Strumentazione – Endress+Hauser misura la viscosità degli inchiostri

Fondata in Germania nel 1953, Endress+Hauser (www.it.endress.com) è un fornitore leader su scala mondiale di strumentazione, soluzioni e servizi per l’automazione industriale, grazie alla sua ampia gamma di strumenti per misure di processo e a una forte presenza a livello globale, in grado di supportare i propri clienti nei cinque continenti. Endress+Hauser offre dispositivi, sensori, misuratori, sistemi e servizi per misure di livello, di pressione, di portata, di temperatura e, anche per l’analisi liquidi e gas e della registrazione dati.

Le soluzioni di Endress+Hauser hanno lo scopo di risolvere compiti di misura, controllo e automazione per la produzione e la logistica dell’industria di processo, consentendo ai clienti di monitorare e controllare i processi con affidabilità e assicurando un funzionamento economico, sicuro ed ecologico.

L’offerta di Endress+Hauser è rivolta a tutti i settori industriali: l’industria chimica e farmaceutica, l’industria alimentare e delle bevande, la potabilizzazione e il trattamento delle acque reflue, la produzione di energia, l’industria cartaria, l’industria petrolchimica, l’off-shore e così via.

Coerenza e completezza dell’offerta sono garantite da un’efficace combinazione di know-how industriale e applicativo, facilità di integrazione degli strumenti, tecnologia d’avanguardia e moderne metodologie.

Una sfida particolare è stata quella attinente la misurazione della portata massica per la regolazione di un molino e, contemporaneamente, la misura della viscosità degli inchiostri per la stampa litografica.

“L’inchiostro in questione è una sospensione omogenea di particolato solido estremamente fine (pochi micron), con possibilità di impaccamento. Lo strumento deve essere drenabile e completamente lavabile, con un design igienico”, spiga Francesco Fico, Product Manager Flow Measurements Endress+Hauser Italia.

“Data la richiesta di misura di viscosità abbiamo proposto lo strumento I300 con un diametro a passaggio pieno (DN40 full-bore) per garantire totale drenabilità del prodotto durante i cambi lotto. Lo strumento è stato previsto con attacchi igienici tri-clamp per garantire massima efficacia dei cicli di pulizia, eliminando ogni residuo di prodotto”, aggiunge Fico.

“Lo strumento è installato su un ricircolo tra un reattore e il molino di polverizzazione delle particelle d’inchiostro. La misura di portata massica serve per regolare il funzionamento del molino e garantire la portata in ricircolo”, spiega ancora Fico”.

“Lo strumento misura correttamente la portata di ricircolo e la viscosità del prodotto, che tende a incrementarsi durante la lavorazione. La viscosità target per il completamento del lotto di produzione è di circa 300-400 cSt che, prima dell’installazione del Promass I, veniva controllata in laboratorio tramite misura su tazza DIN con foro da 4 mm. Oggi è possibile automatizzare e velocizzare questa procedura basandosi sulla ripetibilità della misura di viscosità del massico Coriolis”, conclude Fico.

L’immagine è una foto applicativa del misuratore di portata massico Promass I di Endress+Hauser.

Sponsor

Mediapartners