzardi is the automatic tool changer CTA .. HS.

USCIRE DALLO STANDARD

Austria, Svizzera, Germania: guarda soprattutto al di là delle Alpi quest’anno Renzo Rizzardi, fondatore e Amministratore Delegato di CFT Rizzardi, azienda familiare piemontese con una forte proiezione sui mercati internazionali, rinsaldata recentemente da importanti commesse e dalle frequenti richieste di soluzioni sempre più customizzate. Fiore all’occhiello della qualità Made in Italy.

di Anna Guida

“Stiamo riscuotendo ottimi risultati quest’anno grazie allo sviluppo di sistemi ideati e realizzati appositamente per applicazioni customizzate. I nostri clienti stanno mostrando grande soddisfazione per le soluzioni tecniche che proponiamo a realizziamo per loro. Stiamo uscendo un po’ dallo standard e queste deviazioni, oltre che estremamente stimolanti, si stanno rivelando molto gratificanti”: così Renzo Rizzardi riassume una prima metà dell’anno finora densa di successi e segnali positivi. Nata nel 1987 come “costola” torinese della società lombarda Colombo Filippetti, CFT Rizzardi (www.cftautomation.it) dal 2013 è una realtà autonoma, specializzata nello studio e applicazione dei sistemi di movimentazione a camma destinati per l’80% circa alla produzione di componenti per macchine utensili e per il restante 20% all’automazione industriale. Nel moderno stabilimento di Rivalta di Torino viene svolta completamente l’attività di progettazione, montaggio, collaudo, commercializzazione, nonché l’assistenza tecnica, con l’ausilio di tutta la famiglia Rizzardi e di personale altamente qualificato.

PROGETTI IN CO-ENGINEERING

“Molto spesso lavoriamo in stretta collaborazione con i nostri clienti per sviluppare insieme i sistemi più adatti alle loro esigenze. Abbiamo una struttura flessibile e un ufficio tecnico con un know-how molto sviluppato; ciò ci consente di rispondere velocemente alle richieste dei nostri partner, e sviluppare talvolta progetti in co-engineering. A volte poi a partire da progetti ideati con specifici clienti per particolari applicazioni realizziamo altre varianti da proporre per usi diversi”, continua Rizzardi. “Per nostra fortuna nel settore delle macchine utensili funziona bene il passaparola: appena un’azienda importante scopre un prodotto di qualità sono in molti ad adottarlo. Tutte le persone che, come noi, amano il lavoro fatto ‘a regola d’arte’ e che si impegnano nella realizzazione di uno standard sempre superiore sanno distinguere prodotti di valore dalle ‘imitazioni’ a basso costo. E così i nostri prodotti si sono diffusi a macchia d’olio prima in Italia, poi in Germania, Svizzera, Usa, Brasile, Turchia, Russia per citare solo i mercati più importanti. A giugno abbiamo ricevuto un grosso ordine da parte di un cliente austriaco: ben 36 gruppi da consegnare entro fine anno. È la commessa più consistente ricevuta finora, stiamo lavorando tutti a pieno ritmo per rispettare la scadenza”.

E l’Italia? “Il fatturato è buono anche nel nostro Paese, ma bisogna considerare che le macchine utensili prodotte in Italia vengono poi generalmente vendute all’estero. Comunque l’industria italiana della costruzione di macchine utensili sta segnando una buona ripresa e le esportazioni sono in crescita verso tutte le aree del mondo, persino verso est dove è più accanita la concorrenza low-cost dei costruttori asiatici. A ulteriore riprova del valore del Made in Italy”.

Renzo Rizzardi, fondatore e Amministratore Delegato di CFT Rizzardi.

Renzo Rizzardi, founder and CEO of CFT Rizzardi.

UTILI E INVESTIMENTI

“Il volume di fatturato è in netto aumento rispetto all’anno scorso, direi un buon 30% in più. Se guardiamo poi al portafoglio ordini ci attestiamo addirittura intorno al +45%. E il 2015 è stato a sua volta estremamente positivo!”, continua Rizzardi. “Abbiamo chiuso l’anno scorso con un utile consistente, che ci ha consentito anche di autofinanziare gli investimenti che avevamo programmato e di allentare il nostro rapporto con le banche. Quest’anno abbiamo assunto quattro persone, di cui due in officina, una nell’ufficio tecnico e un'impiegata. Stiamo investendo molto anche in comunicazione e visibilità: per questo, oltre alla scontata presenza alla 30.BI-MU di Milano, abbiamo partecipato in questi ultimi mesi anche alla fiera BIEMH 2016 di Bilbao e alla AMB di Stoccarda. Stiamo cercando di far conoscere il nostro nome e le nostre potenzialità per innescare altri circoli di passaparola”.

UN SISTEMA VERSATILE

L’ultima novità in casa CFT Rizzardi è il cambia utensile automatico tipo CTA .. HS, facilmente applicabile su macchine utensili di varie tipologie quali centri di lavoro orizzontali e verticali, fresatrici, transfer, torni integrati e macchine speciali.

