HOMEFotogrammiCentri di lavoro

 

Dall’automotive all’aerospace, dall’energetico al medicale, dalla costruzione di stampi e modelli a quella di oggetti di uso comune, fino alla meccanica generale e ai subfornitori, i centri di lavorazione trovano un loro spazio in fabbriche e officine consentono di incrementare la produttività riducendo i tempi morti e operando su più fronti, asportando truciolo, fresando, tornendo, forando, filettando, rettificando ed eseguendo più operazioni sulla stessa macchina per garantire prodotti di qualità superiore alla media. In questa categoria non è possibile oggi non includere anche i centri di fresatura, macchine sempre più evolute e comparabili ai veri e propri centri di lavoro con cui condividono talvolta gli spazi nelle fabbriche e con i quali spesso dialogano in rete o li sostituiscono in diversi ambiti lavorativi. Quali comuni denominatori di questi sistemi per produrre si possono citare la struttura stabile e termicamente controllata, componenti dall’affidabilità indiscussa, utensili all’avanguardia e dedicati ai materiali da lavorare, elettronica evoluta e controlli numerici con programmi software a misura d’applicazione, senza dimenticare i servizi di assistenza e manutenzione sempre più finalizzati ai bisogni dell’utente: tutti plus che i centri di lavoro e di fresatura garantiscono all’utenza. Multifunzionali, flessibili, veloci, affidabili, precisi e versatili: ecco sei aggettivi, citati in ordine sparso, che ben identificano il centro del futuro. E per scegliere al meglio la macchina indicata alle proprie esigenze? Non resta che tenere in considerazione la lavorazione da effettuare e le variabili che entrano in gioco, la tipologia di materiale da lavorare e i servizi che il partner identificato propone. La macchine di ultima generazione sono disponibili in una gamma veramente diversificata e possono correttamente rispondere alle esigenze di personalizzazione richieste: un’attenta valutazione e la macchina scelta potrà diventare il vero centro della nostra fabbrica! I fotogrammi riprodotti sul numero di settembre di TECN’È consentono di individuare le soluzioni per le fabbriche del domani. Qui gli opportuni approfondimenti.

Pagina 1 di 9

Sponsor

Mediapartners