HOMETest

UTENSILI
L’ARCHIVIO INTELLIGENTE

Un enorme archivio utensili che s’interfaccia ai diversi settori e processi aziendali, tra cui produzione, magazzino, acquisti, al fine di ottimizzare la produttività in officina. NOVOsphere™ di Kennametal offre una soluzione alle aziende alla ricerca di un vero miglioramento dei processi, assicurando un cambiamento radicale nel modo di lavorare. Dal suo rivoluzionario lancio nel 2013, l’applicazione NOVO™ ha continuato ad evolversi fornendo dati completi su utensili di fresatura, tornitura, foratura, parti di ricambio e parametri di lavoro, facendo risparmiare ore di consultazione di cataloghi e ipotesi su processi di lavorazione a pianificatori e ingegneri di produzione. Ed ora, grazie al collegamento continuo con il Machining Cloud™, il sistema produrrà nuove efficienze nella progettazione dei pezzi, nelle simulazioni di taglio, nei presettaggi, nell’effettiva lavorazione, nella gestione degli inventari e nell’e-commerce.

leggi tutto

COMPONENTI
I “COMANDI” DELLE TAVOLE

La polivalenza è tra le scommesse più importanti per costruttori di fresatrici multiasse e torni verticali. La stessa macchina deve infatti assicurare operazioni di tornitura e fresatura diverse, così da permettere il concatenamento delle lavorazioni con la massima precisione, senza smontaggio del pezzo, e una migliore produttività. Questi vincoli hanno finora imposto soluzioni di comando generalmente complesse, senza che queste rispondessero necessariamente a tutti i requisiti tecnici. Le soluzioni REDEX si distinguono garantendo il comando integrato e complementare delle tavole di fresatura e tornitura verticale. La messa in opera dei sistemi offerti è notevolmente semplice e i progettisti possono scegliere i comandi in funzione dell’applicazione e delle loro priorità in termini di velocità, potenza, precisione o rigidità.

leggi tutto

SIDERURGIA
TECNOLOGIA RFID

O.R.I. Martin è una moderna e dinamica acciaieria dedicata alla produzione di acciai speciali per il settore automobilistico e per l’industria meccanica in generale, con una consolidata esperienza di più di 80 anni. L’azienda ha costruito e continua a sviluppare il suo successo sui seguenti pilastri: qualità del prodotto ottenuta attraverso continui investimenti degli impianti e attività di addestramento e formazione dei propri dipendenti; flessibilità e affidabilità del servizio garantita dall’elevata verticalizzazione delle lavorazioni che vengono eseguite internamente; soddisfazione dei clienti esplicata attraverso lo sviluppo di qualità di acciaio nuove e/o personalizzate alle esigenze del cliente; attenzione alla salute-sicurezza del personale nei luoghi di lavoro e sensibilità ambientale, esplicate dal rispetto delle leggi vigenti e dal miglioramento continuo delle proprie prestazioni. L’azienda appartiene all’omonimo gruppo, di cui fanno parte altre 8 aziende, con un fatturato complessivo annuo di 414 milioni di euro (dato del 2013), di cui circa il 40% è proveniente dall’export. Ed è proprio su questa scia che si inserisce il progetto di automazione e controllo, tramite tecnologia RFID, delle fasi successive alla produzione del tondo in rotoli laminato a caldo, presso lo stabilimento di Brescia.

leggi tutto

MACCHINE
UN PROGETTO INNOVATIVO

Tra le numerose proposte che Fritz Studer porta anche alla 29.BI-MU figura la nuova rettificatrice cilindrica interna per pezzi corti e lunghi S141 che adotta tecnologie collaudate per un progetto innovativo. Nella ri-progettazione della macchina è confluito tutto il know-how sviluppato in decenni di esperienza nella rettifica e una solida conoscenza dello “stato dell’arte”. Oltre a una qualità e a una precisione affidabili e durature, anche l’impiego di tecnologie innovative e collaudate, un’eccellente ergonomia e un comfort d’uso ottimale sono stati obiettivi primari dello sviluppo progettuale. Già al primo sguardo, la macchina colpisce per il design ergonomico e la semplicità d’uso. Due grandi porte scorrevoli offrono la massima accessibilità per la sostituzione dei pezzi e delle mole. I brevi tempi di conversione e la rapida riprogrammazione del comando contribuiscono a ridurre i tempi morti e fanno della macchina una soluzione interessante per la lavorazione di pezzi singoli e di piccole e grandi serie.