“La movimentazione delle bussole viene effettuata con un originale sistema brevettato denominato Chainless Technology senza ausilio di catene o cinghie che comportano nel tempo necessità di regolazione per il loro tensionamento. L’azionamento è effettuato mediante un riduttore di precisione con servomotore”, prosegue Rizzardi. “Questo prodotto ha la prerogativa unica di poter ribaltare o trasferire la bussola portautensile selezionata sia nel tratto rettilineo che in curva per meglio adattarsi alle esigenze di applicazione sulla macchina. Ma il miglior pregio di questo sistema è la possibilità di personalizzare il magazzino utensile in modo da sfruttare al massimo i volumi e gli spazi disponibili sulla macchina utensile, ampliando in questo modo le capacità del magazzino stesso. Questa tipologia di magazzino è stata sviluppata standardizzando molti elementi che lo compongono, come la motorizzazione, il pallet con la bussola portautensile, il passo, il gruppo ribaltamento e il trasferitore, mentre lo sviluppo del percorso utensili viene personalizzato, in base alle esigenze del cliente e delle dimensioni della macchina. Come al solito, giochiamo sempre a trovare il nostro personalissimo equilibrio sul filo teso tra i due grandi poli: standardizzazione e customizzazione”.

CTA .. HS è facilmente applicabile su macchine utensili di varie tipologie quali centri di lavoro orizzontali e verticali, fresatrici, transfer, torni integrati e macchine speciali.

CTA .. HS can be easily applied to machine tools of different types, including horizontal and vertical machining centers, milling machines, transfer machines, integrated lathes and special machines.

 

OUT OF STANDARD

Austria, Switzerland, Germany: this year, Renzo Rizzardi, founder and CEO of CFT Rizzardi, is looking beyond the Alps; the family-run company based in Piedmont with a strong focus on global markets has recently acquired major orders and an increasing demand for custom solutions. Custom is the ace in the hole of Made in Italy quality.

by Anna Guida

“This year we are achieving excellent results with the development of systems specifically designed for custom applications. Our customers are showing great satisfaction for the technical solutions we suggest and develop for them. We are getting away from standard and this approach is very stimulating and also rewarding”. This is Renzo Rizzardi’s summary of the first half the year, so far rich in success and positive signals. Established in 1987 as a Turin-based “spin-off” of the Lombard company Colombo Filippetti, since 2013 CFT Rizzardi (www.cftautomation.it) has grown into an independent company, specializing in the design and application of cam-driven handling systems addressed to the production of components for machine tools (80%) and industrial automation (20%). A modern factory in Rivalta di Torino hosts all design, assembling, testing, sales and service operations, with the support of the entire Rizzardi family and highly qualified staff.

CO-ENGINEERING PROJECTS

“Very often we work in close collaboration with our customers to develop the best systems for their needs. We have a flexible organization and an engineering department with advanced know-how, which helps us respond quickly to the requests of our partners, sometimes even developing projects in co-engineering. Starting from projects created with specific customers for specific applications, we also develop additional variants for different uses”, Rizzardi adds. “Word of mouth is an effective promotion vehicle in the machine tools industry: as soon as a major company implements a quality product, many more follow. People who love ‘state-of-the-art’ jobs and commit to the development of higher and higher standards, can tell a value-added product from a cheap imitation. So, our products have spread out in Italy first, then in Germany, Switzerland, the United States, Brazil, Turkey and Russia, only to mention the biggest destinations. Last June we received a big order from an Austrian customer: 36 units to be delivered by the end of the year. It’s the biggest order so far, we are all working at full steam to meet the deadline”.

And what about Italy? “Revenues are good also in our country, but most machine tools manufactured in Italy are then sold abroad. Anyway, the Italian industry of machine tools construction is recovering and export is growing to all regions, even in the Far East, where competition from Asian manufacturers is very tough. This is further evidence of the value of Made in Italy”.

Il fondatore con suo figlio Roberto Rizzardi, responsabile dell’organizzazione della produzione.

The founder with his son Roberto Rizzardi, Production Manager.

PROFITS AND INVESTMENTS

“Turnover is increasing significantly from last year, I would say by more than 30%. And if we consider the book of orders, the increase is in the range of +45%. The year 2015 was also very positive!”, Rizzardi continues. “We closed last year with significant profits, so we could finalize the investments we had planned while reducing our bank loans. This year we have employed four people, two in the workshop, one in the engineering department and one in the office. We are also investing in communications and visibility: of course, we are going to attend 30.BI-MU in Milan, but we have also exhibited at BIEMH 2016 in Bilbao and AMB in Stuttgart. We are promoting our brand and our potential to support the word of mouth”.

VERSATILE SYSTEM

The latest creation by CFT Rizzardi is the new automatic tool changer CTA .. HS, which can be easily applied to machine tools of different types, including horizontal and vertical machining centers, milling machines, transfer machines, integrated lathes and special machines.

“The bushing motion is based on a patented system called Chainless Technology that does not use chains or belts, avoiding the frequent maintenance necessary to check the tension. The system operates using a precision gearbox with servo motor”, Rizzardi explains. “This product offers the unique option of overturning the selected tool-holding bush, both in straight and in curved sections, so as to adapt better to the machine requirements. The most valuable feature of this system is the possibility to customize the tool magazine to exploit the available space and volume on the machine tool, thus expanding the functionality of the magazine. This type of magazine has been developed while standardizing several components, including motor, pallet with tool-holding bushing, pitch, overturning unit and transfer unit; instead, the tool path is customized to customer requirements and machinery dimensions. As usual, we always aim at finding our balance as we walk the wire between two major approaches: standardization and customization”.

CTA 50 HS, con una capienza di 100 utensili.

CTA 50 HS with 100 tool capacity.

 

Sponsor

Mediapartners