HOMEFotogrammiCentri di tornitura

Protagonista al SIMODEC a La Roche sur Foron, presso il Quartiere delle Esposizioni Haute-Savoie, in Francia, è ancora una volta il tornio, un sistema per produrre che si è costantemente evoluto nel tempo, ma ancora oggi presente in ogni fabbrica che lavora particolari in metallo e materiali innovativi. I maggiori costruttori internazionali presenti all’esposizione in programma dal 6 al 9 marzo propongono, in particolare, il meglio delle macchine per tornitura da barra e per la lavorazione e produzione di particolari per le industrie automobilistica, aeronautica, elettrica ed elettronica, medicale, ferroviaria, orologiaia. Ovunque sia necessario eliminare truciolo, il tornio, o meglio il centro di tornitura, entra in gioco. Oggi più che mai, questa macchina consente di eseguire un’infinita serie di operazioni che permettono la finitura dell’oggetto predefinito, partendo dal grezzo. Ancora attivo nella sua “veste” tradizionale in numerose officine meccaniche, è diventato un vero e proprio centro di lavorazione che consente anche operazioni di fresatura, foratura, maschiatura, rettificatura e trattamenti superficiali. Passato, presente e futuro ben si intrecciano in questa macchina utensile dove la ricerca di innovazione rimane il comune denominatore che costringe i progettisti a studiare e proporre nuove soluzioni che accrescano le performance in funzione dei processi di lavorazione che la macchina dovrà affrontare. Le soluzioni di tornitura esposte al SIMODEC, ma anche quelle qui riportate, hanno acquisito le doti di flessibilità e multifunzionalità tipiche dei centri, mantenendo le caratteristiche tipiche di alta produttività, precisione e affidabilità. Alla meccanica ormai d’avanguardia si associano un’elettronica sempre più sofisticata e finalizzata a una personalizzazione spinta del singolo modello in funzione dell’applicazione e una serie di servizi, tra cui la teleassistenza, mirati a ridurre i tempi morti e a incrementare l’efficienza della macchina. I fotogrammi riprodotti sul numero di marzo di TECN’È consentono di individuare le soluzioni per le fabbriche del domani. Qui gli opportuni approfondimenti

Pagina 1 di 7

Sponsor

Mediapartners