leggi tutto

PROGETTAZIONE
GESTIONE MULTI-CAD

Fondata nel 1985, PTC, che impiega oggi circa 6.000 professionisti e si rivolge a oltre 28.000 imprese operanti in settori produttivi in rapida evoluzione, in tutto il mondo, ha annunciato la disponibilità dell’ultima release del rivoluzionario software di progettazione 3D Creo®. La versione 3.0 propone la nuova tecnologia Unite™, destinata a semplificare significativamente l’utilizzo di file provenienti dai sistemi CAD più disparati direttamente in PTC Creo. Inoltre, grazie a strumenti di progettazione maggiormente integrati, punta ancor più all’innovazione, offrendo la possibilità di riutilizzare completamente il lavoro di Concept Design all’interno dei processi di progettazione di dettaglio. Infine, l’incremento di produttività assicurato da questa release consentirà ai clienti di focalizzarsi maggiormente sull’innovazione e sulla qualità del prodotto.

leggi tutto

MACCHINE
L’IBRIDA RIVOLUZIONARIA

Nell’era dei cicli di vita dei prodotti sempre più brevi e in quella dei componenti sempre più complessi e personalizzati, i processi generativi offrono supporto alle aziende per una produzione più rapida di prodotti nuovi ed innovativi. I processi di produzione generativa consentono la realizzazione di geometrie e pezzi complessi e l’inimitabile connubio della tecnologia di sinterizzazione laser con iniettore di polveri e della tecnologia di fresatura apre all’operatore orizzonti completamente nuovi in quanto ad applicazioni e geometrie realizzabili. Grazie alla Lasertec 65 Additive Manufacturing, Sauer Lasertec offre ora una soluzione ibrida che combina la sinterizzazione laser con la fresatura a 5 assi. Questa tecnologia utilizza il processo di riporto di materiale applicato mediante un iniettore di polveri metalliche, che vanta velocità fino a venti volte superiori alla produzione mediante letto di polvere.

leggi tutto

AUTOMAZIONE
I MOTORI DELL’EFFICIENZA

Sul fronte dell’efficienza energetica la politica di SEW-Eurodrive si concretizza non solo offrendo prodotti e soluzioni all’avanguardia, ma anche attraverso la capacità di intervenire su impianti esistenti al fine di migliorarne le performance. Tra le soluzioni più avanzate che SEW è oggi in grado di mettere in campo, oltre al motore DRC, un’unità con inverter integrato dotata di un livello di efficienza addirittura superiore alle specifiche IE4, vi è il sistema di azionamento Movigear. Si tratta di un gruppo meccatronico che integra in un’unica soluzione l’elettronica di comando, il motore brushless e un riduttore ad elevata efficienza che, in alcuni specifici casi – come documentato da una apposita dimostrazione esposta da SEW alla recente SPS IPC Drives Italia – consente di ottenere risparmi energetici fino al 50% rispetto ad una soluzione che utilizza un motore elettrico di tipo IE2, come spesso accade nei sistemi di movimentazione che ancora ‘girano’ in parecchie realtà produttive.

leggi tutto

LOGISTICA
MOSSE ANTICIPATE

Ad un evento svoltosi in concomitanza con la conferenza stampa tenuta da Hannover Messe per l’apertura del CeMAT, Toyota Material Handling Europe ha presentato a più di 100 giornalisti internazionali la propria partecipazione alla manifestazione nota come il “palco mondiale” del Material Handling, svoltosi ad Hannover dal 19 al 23 maggio. Gli interventi del Chairman Hirooki Fujiwara e del presidente Matthias Fischer hanno illustrato, tra l’altro, anche le ultime novità in termini di prodotti e servizi offerti dall’azienda, una vera anteprima sul futuro della logistica. Tramite occhiali 3D, TMHE ha reso anche possibile un anticipato tour virtuale del proprio stand, che, quest’anno, per la prima volta, è stato ubicato all’interno del padiglione P32, conferendo un maggior risalto alla presenza dell’azienda a questa manifestazione.

