WAGO ELETTRONICA - anno 2012

Con l’acronimo PLC si usa indicare il “programmable logic controller”, ovvero un computer industriale specificatamente destinato alla gestione dei processi: eseguendo un programma, questo elabora segnali digitali e analogici provenienti dai sensori e diretti agli attuatori dell’impianto industriale. Il PLC è un “hardware” componibile la cui caratteristica principale è la robustezza, che lo rende adatto al collocamento in quadri elettrici rumorosi dove sono presenti molte interferenze elettriche, dove il “range” di temperatura operativa è molto ampio e dove il tasso di umidità è elevato. A queste caratteristiche di resistenza fisica, si sommano quelle di resistenza all’usura: spesso un PLC opera su impianti industriali a ciclo continuo. Il frazionamento di soluzioni tecniche decentrate e specifiche nell’automazione industriale necessita oggi dell’utilizzo di dispositivi con “intelligenza” evoluta a bordo. A questo riguardo, per il proprio I/O System, Wago propone Wago I/O IPC che utilizza la tecnologia PC embedded per coniugare il mondo dell’automazione industriale (PLC) e quello dell’IT.
Una delle principali caratteristiche di Wago I/O IPC della serie 750 è il fatto di essere un vero e proprio PLC programmabile e di essere installabile direttamente all’interno di un quadro su guida DIN TS35; inoltre è compatibile con tutti i moduli di ingresso e di uscita della gamma dei prodotti del Wago-I/O-System. La CPU è compatibile con diversi processori: dal Geode SC 1200 da 266 MHz al Celeron da 1 GHz, fino al Pentium M da 1,4 GHz. Per la comunicazione, l’IPC possiede interfacce integrate quali Ethernet, USB, RS232, DVI, interfacce per tastiera e mouse, memoria compact flash. Per la comunicazione del fieldbus sono previste delle interface opzionali per Profibus DP e CANopen. L’I/O IPC funziona grazie a un sistema operativo Linux 2,6, programmabile con Wago-I/O-PRO CAA , compatibile con CoDeSys Automation Alliance.
Riassumendo le caratteristiche del sistema, citiamo: compatibilità con diversi processori, dal Geode al Pentium M da 1,4 GHz; comando, monitoraggio e visualizzazione dal nodo fieldbus; programmabilità secondo IEC 61131-3; sistema operativo Linux 2.6; interfacce: 2 x Ethernet, 2 x USB, RS-232, DVI-I (link panel, VGA), DI e DO a bordo, Compact flash; numero di moduli bus: 64 con bus, con estensione fino a 255; immagine di processo in ingresso e in uscita: 500 byte; interfacce opzionali: Profibus DP (Master/Slave) e CANopen (Master).
www.wago.com

Sponsor

Mediapartners