Appuntamenti – EFA dice la sua sul futuro delle tecnologie software nell’industria 4.0

Piattaforma Ignition, rivoluzionaria architettura Scada/MES sviluppata da Inductive Automation e distribuita da EFA Automazione.

Sarà una partecipazione a tutto campo quella che il prossimo 6 febbraio alle ore 14.30, presso la Sala Vitruvio del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano, vedrà EFA Automazione (www.efa.it) tra i protagonisti dell’edizione 2019 del Forum Software Industriale, la mostra convegno dedicata all’evoluzione delle tecnologie software in chiave 4.0.

Accanto alle soluzioni di connettività eWON, marchio di HMS Industrial Networks, e al software di comunicazione Kepware, azienda del gruppo PTC specializzata nello sviluppo di driver, EFA Automazione proporrà Ignition, la piattaforma SCADA/MES della statunitense Inductive Automation basata su un rivoluzionario concetto di architettura software che sfrutta a piene mani le tecnologie web, Java e SQL. Nel corso della giornata, EFA Automazione presenterà inoltre una memoria incentrata sul ruolo chiave che i dati rivestono nei processi di trasformazione digitale.

Disporre di strumenti efficaci per la raccolta dei dati di processo generati dalle fabbriche, dagli impianti di produzione o dalle singole macchine è oggi un must imprescindibile per la realizzazione compiuta della cosiddetta Digital Transformation.

Il dato generato dal campo, opportunamente letto, filtrato e normalizzato, è infatti la base necessaria per alimentare il motore “software” che governa l’azienda, che si tratti di un algoritmo matematico (Artificial Intelligence, Machine Learning, Analytics, eccetera) o di un applicativo di tipo più tradizionale per la gestione e consuntivazione della produzione.

L’ostacolo più grande che le aziende si trovano ad affrontare è l’enorme promiscuità dei dispositivi da cui provengono i dati, di conseguenza la varietà dei protocolli di comunicazione su cui essi poggiano. Molti pensano che la standardizzazione a cui abbiamo assistito negli ultimi anni in ambito industriale possa rendere l’implementazione di applicazioni multivendor semplice e veloce, ma in un percorso di digital transformation che un’azienda si trova ad intraprendere quasi sempre così non è.

Lo sanno bene i clienti che si sono affidati a EFA Automazione, nel cui portafoglio di soluzioni vi sono strumenti e prodotti espressamente progettati per abilitare la raccolta dei dati da qualunque dispositivo essi provengano e in qualunque formato essi si presentino.

La mission di EFA Automazione è quella di aiutare le aziende a perseguire una rapida ed economica implementazione della Digital Transformation, ovvero di metterle nelle condizioni ottimali per poter beneficiare dell’efficacia a tutto campo dei nuovi modelli 4.0. Come? Guidandole nella scelta e utilizzo delle migliori tecnologie che, dopo essersi affacciate e consolidate nel mondo dell’information technology, stanno ora cambiando il volto dell’automazione industriale.

A questo proposito EFA Automazione terrà un intervento durante la sessione pomeridiana dedicata allo Smart Manufacturing incentrata sul ruolo chiave che i dati rivestono nei processi di digital transformation, dal titolo: “L’importanza dei dati. La convergenza OT-IT, fondamenta per la digitalizzazione dell’impresa”.

EFA Automazione, nota per distribuire e supportare in Italia numerosi prodotti, si sta progressivamente imponendo anche in ambito software grazie alla piattaforma Ignition, rivoluzionaria architettura Scada/MES sviluppata da Inductive Automation che, per le sue caratteristiche di apertura e flessibilità, si sta imponendo tra le più innovative soluzioni del panorama software industriale.

Grazie a Ignition e alle numerose soluzioni di connettività che da anni l’azienda distribuisce e supporta con successo in Italia, EFA oggi propone al mercato un concetto di integrazione basato su modelli IIoT flessibile e innovativo.

Ignition offre tutti i vantaggi di una piattaforma integrata SCADA, HMI e MES, un ambiente unico mediante il quale, oltre a gestire il supervisory control degli impianti, è possibile sfruttare avanzate funzionalità per controllare e ottimizzare l’efficienza degli impianti attraverso il calcolo di indici quali, ad esempio, l’OEE (Overall Equipment Effectiveness).

La sua architettura aperta, scalabile e web-based (utilizza Java e i database SQL), nonché la compatibilità con tutti i sistemi operativi, rendono Ignition uno strumento pressoché universale e fruibile in qualsiasi modalità.

Le sue prestazioni in termini di raccolta e analisi dei dati con calcolo degli indici OEE e TEEP (Total Effective Equipment Performance), l’accesso ai dati on-the-go e le licenze illimitate ne fanno un prodotto dall’incredibile potenziale non solo per i system integrator, ma anche per gli utenti finali, che possono trarre il massimo vantaggio in termini di comunicazione IoT grazie al supporto nativo dei protocolli REST e MQTT.

In occasione del Forum Software Industriale, EFA Automazione ha preparato una serie di specifiche demo che consentiranno ai visitatori di toccare con mano le potenzialità del software Ignition e di tutte le principali soluzioni di connettività che fanno parte del suo portafoglio prodotti distribuito in Italia.

 

Un ambiente unico per gestire il supervisory control degli impianti, e disporre di avanzate funzionalità per controllare e ottimizzare l'efficienza degli impianti attraverso il calcolo di indici come l’OEE (Overall Equipment Effectiveness).

Sponsor

Mediapartners