leggi tutto

SOFTWARE
PROVATO IN MACCHINA

Le crescenti sfide per la rettifica e la manutenzione di nuove generazioni di punte e frese a geometria complessa sono state risolte da una nuova versione del pacchetto software NUMROTO per la rettifica di utensili. La versione 3.8 automatizza la rettifica multielicoidale e a scanalatura variabile e fornisce una nuova funzione di taglio a forma per inserti profilati. Disponibile per gli attuali utilizzatori come aggiornamento, il software è installato sui potenti sistemi CNC Flexium+ di NUM, che offrono vantaggi significativi. Oggi, 15 dei principali produttori di rettificatrici CNC per utensili incorporano il software NUMROTO nei loro prodotti, la cui applicazione è estesa su più di 40 differenti tipi di macchine.

leggi tutto

UTENSILI
APPLICAZIONI IN FRESATURA

Le frese di recente sviluppo assicurano la flessibilità operativa necessaria per la lavorazione di componenti sempre più complessi. Man mano che i costruttori di macchine introducono prodotti caratterizzati da funzionalità ed efficienza più elevate, i componenti da produrre diventano più complicati e difficili da realizzare. Oltre a presentare profili complessi e tolleranze sempre più rigide, vengono spesso realizzati con materiali ad alte prestazioni che assicurano robustezza e affidabilità, ma che incidono negativamente sulla lavorabilità. Le recenti proposte di Seco Tools, fornitore globale di utensili e accessori per qualsiasi lavorazione ad asportazione di truciolo che ha il proprio quartier generale a Fagersta, in Svezia, ed è presente in oltre 50 paesi, rappresentano la giusta soluzione per massimizzare la produttività e la redditività del cliente.

leggi tutto

SOFTWARE
SIMULAZIONE DI FLUIDI

Ansys porta chiarezza e conoscenza per le più pressanti sfide di design attraverso simulazioni veloci, affidabili e accurate. La tecnologia Ansys consente alle aziende di tutti i settori di prevedere con certezza il funzionamento dei loro prodotti nel mondo reale. I clienti si affidano al software Ansys per garantire l’integrità di prodotto e il successo tramite l’innovazione. Grazie a più veloci tecnologie di pre-processing, solver e ottimizzazione, gli utenti che si avvalgono della release 15.0 di Ansys per la simulazione fluidodinamica sono oggi in grado di rispettare scadenze di sviluppo ancor più stringenti e ridurre ulteriormente il time to market. Le nuove funzionalità della versione 15.0, rilasciata a fine 2013, offrono agli utenti una vasta gamma di vantaggi sull’intero portfolio di prodotti.

leggi tutto

SISTEMI DI PRESA
QUASI UMANA

Chi non ricorda le discussioni scatenatesi all’epoca dell’introduzione delle fotocamere digitali. Oggi tutte le preoccupazioni, le riserve e le paure sembrano scomparse: con noncuranza e in modo naturale queste meraviglie di ingegneria digitale sono ora utilizzate anche da bambini piccoli o anziani tecnicamente meno esperti. Uno sviluppo simile, affermano gli esperti di robotica, è quello che sta interessando ora il campo della robotica di servizio. Ecco un esempio in cui si rende necessaria una cooperazione di diverse tecnologie: misurazione laser e sistemi di elaborazione di immagini forniscono una percezione dell’ambiente senza alcun tipo di contatto. Sensori angolari, di coppia e pressione, rilevano forze, momenti e pressioni, consentendo in tal modo al robot di muoversi autonomamente e di svolgere compiti di manipolazione che richiedono forza particolare.

