Componenti – Le guide telescopiche a cuscinetti di Rollon aprono la porta a nuovi scenari applicativi

Integrati nella gamma di Rollon (www.rollon.com) in seguito alla recente acquisizione dell’azienda italiana T-Race, i prodotti della famiglia Telerace si presentano come guide telescopiche a cuscinetti con doppio giro di sfere. Sono la soluzione ideale per le applicazioni che prevedono un utilizzo in verticale delle guide, poiché, grazie ai grandi cuscinetti, non presentano le criticità che possono sopraggiungere con l’utilizzo di guide a sfere dovute allo sfasamento della gabbia.

Sono anche particolarmente adatte per l’impiego in ambienti difficili grazie agli elementi volventi di grande dimensione interni alla pista e ai tergipista che li proteggono e che lubrificano allo stesso tempo le piste di rotolamento. Infine, trovano impiego in tutte quelle applicazioni che prevedono estrazioni o movimentazioni telescopiche automatizzate, non temendo le difficoltà connesse a corse variabili o velocità elevate e cicliche stressanti.

Nel dettaglio, le guide telescopiche a cuscinetti Telerace sono strutturate in due serie, TLR-TLQ e TLN-TQN, rispettivamente in acciaio e lamiera piegata, entrambe sottoposte a un trattamento di indurimento noto come Rollon-Nox, in grado di conferire una durezza superficiale fino a 60-62 HRC e una buona resistenza alla corrosione, consentendone l’impiego anche in applicazioni all’aperto o in ambienti umidi. Sono inoltre disponibili anche modelli in acciaio inox AISI 304.

Le Telerace consentono, inoltre, di gestire disallineamenti significativi delle superfici di montaggio grazie a una possibile rotazione della rotella fino a 2°, permettendo così di compensare le differenze di dimensioni tra la parte fissa e quella mobile delle strutture su cui vengono montate e gli errori di parallelismo fino a 3 mm.

La famiglia di guide telescopiche Telerace rappresenta quindi un importante valore aggiunto in numerose applicazioni.

Per quanto riguarda l’automazione industriale le guide telescopiche Telerace sono particolarmente indicate all’utilizzo, sia per la possibilità lavorare in ciclo continuo, ad alte dinamiche e con corse variabili, sia per la loro elevata capacità di carico. Un esempio d’impiego concreto possono essere le macchine di imbottigliamento ed etichettatura, dove la guida consente di muovere velocemente e a una frequente variazione di estensione la bobina su cui è applicato il nastro con le etichette e di applicarle così direttamente sulla bottiglia.

Mentre per quanto concerne l’utilizzo in verticale, grazie agli elementi volventi di grande dimensione e all’assenza della gabbia Telerace, è la soluzione perfetta.

I contesti sono i più svariati, dalla produzione industriale alle camere operatorie, in ogni contesto dove si rende necessaria una movimentazione telescopica in verticale. Si arriva fino alla movimentazione delle scenografie teatrali, dove le guide Rollon consentono il rapido cambio di scena e il movimento delle quinte.

Sponsor

Mediapartners