SUHNER SU-MATIC - OTTOBRE 2014


L’unità di lavorazione a canotto BEA 16 è stata ideata con una concezione di azionamento e comando completamente nuovi.

SUHNER (www.suhner.com) ha presentato l’unità di lavorazione a canotto BEA 16, con un concetto di azionamento e comando completamente nuovi. L’obiettivo di questa evoluzione era l’integrazione nell’unità della più recente tecnologia di azionamento e comando servoassistita di Bosch Rexroth. Un software specificamente sviluppato consente all’utente di programmare sei diversi cicli base senza nozioni di CNC. Grazie alla visualizzazione di questi sei cicli – foratura, foratura combinata (foratura e maschiatura con un utensile), maschiatura, foratura con funzione di scarico trucioli, foratura con funzione di salto, e svasatura/svasatura inversa – la programmazione è ora molto più semplice per l’utente. BEA 16 è un’unità di precisione della serie delle unità di lavorazione a canotto SUHNER, concepita per un uso continuo nel difficile esercizio della produzione a più lotti diversi. Il diametro massimo di foratura di BEA 16 è pari a 16 mm su acciaio da 450 N/mm2, la corsa di avanzamento massima è pari a 140 mm, mentre la velocità massima raggiunge i 5.000 giri/min. Il numero sempre maggiore di particolari e la complessità sempre più elevata dei pezzi da lavorare su tutti i lati porta oggi alla riscoperta delle cosiddette “macchine speciali”. Le macchine speciali odierne non vengono però impiegate per un singolo particolare, ma vengono utilizzate per tutta una serie di componenti. Queste applicazioni richiedono velocità di avanzamento diversificate, differenti corse di avanzamento e cicli di lavorazione diversi che devono poter essere modificati ovviamente in tempi molto brevi. E la BEA 16 supplisce alla perfezione a queste esigenze.

Sponsor

Mediapartners