leggi tutto

AUTOMAZIONE
IN TOTALE SICUREZZA

Recentemente presentato da Eaton, l’avviatore motori elettronico EMS è multifunzionale e integra la protezione dei motori da sovraccarichi. Rispetto ai sistemi convenzionali, permette di ridurre i tempi per il cablaggio del 60% e il numero di componenti hardware richiesti fino al 70%. La sua ridotta larghezza consente di ottimizzare l’uso dello spazio nell’armadio elettrico e contribuisce ad assicurare un design uniforme all’interno dello stesso. La tecnologia push-in impiegata per il collegamento dei terminali non prevede l’uso di alcun attrezzo e riduce quindi al minimo i tempi d’installazione, mentre la tecnologia di commutazione ibrida aumenta la durata complessiva dell’avviatore.

leggi tutto

CAE
PROCESSI ACCELERATI

EPLAN Software & Service sviluppa soluzioni di ingegneria per velocizzare il processo di progettazione dei prodotti, offrendo sistemi avanzati interdisciplinari che garantiscono livelli elevati di produttività e uniformità dei dati. La nuova EPLAN Platform versione 2.3, recentemente presentata, punta su standardizzazione e automazione, offrendo nuove opportunità agli utenti in termini di progettazione a norme e gestione di valori di sicurezza. Macro facilmente modificabili e funzioni di ricerca estese per le impostazioni di sistema assicurano la massima produttività in ingegneria. Un altro vantaggio concreto è l’amministrazione centralizzata dei dispositivi obsoleti, fuori produzione, e dei relativi test, per garantire la trasparenza e la sicurezza dei progetti esistenti.

leggi tutto

MACCHINE UTENSILI
LA PICCOLA POTENTE

Con la rettificatrice cilindrica Studer S11, il produttore svizzero Fritz Studer AG ha presentato alla EMO 2013 una novità senza precedenti sul mercato. La giovane S11 è la macchina più piccola della gamma offerta dall’azienda di Thun ed è stata progettata su misura per pezzi fino a 200 mm di lunghezza. Dietro le dimensioni estremamente compatte della macchina, si nasconde una produttività che sorprende anche gli specialisti del settore. “Abbiamo condotto un’analisi di mercato preliminare e, in base alle nostre informazioni, non esiste attualmente sul mercato una macchina con funzionalità paragonabili a quelle della Studer S11. La S11 abbina alla struttura estremamente compatta un’alta produttività e la proverbiale precisione svizzera. A questo si aggiunge l’efficienza energetica, certificata dal marchio Bluecompetence”, sottolinea Martin Habegger, direttore del progetto.

leggi tutto

COMPONENTI
CUSCINETTI IN PROVA

NKE Austria GmbH ha messo in funzione un nuovo banco di prova per grandi cuscinetti volventi. Al fine di fornire una migliore immagine delle proporzioni, il produttore di cuscinetti di Steyr ha esposto quest’anno alla fiera di Hannover l’albero dotato di cuscinetti sottoposti a verifica sul banco di prova, che, dopo la fiera, è stato integrato all’interno del nuovo banco di prova per cuscinetti. Con il banco di prova radiale-assiale RAX380 per cuscinetti con un diametro esterno massimo pari a 380 mm, NKE è ora in grado di sottoporre a verifica anche cuscinetti di grandi dimensioni, tenendo conto di condizioni di verifica mutevoli e carichi, velocità, lubrificazione e temperature sempre diversi e di verificare le loro proprietà di funzionamento. Sul nuovo banco di prova vengono sottoposti a verifica sia i cuscinetti standard che quelli personalizzati in base alle esigenze dei clienti e specifiche per applicazioni.

leggi tutto

SUBFORNITURA
SARÀ RIPRESA?

