Strumentazione – SMC riunisce in una serie la propria gamma di pressostati digitali

SMC (www.smc.eu) estende la gamma di pressostati digitali ZSE20(F)/ISE20. Le varianti A, B e C condividono il display, l’impostazione, il tempo di ritardo selezionabile e il design leggero e compatto. Tutti i modelli semplificano il processo di visualizzazione per gli operatori, facendo risparmiare tempo grazie al minor numero di operazioni da eseguire con i pulsanti.

Le nuove varianti corrispondono alle serie attuali, anche relativamente al grado di protezione, al tipo di uscita e al tipo di fluido: modello A-> Attuale ZSE30(F)/ISE30A-> IP40, NPN/PNP e Uscita analogica; Modello B-> Attuale ZSE40(F)/ISE40A-> IP65, NPN/PNP, IO-Link e Uscita analogica; Modello C-> Attuale ZSE80(F)/ISE80-> IP65, NPN/PNP e Uscita analogica per i fluidi.

“Dopo il successo del pressostato ZSE20(F)/ISE20, abbiamo fatto un passo in avanti per ampliare la gamma con questi ultimi modelli”, sottolinea Dario Salacone Instrumentation & Fluid Control Area Sales Manager di SMC. “I clienti sono colpiti dalla funzionalità del design, dalla facilità d’uso e dall’accuratezza delle informazioni prontamente disponibili. Inoltre, efficienza energetica e competitività sono state molto apprezzate”.

Ulteriori vantaggi e flessibilità dello ZSE20(F)#/ISE20# includono il mantenimento in memoria del valore di pressione minimo e massimo rilevato anche se l’alimentazione viene interrotta, offrendo un maggiore controllo nel processo. Inoltre, essendo compatti e leggeri, i modelli non solo offrono ingombri ridotti, ma grazie alla riduzione del peso si verificano meno momenti di inerzia in caso di montaggio del sensore in applicazioni mobili.

Sponsor

Mediapartners