BREVETTI STENDALTO - OTTOBRE 2014

Le catene in nylon H57, H80 e H110 di Brevetti Stendalto hanno dimensioni interne che variano da 57 a 110 mm di altezza utile, con larghezze che variano da 50 a 500 mm. Le maglie sono in poliammide rinforzato con fibra di vetro.

Le nuove catene in nylon della serie “H”, progettate e realizzate da Brevetti Stendalto (www.brevettistendalto.it), sono particolarmente adatte per l’impiego in applicazioni complesse quali: macchine utensili, impianti di perforazione offshore e inshore, gru, impianti di sollevamento. Le catene H57, H80 e H110 hanno dimensioni interne che variano da 57 a 110 mm di altezza utile, con larghezze che variano da 50 a 500 mm. Le maglie sono state realizzate in poliammide rinforzato con fibra di vetro, specificatamente sviluppato per garantire la massima tenuta in termini di resistenza meccanica. La realizzazione di questa nuova serie, ideata dal reparto interno di ricerca e sviluppo dell’azienda, è frutto di un’esperienza trentennale ed è la risposta alle richieste dei costruttori di macchinari e impianti industriali che ricercano affidabilità ed ergonomia, senza dimenticare il rapporto qualità/prezzo. Il particolare design, marchiato “Made in Italy”, è caratterizzato da doppi rinforzi esterni che rendono la catena estremamente stabile anche in applicazioni con montaggio su un lato, sia supportata che sospesa. Il rinforzo inferiore permette l’utilizzo della catena anche su corse lunghe, in quanto crea una perfetta superficie di strisciamento per movimenti privi di vibrazioni e con ridotte emissioni sonore. Notevole è l’incremento dei valori di autoportanza, rispetto ai modelli di pari dimensioni. La serie “H” è disponibile in diverse versioni con: coperchietto scatto/cerniera, copertura in nylon, copertura in alluminio, trafilato in alluminio, barrette in alluminio o acciaio, traversino lavorato. I modelli della serie possono essere concepiti anche aperti con coperchietti apribili in materiale plastico, completamente chiusi con coperture in materiale plastico, completamente chiusi con coperture in alluminio: quest’ultima è particolarmente indicata per applicazioni su macchine per asportazione di truciolo. Un particolare richiamo va fatto al perno di giunzione delle maglie, studiato per facilitare l’apertura della maglia della catena e la manutenzione dei cavi al suo interno. L’apertura del perno necessita di quattro passaggi fondamentali in altre catene, mentre con il perno della serie “H” è sufficiente disporre di una chiave a brugola che ne permetta l’apertura: girando in un senso o in quello opposto è possibile svitare o avvitare il componente. Un altro componente che merita una citazione particolare è quello che tiene unite le strisce che formano la catena: il coperchietto. Rispetto ad altre soluzioni, il coperchietto di questa serie può essere progettato per tutte le varianti di apertura; inoltre, ha una grafica applicata che permette di posizionare il separatore in base alle richieste dell’utente. Infine, va detto che gli attacchi posizionati all’estremità della catena sono stati concepiti in modo versatile, al fine di agevolare il montaggio e aumentare la resistenza alle forze di trazione. Da non dimenticare che è possibile richiedere questa nuova serie di catena portacavi anche in versione sliding, adatta per lunghe corse. Le catene serie “H” sono inoltre personalizzabili con soluzioni “ad hoc” per soddisfare le più complesse esigenze.

Le catene serie “H” di Brevetti Stendalto sono particolarmente adatte per l’impiego su macchine utensili, impianti di perforazione offshore e inshore, gru, impianti di sollevamento.

Sponsor

Mediapartners