È ormai un’abitudine: da cinque anni la prudenza è di prassi quando si parla del numero uno dei saloni della subfornitura industriale. L’industria, e in primo luogo le lavorazioni per conto terzi, non sono forse considerate come le principali vittime e il simbolo della crisi che attraversa in generale l’Europa, e la Francia in particolare? Ebbene, il “test” che riserverà MIDEST 2013 alle imprese della subfornitura giustifica la scelta di tecnelab di inserire la 43ª edizione di questo salone, in programma dal 19 al 22 novembre presso il quartiere espositivo di Paris Nord Villepinte, proprio nella sezione “Test”. La rubrica di tecnelab che di solito viene riservata alle “prove sul campo” di prodotti e sistemi per l’industria, ospita dunque in questo mese un’anticipazione di quanto offrirà la manifestazione francese della subfornitura, un vero e proprio “banco di prova” della tenuta dell’impresa manifatturiera internazionale. Un “test” davvero inusuale, di cui nei mesi a venire torneremo a parlarne, riportandone i risultati.

leggi tutto

COMPONENTI
INTERCONNESSIONE A TUTTI I LIVELLI

Il tema centrale della Fiera di Hannover 2013, “Integrated Industry”, per Bosch Rexroth è stato esteso ai ben più dei meri ambiti IT. Oltre a interfacce aperte per lo scambio di dati e a nuovi engineering tool, l’azienda leader nelle tecnologie per l’azionamento e il controllo del movimento, ha puntato su una stretta interconnessione con i costruttori di macchine e i clienti finali. Nella pratica, sulla base di test e indagini condotte presso i clienti, Bosch Rexroth sta percorrendo nuove strade in numerose partnership di sviluppo. Attualmente è concentrata su due argomenti: una maggiore efficienza energetica e, a sua volta, un engineering più efficiente. Riguardo a queste due sfide, le proposte dello scorso mese di aprile rimangono un punto fermo. D’altra parte “L’evoluzione tecnologica degli impianti e delle macchine sta diventando un tema sempre più importante”, come ha sottolineato Karl Tragl, Presidente di Bosch Rexroth.

leggi tutto

UTENSILI
AFFIDABILITÀ SENZA COMPROMESSI

Nuovi utensili, nuovi rivestimenti e nuove geometrie ridefiniscono gli standard nell’esecuzione di gole e in troncatura. Walter AG, azienda con sede centrale a Tübingen, offre per queste applicazioni un più ampio e innovativo assortimento. L’obiettivo? Migliorare la sicurezza di processo e garantire la lunga durata dell’utensile. Nell’evoluzione dei prodotti, Walter è riuscita a migliorare ulteriormente la resistenza all’usura alle alte temperature dei rivestimenti PVD in ossido di alluminio, senza scendere a compromessi sulla tenacità dei materiali da taglio”, spiega Gerd Kußmaul, Senior Product Manager di Walter AG per il settore tornitura. La durezza dell’ossido di alluminio ottimizzato è maggiore rispetto alla serie precedente, a vantaggio della resistenza all’usura; la struttura superficiale migliorata consente un minore attrito sulla superficie di spoglia superiore, riducendo la temperatura causata dall’attrito stesso. Ecco i risultati della ricerca sul nuovo materiale da taglio.

leggi tutto

SICUREZZA
ESERCIZI DI CALCOLO

La vita dell’ingegnere è difficile, almeno per quanto riguarda l’applicazione pratica delle prescrizioni contenute nella norma EN ISO 13849-1: infatti, non solo deve assicurarsi di aver utilizzato le formule corrette, ma anche che i calcoli siano esatti. Ora però è possibile contare su un potente strumento di supporto: il tool software PAScal. Questo strumento di calcolo, testato e certificato, che utilizza le formule e i criteri indicati nella norma EN ISO 13849-1, offre la possibilità di elaborare intere librerie di componenti dei costruttori senza necessità di inserire nuovamente i dati relativi alle caratteristiche di sicurezza. La probabilità di errori si riduce notevolmente, così come i costi relativi all’esecuzione dei calcoli stessi. Il Safety Calculator PAScal fornisce un valido supporto all’utilizzatore, articolato in cinque fasi che l’Autore, che svolge la propria attività presso Pilz Italia descrive.

leggi tutto

Pagina 4 di 6

Sponsor

Mediapartners